VANGELO DEL GIORNO * Domenica 15 Luglio 2018

VANGELO DEL GIORNO * Domenica 15 Luglio 2018

www.ilpopolo.news *  XV Domenica del Tempo Ordinario *

« Signore, da chi andremo ? Tu hai parole di vita eterna » Gv 6,68

Santo(i) del giorno : S. Bonaventura, vescovo e dottore della Chiesa (1217-1274), S. Pompilio Maria Pirrotti, sacerdote S.P. (1710-1766)

Meditazione del giorno
San Cirillo d’Alessandria : “Per la prima volta, li mandò”

*********************************************

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Marco 6,7-13.

In quel tempo Gesù chiamò i Dodici, ed incominciò a mandarli a due a due e diede loro potere sugli spiriti immondi.
E ordinò loro che, oltre al bastone, non prendessero nulla per il viaggio: né pane, né bisaccia, né denaro nella borsa;
ma, calzati solo i sandali, non indossassero due tuniche.

E diceva loro: «Entrati in una casa, rimanetevi fino a che ve ne andiate da quel luogo.
Se in qualche luogo non vi riceveranno e non vi ascolteranno, andandovene, scuotete la polvere di sotto ai vostri piedi, a testimonianza per loro».

E partiti, predicavano che la gente si convertisse, scacciavano molti demòni, ungevano di olio molti infermi e li guarivano.

Traduzione liturgica della Bibbia

*********************************************

Meditazione del giorno:

San Cirillo d’Alessandria (380-444), vescovo e dottore della Chiesa

Commento al vangelo di San Giovanni 12,1
“Per la prima volta, li mandò”

Il Signore nostro Gesù Cristo ha istituito delle guide e dei maestri per il mondo intero, e degli “amministratori dei misteri divini” (1 Cor 4, 1).
Ha prescritto loro di risplendere e rischiarare come fiaccole non soltanto nel paese dei giudei… ma ovunque sotto il sole, per gli uomini che abitano su tutta la superficie della terra…

Se riteneva di dover mandare così i suoi discepoli come il Padre aveva mandato lui (Gv 20, 21), non era forse necessario che loro, destinati ad essere i suoi imitatori, scoprissero il compito per il quale il Padre aveva mandato suo Figlio?
Egli ci ha dunque spiegato in diversi modi il carattere della sua missione. Ha detto un giorno: “Io non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori a convertirsi” (Lc 5, 32).
E ancora: “Sono disceso dal cielo non per fare la mia volontà, ma la volontà di colui che mi ha mandato” (Gv 6, 38).
E un’altra volta: “Dio non ha mandato il Figlio nel mondo per giudicare il mondo, ma perché il mondo si salvi per mezzo di lui” (Gv 3, 17).

Riassumeva in poche parole la funzione degli Apostoli dicendo che li ha mandati come il Padre aveva mandato lui: con ciò avrebbero compreso che spetta a loro chiamare i peccatori a convertirsi, curare i malati, corporalmente e spiritualmente; nella loro carica di amministratori, non cercare affatto di fare la propria volontà, ma la volontà di colui che li ha mandati; e in definitiva, salvare il mondo nella misura in cui riceverà gli insegnamenti del Signore.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments