UN INTERESSANTE INCONTRO CON IL GIORNALISTA JOSE’ TROVATO PROGRAMMATO PER IL 29 SETTEMBRE 2022 A GUIDONIA MONTECELIO (IN PROVINCIA DI ROMA)

UN INTERESSANTE INCONTRO CON IL GIORNALISTA JOSE’ TROVATO PROGRAMMATO PER IL 29 SETTEMBRE 2022 A GUIDONIA MONTECELIO (IN PROVINCIA DI ROMA)
A cura di Andrea Maria Di Blasi (Roma/Enna)
andrea.blasi@dconline.info * Cell. 3500741843 *
Vice-Segretario nazionale Vicario del Dipartimento Arte – Cultura – Spettacolo della Democrazia Cristiana italiana
Editorialista de < IL POPOLO > della DEMOCRAZIA CRISTIANA

< UN INTERESSANTE INCONTRO CON IL GIORNALISTA JOSE’ TROVATO PROGRAMMATO PER IL 29 SETTEMBRE 2022 A GUIDONIA MONTECELIO (IN PROVINCIA DI ROMA) >. 

Il giornalista Josè Trovato (Enna)

Tra le varie iniziative e manifestazioni culturali a cui sta collaborando anche il Dipartimento < Arte – Cultura – Spettacolo > della Democrazia Cristiana della Regione Lazio annoveriamo senz’altro quella di particolare significato – sia sul piano civico e democratico, che della legalità e giustizia – concernente la presenza del Giornalista Josè Trovato (di Enna) in quel di Guidonia Montecelio (in provincia di Roma), alla fine del mese di settembre 2022.

Josè Trovato, noto giornalista e scrittore, ha trattato questo spinoso argomento in varie sue fatiche editoriali che avrà modo di poter presentare all’opinione pubblica di Guidonia Montecelio e del Lazio nel corso dei vari appuntamenti fissati per la giornata del 29 settembre 2022 (festività di San Michele Arcangelo, NDR).
Il tema che verrà affrontato nel corso della giornata del 29 settembre 2022 a Guidonia Montecelio sarà dunque quello della mafia presente nel cuore della Sicilia !
Un argomento assai spinoso è su cui è bene discutere ed approfondire per contrastare questo cancro che mina lo Stato italiano nella sua quintessenza.
<< Sono onorato dell’invito – ha dichiarato Josè Trovato – che mi è stato rivolto per il prossimo 29 settembre 2022, allorquando sarò a Guidonia Montecelio (importante Comune della provincia di Roma) a raccontare < la mafia nel cuore della Sicilia >.
Trattasi – come tutti ben sappiamo – di un’organizzazione criminale la cui pericolosità è direttamente proporzionale al suo grado di sottovalutazione da parte dell’opinione pubblica.
Alle ore 10.00 sarò a incontrare i ragazzi dell’Istituto Comprensivo, incontro a cui tengo particolarmente, perché incontrare i ragazzi è sempre una gioia.
Poi alle 17,30 saremo nel Salone della Parrocchia Maria Santissima di Loreto.
Ho accettato l’invito dell’amico Andrea Maria Di Blasi (che è originario di Barrafranca/EN ma vive e lavora nel Lazio, da tempo, residente è a Guidonia Montecelio (RM) è che ricopre l’incarico di Segretario regionale del Dipartimento “Arte, Cultura e Spettacolo” della Democrazia Cristiana del Lazio, nonchè quello di Vice-Segretario nazionale Vicario dello stesso Dipartimento.
Sono loro a organizzare tutto e li ringrazio vivamente !
Come ama dire il mio carissimo amico e collega Franco Licciardo quando mi intervista (chiamandomi Ggiosè, appellativo che peraltro lo odio, ma è come mi chiama mia mamma… che fu l’artefice del mio nome di battesimo creativo), continua il mio viaggio ! >>
Il Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana Dott. Angelo Sandri (Udine) si è congratulato vivamente per queste importanti ed interessanti iniziative che vanno coltivate e diffuse per garantire uno sviluppo sano ed equilibrato della nostra Società italiana.
Il Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana Dott. Angelo Sandri

<< Ormai il marciume che sta inquinando il nostro Stato ed il nostro Paese – ha dichiarato Angelo Sandri – si espande sempre più, quasi come un cancro inarrestabile.

Ne sono una riprova evidente il modo di convocazione e di svolgimento sia delle Elezioni politiche nazionali, che di quelle siciliane convocate nel disprezzo dei più elementari principi di Libertà, di Democrazia e di Sovranità Popolare su cui si basa il nostro Stato di diritto.
A me pare che ormai le nostri istituzioni Repubblicane sembrano in gran parte controllate dalla criminalità organizzata ed il tutto (elezioni comprese) appare come una gigantesca presa per i fondelli fatta apposta per imbrogliare il popolo e la gente.
Di fronte a questo orribile stato di cose la reazione più spontanea è quella di starsene a casa per proprio conto …. ma è la scelta che più desiderano i meschini al potere che manipolano questa deprimente situazione.
Bisogna invece cercare di “spremere le meningi” e costruire un’alternativa concreta.
Dobbiamo perseguire la scelta che più disturba il “manovratore” che altrimenti trova campo libero per continuare le sue malefatte.
Ovviamente rimanendo fedeli a quei principi di Onestà, Libertà, Democrazia, Sovranità popolare a cui dichiariamo di volerci ispirare ed attenere. >>

 

******************************************************************

  www.ilpopolo.news 

 

www.democraziacristianaonline.it 

        ******************************************************************

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Fernando
Fernando
5 mesi fa

Ottimo articolo.
Fernando Ciarrocchi