La terza guerra mondiale inizierà nel 2019: È la previsione dell’astrologo Nostradamus, ma spunta anche Baba Vanga e le sue profezie per niente carine.

Nostradamus ha predetto un conflitto mondiale per il 2019, mentre la veggente Baba Vanga parla di tragedie internazionali e sulla nostra cara Europa.

La terza guerra mondiale inizierà nel 2019: È la previsione dell’astrologo Nostradamus, ma spunta anche  Baba Vanga e le sue profezie per niente carine.

Come hanno scoperto gli appassionati ricercatori, in una delle sue quartine, Nostradamus ha predetto un conflitto armato, i cui membri da un lato possono diventare gli USA o l’Europa, e dall’altro lato la Russia o la Cina. Il risultato di questo confronto è la debolezza dell’Occidente. A peggiorare la situazione c’è il fatto che nel bel mezzo del combattimento Nostradamus predice la caduta di un grande asteroide.

Pochi giorni fa è stata pubblicata la profezia della veggente Vanga per l’anno 2019. In particolare, il veggente ha predetto la secessione dall’Ucraina della Transcarpazia, dopo la sconfitta di Kiev nel conflitto in Donbass.

Baba Vanga, una famosa mistica cieca che ha predetto Brexit, gli attacchi delle Twin Tower e l’ascesa dell’ISIS, ha indicato le sue previsioni per il 2019.

Baba Vanga è stata soprannominata la “Nostradamus dei Balcani” per le sue profezie, che sembrano colpire con inquietante regolarità. La donna ha indovinato numerosi eventi con lauto anticipo, come l’attentato alle Torri Gemelle, lo tsunami del 2004, l’ascesa dell’ISIS e la Brexit. Baba Vanga ha rilasciato moltissime previsioni riguardanti il futuro dell’umanità, catalogate anno per anno.

Nata come Vangelia Pandeva Dimitrova, a Strumica, Macedonia, Baba (che tradotto vuol dire “nonna”) Vanga era parzialmente ipovedente e perse misteriosamente la vista a 12 anni, nel corso di una grande e pericolosa tempesta, dove scomparve per alcuni giorni e durante uno dei quali affermò di avere la sua prima visione. La sua fama è esplosa in tutto il mondo dopo aver previsto accuratamente l’affondamento del Kursk nel 2000. I suoi milioni di seguaci credono che avesse capacità paranormali, compresa la telepatia, la capacità di comunicare con gli alieni e che avesse sviluppato un tocco curativo durante la seconda guerra mondiale. Baba Vanga è morta nel 1996 all’età di 85 anni, a causa di un cancro al seno, ma aveva già sviluppato una nota reputazione al momento della sua morte. I teorici della cospirazione hanno a lungo venerato le sue profezie su eventi globali e disastri naturali, nonostante sia morta da oltre due decenni.

La donna avrebbe fatto centinaia di previsioni nei suoi 50 anni di carriera, molte delle quali non sono mai state scritte. Prima di morire, Baba lasciò le sue profezie fino al 51° secolo, quando credeva che il mondo sarebbe finito. Nel 1989 ha indovinato attentato dell’11 settembre 2001. Affermò: “Orrore, orrore, orrore! I fratelli americani cadranno dopo essere stati attaccati dagli uccelli d’acciaio. I lupi ululeranno in un cespuglio, e sgorgherà sangue innocente”. Sembra che Baba Vanga abbia inoltre previsto un’invasione dell’Europa nel 2016 da parte di estremisti islamici, in un conflitto che prevedeva sarebbe iniziato con la primavera araba del 2010.

Si trattava del fatto che “una nuova forma di energia” sarebbe stata scoperta su Venere e che la Cina sarebbe diventata la prossima superpotenza del mondo, subentrando agli Stati Uniti. Mentre la prima non è sicuramente accaduta, la sua seconda previsione per il 201-2019 è plausibile.

Due anni fa, il gruppo di ricerca The Conference Board stimò che entro il 2018 il contributo della Cina al PIL globale avrebbe superato quello degli Stati Uniti. Nel 2015, gli Stati Uniti hanno contribuito con il 16,7% dell’economia mondiale, ma si prevede che scenderà al 14,9% nel 2025, secondo Forbes. L’economia cinese, d’altro canto, si è espansa notevolmente negli ultimi anni. Nel 1970 il paese era responsabile solo del 4,1% dell’economia totale mondiale. Ma questo è salito al 15,6% nel 2015 e la Cina continua a crescere.

