LA DEMOCRAZIA CRISTIANA BRESCIANA E’ SCESA DI NUOVO “IN PIAZZA” SABATO 26 MARZO 2022 CON UN SUO GAZEBO NELLA CENTRALE VIA PALESTRO A BRESCIA

LA DEMOCRAZIA CRISTIANA BRESCIANA E’ SCESA DI NUOVO “IN PIAZZA” SABATO 26 MARZO 2022 CON UN SUO GAZEBO NELLA CENTRALE VIA PALESTRO A BRESCIA

A cura di Rag. Jacopo Dozio

di Vimerrcate/in provincia di Monza e Brianza

jacopo.dozio@dconline.info * cell. 331-4053606 * 

Segretario nazionale del Dipartimento Sviluppo – Marketing – Comunicazione

Segretario Organizzativo regionale della Democrazia Cristiana della Regione Lombardia 

< LA DEMOCRAZIA CRISTIANA BRESCIANA E’ SCESA DI NUOVO “IN PIAZZA” SABATO 26 MARZO 2022 CON UN SUO GAZEBO NELLA CENTRALE VIA PALESTRO A BRESCIA >.

La Democrazia Cristiana di Brescia è scesa nuovamente in piazza con un suo gazebo nella giornata di sabato 26 marzo 2022, per la seconda volta in questo mese di marzo.

Il Segretario politico provinciale della D.C. di Brescia FRANCO FERRARI

Va rivolto un plauso per questo attivismo in primis al Segretario Organizzativo provinciale della Democrazia Cristiana della provincia di Brescia Andrea Buccaro ed ovviamente anche all’instancabile Segretario politico provinciale della D.C. bresciana Franco Ferrari (proveniente da Calvisano/BS) come sempre poliedrico attivista della D.C. per poter favorire lo sviluppo e la riorganizzazione dello scudocrociato.

Anche quella di sabato pomeriggio (26/03) ha offerto dunque l’occasione per un confronto pubblico con le tante persone che transitavano in Via Palestro, a Brescia, in una posizione di grande passaggio e situata al centro della città capoluogo di provincia.

Il Segretario Organizzativo provinciale della Democrazia Cristiana della provincia di Brescia ANDREA BUCCARO

<< Sono iniziative queste molto importanti – ha commentato il Segretario Organizzativo provinciale della D.C. bresciana Andrea Buccaro – ed è nostra intenzione poterci organizzare sempre meglio al fine di poter essere presenti, a rotazione, con iniziative consimili, se non in tutti i Comuni della provincia di Brescia, perlomeno nel maggior numero posssibile.

Ormai, dopo il primo empasse iniziale, abbiamo preso confidenza sia con le questioni di carattere logistico (dopo la pausa forzata causata dalla pandemia avevamo perso l’abitudine di essere presenti fisicamente in piazza, lavorando ormai quasi sempre “da remoto”), ma anche con le questioni burocratiche.

Vi è da dire infatti che anche l’Ente pubblico, genericamente inteso, abbia perso confidenzas con questo tipo di iniziative che senz’altro fanno bene sia alla democrazia che alla partecipazione.

Sembra invece potersi notare quasi una certa ostilità ed invece che favorire il nostro attivismo, si era cercato inizialmente di creare ostacoli e difficoltà. tablet ivermectin 12

Ma alla fine il buon senso ha prevalso ed ora siamo in grado di supportare tutte le iniziative similari che come Democrazia Cristiana potremo organizzare in tutta la provincia di Brescia ed anche in regione Lombardia. ivermectin paste for rosacea

Per coloro i quali (da altre parte d’Italia) avessero necessità di informazioni e di precisazioni al riguardo – ha concluso Andrea Buccaro mi ritengano all’uopo a loro completa disposizione per poter favorire una fruttosa proliferazione di simili iniziative (A. Buccaro – cell. 327-1133023). >>

Il gazebo bresciano di sabato 26 marzo 2022 ha offerto l’occasione di approfondire vari argomenti di notevole importanza per la Democrazia Cristiana sia bresciana, che a livello nazionale.

Ovviamente si è discusso (e lavorato) per il tersseramento alla Democrazia Cristiana per l’anno 2022, proseguendo nella intensa attività (dea sempre in funzione) per far aderire al partito dello scudocrociato in più alto numero posssibile di persone.

Ma si è parlato anche di riforma di legge elettorale in senso proporzionale (e con espressione di preferenza), tema particolarmente importante per assicurare un ritorno alla democrazia in senso corretto ed in linea con i dettami della Costituzione della Repubblica italiana.

Ma vi è stato anche un forte riferimento alla grave situazione venutasi a creare in Ukraina, ferita dalla inaccettabile aggressione della Russia, palesemente colpevole di minare le fondamenta della democrazia e della libertà nel mondo.

 

      *************************************************************************************************** 

     www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

      *************************************************************************************************** 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments