E’ URGENTE E NECESSARIO FERMARE LE ARMI IN UKRAINA ED AVVIARE SUBITO COLLOQUI PER RISTABILIRE LA PACE !

E’ URGENTE E NECESSARIO FERMARE LE ARMI IN UKRAINA ED AVVIARE SUBITO COLLOQUI PER RISTABILIRE LA PACE !
Nicola Zuin (Venezia)

A cura di Dott. Nicola Zuin (Venezia)

nicola.zuin@dconline.info * cell. 335-7198871 *

Vice-Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana

Direttore Editoriale de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana

< E’ URGENTE E NECESSARIO FERMARE LE ARMI IN UKRAINA ED AVVIARE SUBITO COLLOQUI PER RISTABILIRE LA PACE ! >

Oggi è necessario – a mio avviso – commentare senza schierarsi in maniera aprioristica come oramai è di moda in Europa al grido di <Fermatelo ma non diteglielo in faccia, potrebbe arrabbiarsi…>

E quindi proviamoci, senza offendere nessuno, senza promuovere offensive ma semplicemente cercando di disinnescare la crisi…

A quanto nella giornata di ieri Putin ha invitato Zelensky a negoziare….. La Russia è quindi pronta a condurre negoziati con l’Ucraina per fermare l’invasione, ha affermato il presidente Vladimir Putin a seguito della sua conversazione con il presidente cinese Xi Jinping.

Putin ha anche parlato della storia della crisi ucraina e ha informato Xi Jinping dell’operazione militare russa nel Donbass, da lui ritenuta inevitabile per preservare la sicurezza della confederazione russa dall’espansione continua della Nato verso oriente.

Volodymyr Zelensky e Vladimir Putin

La Russia è quindi comunque pronta a inviare la sua delegazione a Minsk, in Bielorussia, per colloqui con l’Ucraina chiudere la vicenda e rientrare in 24 ore a casa offrendosi addirittura di pagare i danni di guerra ….

Ma allora perché non si riesce a finirla qua? Velocemente ?

Ma soprattutto preservando le vite di migliaia di civili?

Secondo Putin inoltre, una delegazione comprenderà rappresentanti dei Ministeri della difesa e degli affari esteri, nonché l’amministrazione presidenziale, per riuscire a capire e decidere subito sull’argomento “allargamento a Ovest”.

In precedenza, si è saputo che il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky, in un nuovo videomessaggio, ha invitato la sua controparte russa a sedersi al tavolo dei negoziati. Il Presidente ucraino ha sottolineato che in questo modo intendeva fermare le uccisioni di civili.

Quindi…. Ci siamo…. Le controparti decidono di parlare….. Ed invece … no

L’Ukraina non vuole piu trattare, Putin deve andarsene subito senza se e senza ma….Vogliamo i morti!!! Altrimenti tutto questo a cosa e servito?

A questo punto ovviamente Putin non può più tornare indietro, i suoi Generali gli hanno riferito che la Nato e troppo vicina ai confini Russi, che non possono piu difendersi correttamente e l’Ukraina non può andare con la Nato: la disfatta sarebbe inevitabile per la confederazione Russa.

E Noi (italiani) che facciamo? Ci mettiamo contro Putin ? Gli fermiamo i pagamenti? Ma non quelli del Gas!

Li escludiamo dal Calcio dalla F1, dallo sport in generale?

Ma?! Nessuno ha il coraggio di dire a Putin che la misura è colma! Scoppierebbe la 3^ Guerra Mondiale Tutti fermi!

Il Consiglio di sicurezza dell’ONU: la dichiarazione di condanna per l’intervento in Ukraina bloccato dal veto della Russia

“Che è meglio “ direbbe il grande Puffo… Occhio però al fuoco amico sull’ Italia …
La Francia manda le sue armi all’Ukraina. Ovvero ? Non scende in guerra ma aiuta l’Ukraina a difendersi

Ma… i francesci non sono nostri alleati? Ma allora siamo con o contro Putin?

Per il momento tagliamo i siti porno Europei ai Russi… E impediamo ai Ricchi russi di venire a spendere i loro soldi in Italia. E poi?

Ora è difficile dire cosa faremo noi ( democristiani), se fossimo nella stanza dei bottoni

L’immagine di una delle tante manifestazioni per la pace in Ukraina e contro l’aggressione da parte della Russia

Posso solo dire che se ci fosse stato un Governo democristiano la figuraccia della falsa linea dura ce la saremo risparmiata. Avremo appoggiato sicuramente i negoziati.

Avremo mandato i nostri Ministri ad esporre la nostra posizione. Non avremo mandato armi, nè militari…
Avremo detto No alla guerra, SI agli accordi diplomatici qualunque essi siano, purché le vite siano preservate.

Avremo fatto le nostre proposte senza dichiarare Guerra ai Russi, ma anche senza rinnegare l’appartenenza alla Nato,
Sicuramente agevolando la ricomposizione della situazione e l’avvio agli accordi di Pace.

Oramai piu di 100 mila ukraini stanno già lasciando il loro paese verso Polonia, Ungheria, Moldavia e Romania verso la Nato… verso il vero problema. Verso chi la guerra l’ha non dichiarata ma provocata….. con l’inutile espansione a Est. E’ come il classico gatto che rincorre la propria coda.

Qui non bisogna armare gli Ukraini, bisogna disarmare tutti!!!

Questo avremo tentato di fare …. NOI democristiani.

D’altronde se il nostro primo ministro fosse stato uno come Fanfani…. Con l’esperienza del disinnesco della crisi cubano/americano/sovietica, qualcosa di meglio sarebbe stato fatto !

 

   *******************************************************************************************************

      www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

   *******************************************************************************************************

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments