LE ACCORATE ESORTAZIONI DA PARTE DI “MATTARELLA ISCARIOTA” !

LE ACCORATE ESORTAZIONI DA PARTE DI “MATTARELLA ISCARIOTA” !
A cura di Dott. Angelo Sandri (Cervignano del Friuli/Udine)
segreteria.nazionale@dconline.info * cell. 342-1876463 *
Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana
Segretario Organizzativo nazionale ad interim della Democrazia Cristiana
Direttore Responsabile de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana

< LE ACCORATE ESORTAZIONI DA PARTE DI “MATTARELLA ISCARIOTA” ! >

Abbiamo ascoltato l’invito da parte del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a non disertare le urbe in quanto il voto è fondamentale momento di partecipazione e di democrazia, espressione massima della Sovranità popolare e bla bla ….. bla bla…..bla bla…..

Tutte considerazioni condivisibili in linea di massima se non fosse che vanno a cozzare clamorosamente con un modo di operare da parte del sistema politico-governativo che definire < vergognoso > e davvero alquanto riduttivo tanto è avvilente di quei principi che Mattarella enuncia con fervore.

Un sistema che avvilisce i principi di libertà e di democrazia contenuti nella nostra Costituzione Repubblicana e che il custode massimo della stessa, ovverossia il summenzionato Presidente della Repubblica dovrebbe farsene carico con impegno meticoloso e trasparente.

Invece purtroppo non è e non è stato così.

E continuiamo ad assistere ad una elaborazione (ed applicazione) interessata delle norme elettorali < fatte apposta per imbrogliare il popolo italiano > come ebbe a dichiarare un parlamentare che era addirittura il relatore di una legge elettorale e che poi è stato premiato addirittura con la carica di Ministro per gli alti servigi resi al sistema.

Quello che viene affermato (in estrema sintesi) in questo articolo è sotto gli occhi di tutti ed è ben compreso anche da ben oltre il cinquanta per cento di elettori che “sputa in un occhio” a chi li invita ad andare a votare.

A questi aggiungiamo i dissenzienti che votano scheda bianca o scheda con insulti (quindi nulla) così come merita questo sistema elettorale ridicolo e fascista, manipolato a tavolino dai soliti noti.

Allora la domanda wsorge spontanea.

Se è così evidente che il sistema è taroccato e fatto apposta < per imbrogliare il popolo italiano > come mai l’Arbiter Maximus non è intervenuto, se non prima di diventare Arbiter Maximus ?

Non dimentichiamo infatti che l’On. Sergio Mattarella – quand’era giudice della Corte Costituzionale – si era espresso in termini ben diversi sul sistema elettorale “taroccato”.

Tant’è che quand’Egli fu addirittura il relatore (anche in Corte Costituzionale, così come in Parlamento vi è infatti il “relatore”) nella famosa Sentenza della Corte Costituzionale numero 1 del 2014.

Con quella sentenza si condannò in maniera molto chiara ed assai pesantemente il sistema elettorale allora vigente (il cosiddetto “Porcellum”).

Poi però tutto tacque, specie da quando Mattarella divenne l’Arbiter Maximus,

Che abbia anche lui ricevuto i classici trenta denari?

Sarà per questo che – in ambiti squisitamente democristiani – Egli viene affettuosamente definito “Mattarella iscariota” !

 

***************************************************************************************

 

 

0 0 votes
Article Rating
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Fernando Ciarrocchi
1 mese fa

Grazie Maestro. Una nitida fotografia della triste realtà politica quotidiana fatta di bei proclami ma strapiena di contraddizioni e di incongruenze che il popolo comprende appieno ma che a sua volta ha anche le sue pecche . La più grande è l indifferenza. A tal proposito cito sempre la frase del grande Kennedy ” Tu ti disinteressi di politica, la politica comunque si interessa di te”. Un ulteriore spunto di riflessione.