L’URLO DELLA POVERTÀ !

L’URLO DELLA POVERTÀ !

A cura di Franco Capanna (Teramo)

franco.capanna@dconleine.info * cell. 

Presidente nazionale Vicario Movimento Seniores della Democrazia Cristiana

Sindacalista – Giornalista – Scrittore

Editorialista de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana.

 L’URLO DELLA POVERTÀ ! 

Molti mi scrivono su mia presa di posizione sul “reddito di base”.

Posso confermare che tanti, anche fuori Italia sono solidali, compreso il New York Times.

Non è una rivelazione dal momento se ne parlava già nel 1500.

Già nel 2015 i leader mondiali avevano approvato l’ormai famosa Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile.

Essa include 17 obiettivi per costruire società più pacifiche, più giuste e più sostenibili.

Nell’Agenda 2030 viene riconosciuto il principio che le disuguaglianze esistenti mettono a rischio lo sviluppo socio-economico del nostro pianeta a lungo termine.

Oltretutto  generano violenza, malattie e degrado ambientale.

L’obbiettivo 10 in particolare ha lo scopo di ridurre le ineguaglianze e le disparità in materia di opportunità, reddito e potere.

I traguardi prefissati sia a livello nazionale sia internazionale, contano di eliminare leggi e politiche discriminatorie, migliorare la regolamentazione dei mercati finanziari globali, agevolare la migrazione regolare, sicura e disciplinata, e rafforzare l’inclusione nel processo decisionale.

Tra il 2010 e il 2016 il reddito del 40% più povero della popolazione è cresciuto più velocemente rispetto a quello dell’intera popolazione di 60 paesi sui 94 di cui si hanno dati. Questo dimostra che la disuguaglianza non è inevitabile né irreversibile.

La disuguaglianza assume diverse forme e varia in modo significativo tra i diversi paesi.

Sebbene l’Obiettivo 10 e i suoi traguardi forniscano delle linee guida, la lotta contro la disparità si deve riferire al contesto di ogni Paese, agli imperativi economici e alle realtà politiche.

Angelo Sandri (Udine)

Non è possibile trovare una strategia unica che si adatti a tutti i casi.

Anche il Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana Angelo Sandri interviene su questo importante argomento.

<< Per contrastare il flagello della disuguaglianza, in tutte le sue forme e manifestazioni – sottolinea Angelo Sandri – sarà di fondamentale importanza generare una maggiore consapevolezza e creare un sostegno politico più ampio, per poter individuare e ridefinire le priorità della spesa pubblica.

Con obiettivo di ridurre la disparità ad accesso ed opportunità; per ridefinire le imposte e l’approccio fiscale; per ridurre le disuguaglianze di reddito e ricchezza intra e inter-generazionale.

Ede infine per gestire il rapido cambiamento tecnologico >>.

Scritto da Franco Capanna sindacalista.

 

***************************************************************************************************

 www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

***************************************************************************************************

4 1 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments