I vertici della della Democrazia Cristiana si rivolgono al Presidente della Repubblica On. Sergio Mattarella

I vertici della della Democrazia Cristiana si rivolgono al Presidente della Repubblica On. Sergio Mattarella

I vertici della della Democrazia Cristiana si rivolgono al Presidente della Repubblica On. Sergio Mattarella per richiedere il conferimento della medaglia d’oro al valor civile per i medici, gli infermieri, gli operatori sanitari, le forze dell’ordine, che a vario titolo stanno donando la loro vita per la Patria.  

Al Presidente della Repubblica On. le Sergio Mattarella Palazzo del Quirinale – Piazza del Quirinale – 00187 – ROMA

Il Presidente della Repubblica On. Sergio Mattarella

Ill.mo Signor Presidente, la Democrazia Cristiana pone alla Sua illuminata attenzione una vicenda che, senza ombra di dubbio, l’ha già vista protagonista di sacrosanti riconoscimenti e attenzioni, riportando sentimenti propri e interpretando i sentimenti degli italiani per quanto concerne la pandemia da coronavirus. A distanza di poco più di quarantacinque giorni, l’Italia e particolarmente alcune regioni del Nord stanno combattendo una battaglia eroica nei confronti di un nemico subdolo e invisibile, pagando un prezzo altissimo in termine di vite umane, superiori a qualsiasi altro attacco epidemico o pandemico che dir si voglia.

I medici, gli infermieri e tutti gli operatori sanitari stanno scrivendo pagine eroiche della nostra storia contemporanea. Uomini e donne che stanno compiendo imprese fuori dal comune, in silenzio, con amore, autentica abnegazione e passione per il proprio lavoro. Il sacrificio che stanno compiendo, Signor Presidente, è proprio dei martiri, in particolare per il sacrificarsi volontariamente, con piena coscienza dei pericoli cui vanno incontro, per un alto ideale di una generosa causa, come quella di salvare vite umane. Continua a crescere il numero di medici, infermieri, personale sanitario, forze dell’ordine, vittime del dovere e che impegnati nella lotta al coronavirus, perdono la propria per strappare alla morte più vite umane possibili.

La Democrazia Cristiana ritiene che il Paese non possa lasciare solo al ricordo umano, peraltro labile, questi straordinari sacrifici, ma l’Italia deve essere vicina alle mogli, ai mariti, ai figli alle madri di questi valorosi che stanno scrivendo pagine gloriose della nostra storia, soprattutto perché combattono contro un nemico invisibile e pericoloso. La vita donata da costoro è per la Patria e, a nostro sommesso avviso, Signor Presidente, la Patria degnamente rappresentata da Ella, dovrebbe dare e lasciare una tangibile testimonianza per i posteri di questo sacrificio. La storia e gli ideali della Democrazia Cristiana, certamente a Ella ben noti, ci portano a chiederLe con umiltà di prendere in considerazione il conferimento della medaglia d’oro al valor civile per i medici, gli infermieri, gli operatori sanitari, le forze dell’ordine, che a vario titolo stanno donando la loro vita per la Patria.

Voglia, Signor Presidente, considerare anche l’opera straordinaria che stanno compiendo tutti gli operatori superstiti, che continuando la lotta riusciranno a salvare altre vite umane e salvare, ce lo auguriamo tutti, anche la loro. Signor Presidente, grazie per quello che riterrà più opportuno fare. Potrebbe essere un gesto da consegnare alla storia tremenda che stiamo vivendo, nostro malgrado, in questo momento. Un riconoscimento che potrà essere d’esempio per le attuali e le future generazioni.

Le famiglie dei caduti potrebbero trovare un ristoro sapendo che un loro caro ha donato la propria vita alla Patria per salvare altre vite umane. Il livello più alto della Nobiltà d’animo. Siamo certi, apprezzandone la Sua storia, le Sue radici cristiane e il ruolo che Le attribuisce la Costituzione Repubblicana, che riuscirà ad accogliere la nostra richiesta per un riconoscimento meritato sul campo e pagato con il bene più prezioso riconosciuto alla persona umana, la vita.

Roma, 7 aprile 2020

Il Segretario Nazionale – Dott. Angelo Sandri

V.Presidente Nazionale – Prof. Alessandro Calabrese

Coord. Seg. Nazionale – Comm. Rodolfo Concordia

Coord. Seg. Nazionale – Rag.ra Clara Funiciello

Seg.Naz.Comunicazione – Dott. Massimo Basile

______________________________________

*******************************************

< IL POPOLO > della DEMOCRAZIA CRISTIANA * Direttore Resp. ANGELO SANDRI *

mail: segreteria.nazionale@dconline.info

* Cell. 342-9581945 * 342-1876463 

Direzione e Redazione – Via Giovanni Giolitti num. 335 – cap. 00185 – ROMA

Periodico registrato presso il Tribunale di Bolzano al num. 13/2004 in data 22/11/2004

5 Responses to "I vertici della della Democrazia Cristiana si rivolgono al Presidente della Repubblica On. Sergio Mattarella"

  1. Nicola TOAJAR   8 Aprile 2020 il 23:07

    Condivido .

  2. mm
    Amministratore PopoloNews   9 Aprile 2020 il 05:52

    Eccellentissima quanto lodevole e dovuta iniziativa. Andrei anche oltre, chiedendo la giornata del ricordo, atteso che il sacrificio di vite umane è riconducibile ad una mancata e mancanza dello stato, della sua organizzazione e dell’assenza in capacità di tutelare e salvaguardare, con i più elementari e minimali dispositivi di protezione, gli addetti ai lavori. Onore a quanti hanno continuato nella loro opera con alto senso del dovere, sprezzo del pericolo e amorevole attaccamento al mandato professionale * Dott. ALDO MARUZZELLA (Taranto) * aldo.maruzzella@dconline.info * Segretario Sviluppo e Organizzazione D.C. Taranto

  3. Franco Capanna sindacalista   9 Aprile 2020 il 09:59

    Mattarella si faccia parte attiva di questo appello fondato.

  4. mm
    Amministratore PopoloNews   9 Aprile 2020 il 11:36

    Medici medaglia d’oro si, Ma soprattutto vorrei ricordare i medici di medicina generale, che affrontano il virus senza adeguate protezioni e che presidiano il territorio, Purtroppo sono loro che hanno avuto il maggior numero di morti, fra le proprie fila. * Dott. Roberto Sensoni (La Spezia) * roberto.sensoni@dconline.info * Segreteria provinciale della Democrazia Cristiana – provincia di La Spezia.

  5. Emilia   9 Aprile 2020 il 13:04

    E giusto questo Ricoscimento al loro merito civile per la Salute dei cittadini Italiani ! Che sia un riconoscimento anche alle loro Famiglie figli e affetti che hanno lasciato , per un loro alto senso del dovere!
    Ma che si riconosca un contributo economico contrattuale più elevato!
    E un sostegno economico anche alle loro famiglie , che adesso piangono ,per la loro assenza! Che Dio li accolga in cielo , alla destra del Padre Nostro! Amen