Il 27 luglio 2018 eclissi totale : la Luna si tinge di Rosso.

Pronti a guardare l’eclissi di Luna Rossa più lunga del XXI secolo? La sera del 27 luglio 2018 il nostro satellite naturale tornerà a oscurarsi e l’eclissi totale, visibile anche dall'Italia a differenza di quella di gennaio, durerà un’ora e 46 minuti.

Il 27 luglio 2018 eclissi totale : la Luna si tinge di Rosso.

La Luna tinta di rosso (anche detta Blood Moon, ossia “Luna di Sangue”) sarà accompagnata nel suo splendore da Marte, che è già estremamente visibile dalla Terra e durante quella notte accompagnerà il fenomeno comparendo proprio nella stessa porzione di cielo, si tratta di uno spettacolo molto atteso, visto che sono passati tre anni dall’ultima volta che è stato possibile osservare un’eclissi lunare totale dal nostro paese, il 28 settembre 2015.

La totalità dell’evento si svolgerà dalle 19.13 alle 02.31, ma il culmine arriverà alle 22.21 e sarà dalle 21.30 alle 23.14 che potremo osservare l’eclissi vera e propria. Quest’ultima avviene come risultato dell’allineamento tra il Sole, la Terra e la Luna in quest’ordine (quando l’allineamento è tra Sole, Luna e Terra assistiamo a un’eclissi solare). Si può verificare solo quando c’è la luna piena e non ha bisogno di protezioni per essere guardata.
Trattandosi di un’eclissi totale, inoltre, la Luna si tingerà di rosso a causa di un fenomeno chiamato scattering di Rayleigh che si verifica perché durante l’eclissi il nostro satellite non riceve luce direttamente dal Sole, ma solo quella che viene riflessa e diffusa dalla Terra.
La durata sorprendente di questa eclissi è dovuta alla posizione della Luna il 27 luglio: il satellite si troverà infatti alla sua distanza massima dalla Terra, il che ci permetterà di osservarla più a lungo al prezzo di vederla più piccola del solito. Consoliamoci, comunque, visto che avremo anche Marte da osservare.

“Si può definire un’eclissi per famiglie, perché il periodo e l’orario sono i più indicati per l’osservazione”, lo dice Paolo Volpini, dell’Unione Astrofili Italiani (Uai). “La prima fase dell’eclissi, quella di penombra – aggiunge – inizierà infatti prima che la Luna sorga, pochi minuti prima delle 21“. Il 27 sera la Terra si troverà tra il Sole e la Luna e proietterà sul satellite un cono d’ombra. “Man mano che scenderà l’oscurità sarà sempre più apprezzabile l’ombra che avanza sul disco lunare con le località di mare, dove l’est è libero, favorite”.

Il colore rossastro è dovuto al fatto che “solo una piccola frazione della luce solare, quella rossa, è filtrata dall’atmosfera e proiettata sulla Luna”, ma la Luna non sarà da sola a dare spettacolo in questa serata d’estate, anche Marte le farà compagnia. Sarà più luminoso che mai perché proprio la sera del 27 luglio si troverà nella posizione opposta al Sole rispetto alla Terra, un fenomeno che gli esperti chiamano opposizione, e il 31 luglio sarà alla minima distanza dal nostro Pianeta, pari a 57.590.630 chilometri.

Quindi il 27 luglio tutti con gli occhi puntati al cielo, messaggio per gli innamorati, i nostalgici, i poeti e anche per chi non ha nulla da fare, anche perché sarà l’evento che sii ricorderà come l’eclissi di Luna Rossa più lunga del secolo!!!

di Antonio Gentile

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments