” Chi di voi non è in peccato, scagli la prima pietra ! “

” Chi di voi non è in peccato, scagli la prima pietra ! “
Anna Beneduce (Salerno)

A cura di Anna Beneduce (Salerno) * anna.beneduce@dconline.info *

Segretario prov.le per i rapporti con il Mondo Ecclesiale e del Volontariato Democrazia Cristiana della provincia di Salerno.

” Chi di voi non è in peccato, scagli la prima pietra ! “

Gesù, alzato il capo e guardati negli occhi gli Scribi ed i Farisei disse loro: “Chi di voi non è in peccato, scagli la prima pietra”. La Legge di Mosè imponeva la lapidazione per le donne adultere.

Ora questi per trovare un motivo onde accusare Gesù per poterlo arrestare Gli portarono davanti un’adultera, trascinandola e strattonandola a malo modo, una donna scoperta in flagrante adulterio.

Gesù con quella frase aveva scosso, toccato i loro animi, mettendo a nudo le colpe di cui si erano macchiati. Erano per Gesù un libro aperto. Aperto a delle pagine molto brutte della loro vita.

Per questo, ognuno, lasciò cadere dalla propria mano la pietra, il mezzo di lapidazione per l’adultera. Tutti coloro i quali l’accusavano andarono via. Rimase solo Gesù e quella donna.

Gesù alzatosi le disse: donna chi ti ha condannato? Nessuno rispose lei. Neppure io ti condanno. Vai e non peccare più. Gesù le aveva perdonato il peccato.

Queste parole vai e non peccare più le dice il Sacerdote nel Sacramento della Riconciliazione. Che straordinario momento la riconciliazione con Dio Padre; la liberazione dalla paura dal timore di non essere perdonati. La Misericordia e l’Amore di Dio per l’uomo è immenso, unico, inesauribile. Tutto viene perdonato ai Suoi figli nel Nome di Gesù morto con il Sacrificio della Croce per i nostri peccati e poi Risorto.

La Santa Croce il Simbolo di noi Cristiani Cattolici .Il simbolo della Vittoria sulla morte.

Con il Sacramento della Confessione ci si sente liberati dal peso della colpa per aver trasgredito ai Comandamenti di Dio Padre Onnipotente e le lacrime di commozione rigano, bagnano i volti dei figli di Dio a maggior ragione quando il peccato non è stato voluto ma è stato indotto, costretto a commeterlo.Dio legge i cuori Lui solo è Giudice e con la Santa Comunione; con il Corpo e Sangue di Cristo la colpa il peccato viene lavato, tolto.

Finalmente ricomincia, con la preghiera, il dialogo con Gesù; con Dio Padre Onnipotente.

Gesù pregava sempre il Padre Celeste, anche durante la notte. Era un dialogo costante, continuo e nella preghiera diventavano una cosa sola.Gesù nel Padre ed il Padre In Gesù.

Questo avviene anche con i figli di Dio nella preghiera profonda quella che parte dal cuore. Tutte le voci del mondo tacciono e non si è più sulla terra ma nei cieli e si diventa unici con Dio in Dio.

Amen. Pace e Amore.

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Maria Giuseppa Martino
Maria Giuseppa Martino
11 mesi fa

Queste parole danno voce e luce alla nostra mente e al nostro animo,ognuno di noi si ritrova in quella donna “chi è senza peccato scagli la prima pietra”riflettiamo sulle nostre azioni pensieri e parole che sono spesso fonte di offesa e peccato verso Dio e verso il prossimo.Pace e amore