Ragno violino, paura in Italia: dove si trova e cosa fare in caso di morso.

Secondo gli esperti del Policlinico Gemelli "non c'è nessuna infestazione" in corso e nella maggior parte dei casi il morso provoca fenomeni "di scarso significato clinico.

Ragno violino, paura in Italia: dove si trova e cosa fare in caso di morso.

Ragno violino: un animale potenzialmente letale. Una prospettiva applicata alla natura che, in genere, non si fatica ad immaginare in contesti tropicali o comunque lontani dall’Italia e da dove si è verificato l’ultimo episodio che sta facendo tanto rumore. Un vigile urbano di Terni, mentre era nel proprio giardino, è stato morso dall’attuale oggetto della paura italiana.

Il ragno violino, nome scientifico Loxosceles rufescens, deve il suo nome alla caratteristica macchia a forma di violino che si trova sul suo corpo. E’ un ragno che negli esemplari maschi non supera i 7mm e in quelli femmina i 9mm. Come dicevamo in apertura si tratta di un ragno notturno che si trova solitamente nelle nostre case, soprattutto nei mesi invernali. D’estate può stare anche nei giardini, ma mai molto lontano dalle abitazioni. In casa il ragno di giorno vive nascosto in luoghi come fessure, battiscopa, retro dei mobili, scatole, ceste di legno, ma anche e soprattutto in mezzo alla biancheria. Comunemente si può trovare in solai, scantinati e bagni.

Se veniamo morsi dal ragno violino i sintomi possono essere di vario tipo. Nei primi istanti non ci sono sintomi, non si prova dolore e non compare alcuna macchia nella zona interessata. Dopo qualche ora dovrebbe arrossarsi la zona del morso, e si iniziano ad avvertire formicolii, prurito e bruciore. Tra le 48 e le 72 ore successive al morso la parte può anche andare in necrosi e ulcerarsi. Nelle situazioni più gravi si presentano anche febbre, rush cutanei, ecchimosi e danni ai reni con emorragie interne. Infatti il ragno non solo inietta nel nostro corpo il veleno, ma anche dei batteri che vivono e proliferano anche senza ossigeno e che provocano  la liquefazione dei tessuti.

Cosa fare subito dopo il morso del ragno violino….

Quando ci si rende conto del morso del ragno violino bisogna innanzitutto lavare la parte interessata con abbondante acqua e sapone. Se possibile bisogna cercare di catturare il ragno (vivo o morto non fa differenza) perché la sua corretta identificazione potrebbe salvarci la vita. Nel caso di morso conviene chiamare il centro antiveleni sopratutto se compaiono nelle ore successive i sintomi di cui vi abbiamo parlato prima. Bisogna in particolare prestare molta attenzione all’eventuale comparsa di una lesione  arrossata che diventa più scura col passare delle ore.

La paura dei ragni può essere così forte che alcune persone non possono nemmeno sopportare di guardare questa foto qui sopra. Se soffri di aracnofobia, con una presenza così inquietante, sarà difficile andare avanti con la lettura …ma fai un piccolo sforzo e continua… la paura dei ragni è una delle fobie più comuni, in gran parte irrazionale e ingiustificata, dato che siamo molto più propensi a ucciderli di quanto loro non lo siano con noi, il fatto che molte persone considerino la paura dei ragni qualcosa di impossibile da gestire, mi costringe a uscire dalla mia tana e strisciare per andare a trovare risposte a questa fobia.

Per evitare che la psicosi prenda piede è bene essere ben consci che essere morsi dal ragno violino non è un’ipotesi così probabile, la motivazione risiede nel fatto che si tratta di un animale “pacifico”, infatti, che non morde mai per iniziativa personale, ma solo quando sente di essere in pericolo o nota i suoi spazi violati. In genere non lo si trova alla luce del sole, poiché non ama molto il caldo e preferisce stabilirsi in luoghi molto ombrosi come, ad esempio, le cavità degli alberi. Qualora ce lo si trovasse davanti lo si potrebbe riconoscere grazie alla macchia a forma di violino che ha sul corpo. Il consiglio principale è naturalmente di prestare molta attenzione, come è sempre normale, ad esempio, quando ci si muove in giardini. Qualora si capisse di essere stati morsi occorre lavare subito molto bene la parte coinvolta e provvedere subito a recarsi presso un Pronto Soccorso affinché possano essere prestate tutte le attenzioni mediche del caso. L’intervento tempestivo è la migliore medicina in casi del genere.

Non ci rimane che pensare all’Uomo Ragno (Spider-Man), di Peter Parker, è un personaggio immaginario dei fumetti creato dallo scrittore Stan Lee e dal disegnatore Steve Ditko nel 1962, la storia narra che un giorno il ragazzo di nome Peret,  venne morso da un ragno e da quel momento cominciò ad avere strani poteri… arrampicarsi su per i grattacieli e sparare ragnatele che lo tenevano sospeso, chissà, da una fobia del ragno violino, si potrebbe  passare alla popolarità e diventare lo Spider Man del terzio millennio, ma attenzione il carnevale è ancora lontano ed andare in giro con il costume da uomo ragno, potrebbe crearvi seri problemi !!!

di antonio Gentile

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments