Anche la DEMOCRAZIA CRISTIANA ha aderito al patto federativo “POPOLARI PER L’ITALIA – PPE “

Anche la DEMOCRAZIA CRISTIANA ha aderito al patto federativo “POPOLARI PER L’ITALIA – PPE “

A cura di DORA CIRULLI (Roma) – dora.cirulli@dconline.info * cell. 334-3614006 

Capo ufficio stampa nazionale della Democrazia Cristiana 

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it * 

 

< Anche la DEMOCRAZIA CRISTIANA ha aderito al patto federativo “POPOLARI PER L’ITALIA – PPE “

 

Il Sen. MARIO MAURO (Milano)

Anche la DEMOCRAZIA CRISTIANA – come ormai noto – ha aderito al Patto Federativo con il partito < Popolari per l’Italia>, di seguito denominato PPI , e dando vita alla Federazione <POPOLARI PER L’ITALIA – PPE > che ha presentato liste di candidati in vista delle Elezioni europee del prossimo 26 maggio 2019, in tutte e cinque le circoscrizioni elettorali in cui è suddiviso il territorio italiano.

Il partito < POPOLARI PER L’ITALIA > era rappresentato nella circostanza dal Presidente Sen. MARIO MAURO ( email mario.mauro@senato.it).

I Popolari per l’Italia hanno sede in Milano, via Trau’ n.2.

PREMESSO -che le suindicate formazioni politiche si riconoscono nella tradizione culturale del pensiero popolare, democratico cristiano e  liberal democratico, con particolare riferimento alla dottrina sociale della Chiesa;

Prof.ssa GABRIELLA STRIZZI (Ancona), Segretario politico nazionale Vicario della Democrazia Cristiana

-che, pertanto, ritengono possibile una collaborazione tra di loro per dare maggior consistenza e diffusione ai propri principi di riferimento, collaborazione che abbia come obiettivo comune il rafforzamento dell’area politica consistente in una forte componente di ispirazione popolare, democratico cristiana e liberal democratica e che riunisca le forze attive della società che si riconoscono in quei principi;

-che, occasione per iniziare il percorso collaborativo volto alla costituzione finale di un nuovo soggetto politico, sono le elezioni europee nell’ambito delle quali potrà essere presentata una lista comune con il simbolo dei Popolari per l’Italia, quale partito membro del PPE;

tanto premesso, CONVENGONO 

  1. di avviare un processo federativo, aperto alle adesioni anche di nuovi soggetti con le modalità di cui al punto 4, denominato “Popolari, Democratici e Cristiani Insieme”, da sviluppare sia a livello locale che nazionale anche in riferimento alle future scadenze elettorali, ribadendo al contempo l’autonomia di tutti i soggetti sotto il profilo amministrativo ed organizzativo;
  2. Ing. PASQUALE MONTALTO (Trento) Vice-Presidente nazionale della Democrazia Cristiana

    di partecipare alle prossime elezioni europee previste per maggio 2019 con una lista comune che, per motivazioni legate all’ammissibilità giuridica della lista stessa, verrà presentata dai Popolari per l’Italia, con il loro simbolo nel quale dovrà peraltro apparire la dicitura “Popolari, Democratici e Cristiani Insieme in Europa”, ma che avrà come riferimento tutti i componenti del presente patto federativo ed in ordine alla quale la campagna comunicativa evidenzierà il carattere innovativo ed inclusivo del progetto;

  3. di costituire un comitato di coordinamento della federazione composto da un numero massimo di tre membri per ogni soggetto federato, tale comitato di coordinamento adotterà le proprie deliberazioni a maggioranza dei presenti personalmente o per delega, la quale dovrà includere il soggetto che ha la titolarità legale del simbolo;
  4. che il comitato di coordinamento deliberi sulle modalità del proprio funzionamento, sulle candidature, sull’adesione di nuovi soggetti al patto federato, sul manifesto programmatico e sulle linee strategiche della campagna elettorale, nonché possa costituire gruppi di lavoro, composti anche da soggetti non facenti parte del coordinamento, per aspetti quali la comunicazione e l’organizzazione, nonché su temi specifici;
  5. Dott. ANGELO SANDRI (Udine) – Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana

    che non possano derivare a carico delle parti obbligazioni di carattere economico, salvo quelle espressamente decise di comune accordo;

  6. che il risultato elettorale conseguito sarà ritenuto patrimonio politico comune e le parti si impegnano a valutare lo sviluppo del percorso attuato pervenendo, sussistendone i presupposti, alla formalizzazione della costituzione di un nuovo soggetto politico, su basi democratiche, con la libera partecipazione di ognuno dei soggetti federati.

La Giunta esecutiva nazionale della DEMOCRAZIA CRISTIANA, coordinata dal Segretario politico nazionale D.C.  Dott. ANGELO SANDRI, riunitasi in data 8 aprile 2019, ha approvato all’unanimità questa ipotesi di patto federativo dando mandato al Segretario politico nazionale Vicario Prof.ssa GABRIELLA STRIZZI (Ancona) ed al Vice-Presidente nazionale Ing. PASQUALE MONTALTO (Trento) di sottoscrivere il testo del patto federativo di cui trattasi a nome del partito della DEMOCRAZIA CRISTIANA.

Dott.ssa DORA CIRULLI Capo-Ufficio stampa nazionale  D.C.

Un tanto è stato eseguito a Roma nei giorni immediatamente successiva alla delibera summenzionata.

 

A cura di DORA CIRULLI (Roma)

 

 dora.cirulli@dconline.info * cell. 334-3614006 

Capo ufficio stampa nazionale della Democrazia Cristiana 

 

www.ilpopolo.news

 

www.democraziacristianaonline.it*

 

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments