Riprende l’attività del Comitato di sostegno “Solidarietà” promosso dalla D.C. per un aiuto concreto alle suore claustrali in difficoltà !

Riprende l’attività del Comitato di sostegno “Solidarietà” promosso dalla D.C. per un aiuto concreto alle suore claustrali in difficoltà !

di ANGELO SANDRI * www.ilpopolo.news 

  • www.democraziacristianaonline.it

* RIPRENDE L’ATTIVITA’ DEL COMITATO DI SOSTEGNO <SOLIDARIETA’> PROMOSSO DALLA DEMOCRAZIA CRISTIANA PER UN SOSTEGNO CONCRETO AI MONASTERI DELLE SUORE CLAUSTRALI IN EVIDENTE DIFFICOLTA’ !

Il Coordinatore amministrativo del Comitato di sostegno “Solidarietà” Sig. Franco Capanna (Teramo)

Per i più è ormai terminata la pausa estiva/ferragostana e con oggi sostanzialmente si ritorna alle normali attività.
Anche la politica riprende il suo corso con normale intensità e vigore e la Democrazia Cristiana si appresta a partecipare all’importante convegno programmato a Pescara (Centro convegni “Aurum”) per il pomeriggio di venerdì 31 agosto 2018.
Tra le varie iniziative che la Democrazia Cristiana intende riprendere con la dovuta attenzione vi è anche quella del Comitato di sostegno <Solidarietà> con il quale ci si prefigge di dare sostegno ai conventi delle suore di clausura che vivono in uno stato di grave e palese difficoltà.

Il Coordinatore organizzativo del Comitato di sostegno “Solidarietà” Sig. Quinto Bernardi (Pistoia).

Già dalle colonne di questo nostro stesso giornale abbiamo più volte segnalato le tante problematiche che le suore di clausura debbono quotidianamente affrontare, aggravate da una impostazione troppo asettica e burocratica che rendono la attuale situazione troppo gravosa ed inaccettabile.
Da qui la decisione di affiancare l’azione “politica” della Democrazia Cristiana a sostegno di tutta una serie di giuste osservazioni e “rivendicazioni” di cui abbiamo già parlato ma che sarà senz’altro necessario riprendere ed argomentare ulteriormente, finchè non si trovi una equa soluzione, con un’azione più concreta e se vogliamo più incisiva.

Da qui la decisione della Dirigenza nazionale della Democrazia Cristiana di creare il Comitato di sostegno <Solidarietà> che intende mettersi a servizio di questa importante causa anche in termini pratici ed operativi.

Il Segretario naz.le D.C. Angelo Sandri (Udine).

Il Comitato intende avvalersi della collaborazione del giornale “IL POPOLO” della Democrazia Cristiana che attraverso le pubblicazioni sul sito internet www.ilpopolo.news ha portato più volte all’attenzione dell’opinione pubblica italiana ed internazionale le problematiche di cui trattasi.
Intende poi usufruire anche dei social, attuale importante strumento di dialogo e di confronto per tentare un raccordo operativo tra coloro i quali hanno a cuore questo importante tematica.

E’ stato creato un apposito gruppo facebook, pubblico, denominato Comitato di sostegno <solidarietà> e tentare anche tramite questo strumento un miglior coordinamento di quanti hanno a cuore questa specifica iniziativa.

Anche all’interno del sito internet ufficiale della Democrazia Cristiana   www.democraziacristianaonline.it verrà creato uno “spazio” apposito dedicato all’azione del Comitato di sostegno “Solidarietà” onde favorire la circolazione interna di notizie ed informazioni.

Tutti gli aderenti, attivisti e simpatizzanti avranno a disposizione anche una mail personale con desinenza dconline.info ( norme.cognome@dconline.info ) in modo da poter favorire il dialogo ed il coinvolgimento, anche operativo.

E’ stato deciso di affidare al Sig. Franco Capanna (Teramo), il coordinamento amministrativo delle attività del Comitato di sostegno “Solidarietà”, delegando a lui il compito di predisporre gli opportuni strumenti operativi per poter raccogliere anche aiuti concreti da poter devolvere ai Monasteri delle suore di clausura che si intendono in qualche modo aiutare.

Al Sig. Quinto Bernardi (Pistoia), è stato invece affidato il coordinamento organizzativo del Comitato di sostegno “Solidarietà”.

La sede del < Comitato di Sostegno “Solidarietà” > è ubicata presso la sede organizzativa nazionale della Democrazia Cristiana, sita in Roma, Via Ostia n. 28 (cap 00192). – ROMA

Per adesioni e/o informazioni sono a disposizione alcuni riferimenti telefonici / telematici:
< comitato.solidarieta@dconline.info >
< segreteria.nazionale@dconline.info >
< segreteria.organizzativa@dconline.info >

Oltre che i siti:
www.democraziacristianaonline.it * www.ilpopolo.news
Cell. 342-1876463 * 342-9581946 * 345-1594496 * 348-3228057
Gruppo facebook < COMITATO DI SOSTEGNO – SOLIDARIETA’ >

ANGELO SANDRI (Cervignano del Friuli / UD).

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Franco Capanna
Franco Capanna
4 anni fa

Buongiorno da Franco Capanna Teramo.Prendo atto di tanto onore e fiducia e ringrazio i vertici della Democrazia Cristiana e in primis del segretario dottore Angelo Sandri certo persona di rarità e un cuore senza paletti in una realtà dove sempre più si dilata la sfiducia,la povertà,l’ annientamento dei valori.Come ex sindacalista da poco,conosco realtà che fanno male : fabbriche chiuse,negozi spariti,laureati costretti andare all’estero,signori di media borghesia rovistare nei cassonetti dell’immondizia e lunghe file di italiani presso centri Caritas. Tante famiglie ridotte a pane e pasta. Chi scrive per un patto con mia moglie in morte per cancro ho donato la mia vita sindacale agli ultimi e tribolati di ogni fascia sociale impoverendo la mia stessa economia in sacrifici avvolte disumani ma per grazia in riuscite conquiste sociali. Credevo gli eremi dei monasteri d’Italia particolarmente di suore e monache di clausura un pezzo di cielo autosufficiente e non sapevo come tutti non aiutati dal Vaticano perché Ordini indipendenti dunque sovrani dal 1500 e vivono di piccolo lavoro artigianale e di elemosine che oggi non ricevono che tradotto significa carestia di cibo oltre l’impossibilità permettersi una visita specialistica subitanea o recarsi in uno studio dentistico. Testimone io stesso ospite di un monastero in Roma bussare due claustrali chiedere cibo dopo tre gg di patimento . Badesse mi dicono che anche in Spagna e Portogallo vanno nei ristoranti per avanzi di cibo.Sono un cattolico credente ma trovo i governi crudeli e vampiri che fanno pagare tasse inique anche alle religiose prive di reddito come il ticket sanità. Non capisco neppure poi tanto come i vertici della chiesa ,vedasi cardinali che prendono 5000€ mensili più gettoni di presenza idem vescovi con 3000€. Una disparità di trattamento inequivocabile verso donne in rinuncia di beni al servizio di sacrificio in una vita cristiana di profondo raro. GRAZIE DI ASCOLTO.