Secondo la veggente, il 2019 sarà pieno di disastri naturalicatastrofi economiche e pericoli per la vita di due leader mondiali (così, giusto per essere ottimisti!). Baba Vanga affermò che un membro della squadra di sicurezza del presidente russo Vladimir Putin tenterà di ucciderlo entro i prossimi 12 mesi, ma non ha specificato se il capo di stato morirà nell’attacco. Lo stesso Putin ha rivelato di essere stato oggetto di quattro tentativi di assassinio, il che lo ha spinto a circondarsi di una squadra d’élite di cecchini. L’idea di essere difeso dai cecchini è stata suggerita al Presidente Putin dall’ex leader cubano Fidel Castro, sopravvissuto a più di 50 tentativi di assassinio durante la sua vita. Putin raccontò quel colloquio: “Mi disse: ‘Sai perché sono ancora vivo?’. Gli chiesi: ‘Perché?’. Rispose: ‘Perché sono sempre stato io quello che si occupava personalmente della mia sicurezza’”.

Ad ogni modo, secondo la veggente, Putin non sarà l’unico leader ad essere in pericolo: sembra che Donald Trump sarà colpito da una misteriosa malattia che lo farà soffrire di nausea, tinnito, traumi cerebrali e perdita dell’udito. Sintomi simili sono già stati riscontrati dai diplomatici statunitensi con sede a Cuba e in Cina. Secondo il notiziario cinese South China Morning Post, che cita le fonti di un ricercatore americano, questi disturbi potrebbero consistere in alcuni effetti collaterali causati da “intercettazioni o sorveglianza piuttosto che un attacco con armi sonore”.

Nel 1979, durante un incontro con lo scrittore Valentin Sidorov, Vanga disse: “Tutti si scongeleranno, come ghiaccio, solo uno resterà intatto: la gloria di Vladimir, la gloria della Russia. Nessuno può fermare la Russia […] dominerà il mondo”. Anche se, secondo la veggente, il 2019 non sarà un anno fortunato per la Russia: oltre all’attentato a Putin, sembra che questo Paese verrà presto colpito da un meteorite gigante. All’inizio del 2018 la NASA ha raccolto rifiuti spaziali dall’asteroide Bennu, che secondo l’agenzia statunitense ha attualmente una “non trascurabile probabilità di impatto con la Terra”.

Baba Vanga, che si dice abbia previsto lo tsunami del 2004 che uccise circa 227.898 persone, credeva che un altro tsunami avrebbe colpito l’Asia e spazzato via diversi paesi in altre zone del mondo, tra cui PakistanIndiaGiappone e Indonesia. Si dice che altre catastrofi si verificheranno in Europa ed il Vecchio Continente subirà un catastrofico crollo economico. Gli specialisti hanno calcolato che il 68% delle sue profezie si è avverato, una stima inferiore rispetto all’85% sostenuto dai suoi seguaci. Fortuna che questa anziana signora non ha mai pensato di fare un discorso di fine anno in televisione, vi immaginate? “Per il prossimo anno ci aspettano carestia, guerre, morte e distruzione, ma ci restano ancora poche ore di vita perciò… auguri!!!

Comunque rimane il fatto che non tutti credono alle profezie di astronomi o veggenti, ma un nostro caro Principe re dell’umorismo e della risata chiamato Totò, recitava spesso una frase che diceva: non è vero ma ci credo!!! Superstizione o destino, sta di fatto che da oggi stesso conviene toccare ferro o per essere più incisivi,  fare il solito gesto apotropaico……Felice anno nuovo! Ne abbiamo proprio bisogno.

di Antonio Gentile

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Idea3online
3 anni fa

La guerra è sicura come la morte. perchè è morte. La Storia si scrive con il sangue, perchè la Storia dell’Umanità berrà tanto sangue, quello di miliardi di uomini come fosse l’Inferno. Tutto il resto è Materialismo che dona breve ristoro, nel Passato l’uomo abbracciava la Natura, era felice di esistere perchè viveva in armonia con l’ambiente. Il Presente verrà inghiottito dalla Terza Guerra Mondiale……dopo dalla Quarta Guerra Mondiale….e solo dopo l’Armonia suonerà melodie come quelle che Davide suonava a Saul. E’ il Futuro…..Storia scritta da Dio….ma sempre con il Sangue, quello di Cristo, una soluzione trovata meno di 4 giorni dopo l’errore di Adamo, ed al 6° giorno si chiude un ciclo prima dell’era di Pace che durerà 1 giorno o 1000 anni.