LA MALEDIZIONE DELLA LUNA NERA: MA ALLA FINE VINCE LA VITA !

LA MALEDIZIONE DELLA LUNA NERA: MA ALLA FINE VINCE LA VITA !

A cura di Franco Capanna (Teramo)

franco.capanna@dconline.info *

Editorialista de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana

< LA MALEDIZIONE DELLA LUNA NERA: MA ALLA VINCE LA VITA !  >

La vita ha sempre delle sorprese da rivelarci, a volte belle altre meno belle.

Purtroppo dobbiamo accettare che la vita è fatta da momenti anche poco piacevoli, che vanno saputi affrontare con forza e determinazione.

Tutti gli esseri umani prima o poi devono scontrarsi con le difficoltà della vita.

Personaggi storici, artisti e grandi scrittori hanno raccontato questi momenti con testi e racconti di grande intensità.

Ecco una selezione delle più significative frasi sulla vita difficile, per aiutarci a comprendere al meglio ed a poter superare un periodo buio della nostra esistenza.

Se ci pensi, la tua quotidianità si basa su abitudini consolidate e su piccoli gesti, un po’ sempre gli stessi: il caffè dopo pranzo, la lettura di qualche pagina di un buon libro prima di dormire, la gitarella fuori porta nel fine settimana.

Poi ci sono gli aspetti più centrali del tuo sé, quelli che ti caratterizzano come individuo.

I valori in cui credi ma anche il tuo lavoro, per il quale hai studiato e ti sei formato, oppure lo sport o le attività che ti appassionano e che pratichi nel tempo libero.

Ma, soprattutto, è l’affetto che provi per coloro che ti stanno accanto, i genitori, il partner, i figli, a riempirti la vita, a fare di te quello che sei.

Se hai perso qualcuno che amavi sai bene cosa ciò significhi: vuoto, solitudine, nostalgia, mancanza.

Nel lutto ci si trova a desiderare di rimuovere la sofferenza e, nello stesso tempo, a rimuginarla, come se fosse possibile trovarvi una soluzione.

Tutto questo mentre si cerca di ricostruire la propria vita in assenza di chi ne aveva sempre fatto parte.

Ma la Misericordia di Dio mi inviava un messaggero per indicarmi la via  buona e della rinascita, ricordandomi un giovane musico che ignorando la nefasta fama di un luogo, vi si soffermo’ nei pressi per diversi giorni .
Suonava al vento con  la chitarra una melodia struggente e triste, ma di una dolcezza infinita, dedicata si diceva ad un amore perduto che lo stava logorando e che lo avrebbe  portato ad un gesto estremo.
Infatti decise buttarsi nelle acque pericolose e  limacciose del fiume per morire, ma la leggenda racconta che gli spiriti degli alberi, per mezzo delle radici di alcuni ontani, le caduche foglie a volte hanno la forza di rinascere dagli incendi, lo tennero a galla salvandolo dalla morte certa.
Le sue dolci melodie avevano riparato con la stessa moneta qualcuno che ci ha fatto un torto o magari infliggergli un danno peggiore.
2004, un vento autunnale ha staccato dai rami le ultime foglie che ora ricoprivano la terra spoglia nel momento del suo riposo.
Era il tre gennaio, luna fredda, luna della quercia, luna del ghiaccio, delle lunghe notti, luna delle piante morte.
Ella  Pierina in un solo attimo spirava tra le mie braccia e dalla finestra il mio sguardo vide la luna nera e spiriti innaturali e nessuna fata nella neve , né fate dei pini  ,e come nero l’ agrifoglio ,l’ edera ,l’ abete ,il vischio; solo oscurità ,tenebre, e né profumi di violette ,geranio,mirra, lillà e come assurde certe divinità Minerva,Osiride,Arteria,Le Parche.
Poi come risvegliato dagli spiriti degli alberi la voglia di sperare: lassù qualcuno ci ama, strappandomi dal terrore .
Nel tempo, di seguito la terra si coltiva in verdi muschi e licheni e il legno annerito dalle fiamme permise la crescita dell’ontano tra trifogli, violette, menta selvatica e poi felci, caprifoglio e una miriade di insetti come cibo per diversi animali di specie maggiori che fecero rifiorire il sottobosco aiutato dalla luce del sole che tra le leggere foglie dell’ontano sembra a volte danzare in in modo che gli altri non permettono .
Mormora il fiume tra le radici dell’ ontano il verde muschio, trattiene a sé dolori e amarezze.

 

Non solo la proclamazione dal Canada per la diffusione della cultura e opere firmate nel sociale come sindacalista a svantaggiati e poveri ma il riavvenuto paradiso che solo Dio sa fare, la conoscenza di donna simile a Pierina, il suo nome è Angela certo un messaggero alato di quei posti lassù.
Aspetti della vita, della mia vita ….della nostra.
        *****************************************************************************************

     www.ilpopolo.news * www.democracristianaonline.it *

        *****************************************************************************************

5 1 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments