” Una mano ha deviato la pallottola ! “.

” Una mano ha deviato la pallottola ! “.
Dott. Fernando Ciarrocchi

” Una mano ha deviato la pallottola ! “.

“Una mano ha deviato la pallottola” si, questa è stata una delle frasi rimaste scolpite nelle menti e nei cuori di tutti pronunciate da San Giovanni Paolo II quando ricordava il terribile attentato subìto per mano di Mehemet Ali Agca.

Il ricordo è ancora vivo, non si è mai sbiadito, quando sullo schermo televisivo irruppero la grafica e l’inconfondibile sottofondo musicale che annunciavano l’edizione straordinaria del TG UNO.

Il cronista esordì “hanno sparato al Papa”. Questa tremenda frase in batter d’occhio fece immediatamente il giro del mondo.

Le immagini della Jeep bianca che trasportava Giovani Paolo II sofferente, che correva tra le ali di folla dei  fedeli sgomenti e in lacrime, dominavano gli schermi televisivi.

Erano circa le 17,17 del 13 maggio 1981.

Lo stesso giorno in cui nel lontano 1917 la Madonna di Fatima compì la sua prima apparizione.

Una data che ha cambiato il corso della corso della storia.

Piazza San Pietro, in Vaticano, fu il luogo in cui avvenne il tragico evento: fulminea fu la corsa al Gemelli in cui il Santo Padre, San Giovanni Paolo II, fu sottoposto ad un delicato intervento chirurgico a cui seguì l’estrazione della pallottola.

San Giovanni Paolo II durante il suo ricovero al Gemelli

Ristabilitosi Papa Giovanni Paolo II incastonò nella corona della Madonna di Fatima durante  uno dei suoi viaggi apostolici.

“Una mano ha sparato e una mano ha deviato la pallottola “.

Questa frase è indelebile.

Ebbene è stata proprio la santa mano della Madonna di Fatima a far si che San Giovanni Paolo II si salvasse e portasse avanti con particolare e instancabile zelo apostolico il Ministero Petrino.

Una pagina triste della storia mondiale ma nel contempo un episodio che ci comunica un messaggio altrettanto forte e soprattutto quanto mai vero: la Nostra Madre Celeste non distoglie mai i suoi occhi misericordiosi dal nostro cammino in questa valle di lacrime.

Ciò vuol dire che non abbandonerà mai nessuno di noi neppure in questo cupo momento storico in cui il mondo intero sta rischiando al sua esistenza terrena.

San Giovanni Paolo II vigila su questa umanità particolarmente bisognosa di misericordia e di speranza cristiana.

 

   www.ilpopolo.news     .      www.democraziacristianaonline.it 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments