Un’ importante innovazione al Centro Medico di Foniatria di Padova: la Tele-riabilitazione.

Un’ importante innovazione al Centro Medico di Foniatria di Padova: la Tele-riabilitazione.
Nicola Zuin (Venezia)

A cura di Dott. Nicola Zuin (Venezia)

nicola.zuin@dconline.info * cell. 335-7198871 *

Vice-Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana

Direttore editoriale de IL POPOLO della Democrazia Cristiana.

< Un’ importante innovazione al Centro Medico di Foniatria di Padova: la Tele-riabilitazione >

L’ingresso del Centro Medico di Foniatria, in Via Bergamo, a Padova

Concludiamo questa nostra prima indagine sul Centro Medico di Foniatria di Padova, trattando una innovazione importante concernente la  tele-riabilitazione.

Le restrizioni imposte dall’epidemia di coronavirus ed il desiderio di non interrompere l’assistenza, sono state lo spunto per introdurre una modalità assistenziale innovativa, adottando strumenti sino ad allora utilizzati in modo marginale.

In particolare ci riferiamo all’attivazione della tele-riabilitazione, attualmente rivolta esclusivamente a pazienti privati che abbiano già intrapreso un percorso di diagnostica o di trattamento presso questo Centro Medico padovano.

Dott.ssa Silvia Gerola

<< Il progetto sperimentale avviato ha prodotto risultati molto buoni; tutte le famiglie con cui è stata testata tale modalità si sono dichiarate soddisfatte. >>

Ce ne parla la Dott.ssa Silvia Gerola, Leader del team che segue questo progetto

<< Vediamo nella tele-riabilitazione numerose potenzialità di sviluppo come modalità di assistenza a proposito di varie fattispecie.

– in periodi in cui il distanziamento sociale è necessario

– per pazienti provenienti da altre Regioni

– per bambini le cui famiglie hanno difficoltà a gestire gli spostamenti

– per quadri clinici complessi che necessitano di rimanere in un ambiente protetto

– per percorsi di “counseling” alle famiglie

Tale modalità è applicabile a tutte le patologie ed è possibile in presenza di un bambino o ragazzo collaborante o di una famiglia collaborante.

La Tele-riabilitazione è risorsa preziosa, proprio in questo periodo di emergenza per poter seguire, seppur a distanza, i nostri bambini. Questo è stato per noi e per le loro famiglie davvero molto importante.  

Noi siamo dei punti di riferimento stabili per loro e facciamo parte della loro “routine” e loro della nostra; il contatto – sia pur da remoto – con loro ha consentito di mantenere saldo questo filo. >>

Riabilitazione e ricerca per i Disturbi Specifici dell’Apprendimento.

Il Dott. Francesco Cossu

Una sezione molto importante della nostra unità di neuro riabilitazione è dedicata ai DSA (Disturbi Specifici di Apprendimento), bambini intelligenti con una difficoltà specifica in lettura, scrittura e/o calcolo; tali difficoltà hanno però un impatto fortissimo nel mondo della scuola e questi bambini, pur essendo intelligenti, si sentono mancanti di qualcosa/inadeguati per tutto il loro percorso scolastico.

La nostra unità si occupa sia del percorso diagnostico che riabilitativo dei DSA (la cui referente è la dott.ssa Gerola).

La dott.ssa Silvia Gerola ci racconta con entusiasmo che è in corso un percorso dedicato esclusivamente alla riabilitazione dei DSA promosso e finanziato dal Lions Club tramite una donazione.

– Donazioni per l’assistenza – Lions: percorso di riabilitazione e metodo di studio dedicato al DSA

– Progetti di ricerca:   lettura e scrittura Dott. Berardi Università La Sapienza Roma

  • ​​​calcolo Prof. Zorzi Università di Padova

Importanza della Neuropsicomotricità: individuale o in piccolo gruppo.

La neuropsicomotricità ha un ruolo cruciale, oltre che per il recupero funzionale delle competenze motorie, per il recupero delle competenze relazionali.

La preoccupazione più grande (e spesso più nascosta) di tante famiglie è quella del futuro sociale dei loro bambini; questi genitori sono perfettamente consapevoli che i loro bambini hanno importanti difficoltà a relazionarsi / interagire con gli altri bambini e per questo sono molto preoccupati del bagaglio di insuccessi relazionali che ciascuno dei loro figli si porta con sé.

La neuropsicomotricità in piccolo gruppo è una terapia pazzesca per questi aspetti perché aiuta questi bambini a sperimentarsi in un setting creato per loro e a relazionarsi con tutte le loro capacità sfruttando strategie nascoste che non sanno di avere.

Le Paralisi Cerebrali Infantili.

C’è la necessita di ottenere in Donazione un puntatore a raggi infrarossi.

Questi sono i bambini abbandonati da tutti che contengono, molto spesso, un sacco di risorse nascoste che è possibile rendere visibili tramite l’uso del puntatore oculare.

La nostra unità, precisa concludendo il Direttore del Centro, eccelle in questo settore perché dispone di un protocollo di valutazione e di un conseguente protocollo di riabilitazione costruito appositamente per questi bambini e implementato sulla tecnologia a controllo oculare.

Il giornale < Il Popolo > rimane a disposizione come polo di diffusione di queste eccellenze italiane che ancora una volta non sono sufficientemente supportate dal sistema sanitario nazionale e che come Democrazia Cristiana vogliamo invece supportare e descrivere, per tutti quelli che potrebbero averne bisogno

Rimango pertanto personalmente a disposizione per eventuali ulteriori informazioni: email nicola.zuin@dconline.info * cell. 335-7198871

 

   **********************************************************************************************

   www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it * 

   **********************************************************************************************

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments