La vibrante protesta di Antonio Maiuro (Democrazia Cristiana) per l’esclusione di Scalea dal piano dell’Alta Velocità ipotizzato da Trenitalia !

La vibrante protesta di Antonio Maiuro (Democrazia Cristiana) per l’esclusione di Scalea dal piano dell’Alta Velocità ipotizzato da Trenitalia !
Avv. Rocco Piergiorgio Lo Duca

A cura di Avv. Rocco Piergiogio Lo Duca (Cosenza)

roccopiergiorgio.loduca@dconline.info * cell. 327-2922553 *
Vice-Segretario nazionale del Dipartimento Enti locali della Democrazia Cristiana italiana.
Vice-Segretario nazionale del Dipartimento Legalità e Giustizia della Democrazia Cristiana italia

< La vibrante protesta di Antonio Maiuro (Democrazia Cristiana) per l’esclusione di Scalea dal piano dell’Alta Velocità ipotizzato da Trenitalia ! >

Antonio Maiuro, Segretario Organizzativo della Democrazia Cristiana, esprime le proprie pesanti perplessità, anche a nome dell’intero partito dello Scudocrociato cosentino, per le notizie che trapelano circa una presunta esclusione di Scalea (CS) dai piani di Trenitalia concernenti l’alta velocità.
Antonio Maiuro

Maiuro si rivolge direttamente all’Assessore della Regione Calabria, Fausto Orsomarso, Assessore al Lavoro, nonchè con delega allo Sviluppo economico e Turismo (delega che comprende la competenze di indirizzo politico in tutto un lugo elenco di materie tra cui: industria; sviluppo economico; attività produttive;  fiere e mercati; acque minerali; carburanti; internazionalizzazione; innovazione tecnologica; politiche e mercato del lavoro; attività turistiche, ricettività alberghiera ed extralberghiera, portualità turistica, stabilimenti balneari e termali, e molto altro).

La domanda dunque sorge spontanea (direbbe Marzullo): come mai l’Assessore competente della regione Calabria, non interviene in merito alla vicenda, almeno per tentare di risolvere una così importante problematica?
Fausto Orsomarso

<< Scalea, di sicuro – osserva Antonio Maiuro – non ha nulla da invidiare a nessuna città turistica italiana, ma paga dei prezzi molto altri – pur essendo una delle mete turistiche più ambite – proprio a causa di pesanti dissrvizi nell’ambito dei trasporti e delle infrastrutture.

Non possiamo dunque permettere – prosegue l’esponente provinciale della Democrazia Cristiana cosentina Antonio Maiuro – che Scalea continui ad essere “martoriata” da un modo di fare politica ottuso ed insensibile alle reali esigenze del territorio.
Scalea è tra le mete turistiche maggiormente conosciute ed apprezzate da turisti provenienti da tutta Italia e possimo anche dire da tutto il mondo. Ed allore perchè questo modo di fare che rasenta il “masochismo” (in questo caso economico/produttivo) in uno dei settori maggiormente eccellenti della nostra bella Italia ?
Ovviamente è necessario stare al passo con i tempi e le infrastrutture ferroviarie, con ivari servizi oggi esistenti, non possono mancare per un centro turistico così importante e strategico ! >>
L’assessore regionale Orsomarso, come gli altri assessori e consiglieri della Regione Calabria è palesemente in illegittima “prorogatio” e continuano a spendere e spandere a proprio piacimento, preparando allegramente le prossime elezioni a proprio uso e consumo.
Se vogliamo occuparci di questo importante problema in vista della stagione estiva, come è giusto che sia, bisogna rivolgere in maniera pressante una richiesta di < conferenza dei servizi > a tutti gli Enti competenti, ivi compresa Trenitalia e Ministero Trasporti.
In questo modo avremo fattivamente provato a convocare un tavolo tecnico per affrontare il problema in maniera seria e costruttiva.

 

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato