ll Prof. Giulio Tarro candidato dalla Democrazia Cristiana alla Presidenza della Repubblica Italiana.

ll Prof. Giulio Tarro candidato dalla Democrazia Cristiana alla Presidenza della Repubblica Italiana.
Dott. Fernando Ciarrocchi

A cura del Dott. Fernando Ciarrocchi (Monteprandone / in provincia di Ascoli Piceno).

fernando.ciarrocchi@dconline.info * cell. 347-2577651 *

< ll Prof. Giulio Tarro candidato dalla Democrazia Cristiana alla Presidenza della Repubblica Italiana >.

Più passano giorni e settimane, più – ovviamente – ci si avvicina al Santo Natale, ed è il caso dirlo: nonostante tutto.

Perché mai questa espressione?

Lo scenario socio politico è principalmente intento a pensare, fare e disfare o quant’altro, su due tematiche che vanno per la maggiore: l’andamento altalenante della pandemia e la “vexata questio”  inerente l’elezione del nuovo Capo dello Stato.

A proposito di quest’ultima “quaestio” la Democrazia Cristiana, guidata dal Segretario nazionale, Dott. Angelo Sandri, non ha avuto mai  il benchè minimo dubbio o tentennamento che dir si voglia: il partito all’unanimità ha indicato il Ch.mo Prof. Giulio Tarro, virologo di fama internazionale, per ben due  volte vicino  al Premio Nobel, quale eccellenza scientifica italiana e mondiale, come prossimo  Candidato alla Presidenza della Repubblica Italiana.

Il Prof. Giulio Tarro

A tal fine è in fase di costituzione avanzata un Comitato nazionale, diretto dallo stesso Coordinatore elettorale nazionale della Democrazia Cristiana Raffaele Vicedomini, per sostenere questa candidatura eccezionale e di prestigio per il bene del Paese.

Candidatura eccezionale sia nel senso del valore eccezionale che la figura del Prof. Giulio Tarro rappresenta in quanto tale; sia dato  il particolare momento storico in cui è davvero necessario una figura di alto prestigio al di fuori delle logiche politiche del cosiddetto “palazzo”, e dunque davvero eccezionale nella più ampia accezione del termine.

Raffaele Vicedomini (Roma)

Quella del Prof. Giulio Tarro è una candidatura necessaria per l’Italia tutta: è una candidatura di vero servizio a tutti gli effetti per risollevare la nostra Nazione in questo particolare frangente storico in cui le competenze professionali del Professore, comprovate dal suo autorevolissimo curriculum, la sua  sconfinata esperienza, le sue spiccate doti umane sono il “quid pluris” che ne fanno la persona più adatta che possa aiutare, si sottolineiamo aiutare, la nostra Italia in questa difficile congiuntura.

Ed aiutare quindi tutti noi, a risollevarci e riprendere il nostro cammino sulle orme dei padri fondatori della Democrazia Cristiana che hanno fatto grande la nostra bella Italia dal dopoguerra in poi.

Una immagine di una recente video-conferenza del Prof. Giulio Tarro collegato con i dirigenti della Democrazia Cristiana

Si, la candidatura dell’esimio Prof. Giulio Tarro ha una valenza politica altrettanto eccezionale: si pone in manifesta discontinuità rispetto a quanto si è verificato ogniqualvolta si è trattato di scegliere il nuovo inquilino del Quirinale.

Sono state quasi sempre elette finora personalità provenienti prettamente dal mondo politico.

Ebbene, questa volta – data l’eccezionalità della situazione italiana – non può che indicarsi una persona davvero eccezionale come il Porf. Giulio Tarro che ha dato immediatamente la sua disponibilità ad iniziare questa stimolante avventura, ma comunque molto impegnativa .

Interessante intervista nei giorni scorsi del Prof. Giulio Tarro effettuata da ICN International di New York

Di sfide con la scienza il prof. Giulio Tarro ne ha vinte tante e di molte importanti: ha tutti i numeri e come si suol dire la stoffa per farcela.

Lo scenario politico che ad oggi ci si apra dinanzi non è certo dei più edificanti: il disegno di legge costituzionale presentato in questi giorni dai senatori Dem, Luigi Zanda e Dario Parrini, propone di cancellare il semestre bianco e di inserire il divieto di rielezione del Presidente della Repubblica.

Se ne stanno dando diverse letture ma Sergio Mattarella non si fa incantare dalle sirene dem: ad oggi la sua pozione è più che ferma e chiara ribadendo che non è per nulla disponibile ad alcuna ipotesi di bis. Lo ha ripetuto in tutte le salse nonostante numerosi “bigs” italiani glielo abbiano proposto, così come quelli presenti alla recentissima prima della Scala di Milano.

L’On. Sergio Mattarella, attuale Presidente della Repubblica Italiana

Però lo scenario politico rileva una situazione di quasi pareggio, se cosi si può dire: da una parte Mattarella è chiaro e fermo nella sua posizione di non esser disponibile ad alcun bis; dall’altra parte i dem ed altri stanno facendo del tutto per convincerlo . Chi la spunterà?

Una cosa è certa la Democrazia Cristiana – come sempre ha fatto – è pronta a scendere in campo e giocare questa importantissima partita per il bene di tutti gli italiani  proponendo come suo candidato d’eccellenza il Prof. Giulio Tarro.

Gli altri sono in fibrillazione o in apparente fibrillazione, facendosi forte con il solito linguaggio politichese.

La Democrazia Cristiana ha idee molto chiare e propone con decisione il Prof. Giulio Tarro quale Candidato alla  più alta carica  dello Stato.

 

      *********************************************************************************

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

 

      *********************************************************************************

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments