UN NETTO “NO” DAL MOVIMENTO GIOVANILE DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA NEI CONFRONTI DELL’INFERNALE MECCANISMO DEL MES (IL COSIDDETTO “SALVA STATI”)

UN NETTO “NO” DAL MOVIMENTO GIOVANILE DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA NEI CONFRONTI DELL’INFERNALE MECCANISMO DEL MES (IL COSIDDETTO “SALVA STATI”)

A cura di Andrea Turco (Roma) * andrea.turco@dconline.info * cell. 351-6401373 * Segretario nazionale Vicario del Movimento Giovanile della Democrazia Cristiana. 

Andrea Turco (Roma)

Pagina facebook della Democrazia Cristiana

< DemocraziaCristianaOnline >

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

#FACCIAMOGRANDELITALIA

< UN NETTO “NO” DAL MOVIMENTO GIOVANILE DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA NEI CONFRONTI DELL’INFERNALE MECCANISMO DEL MES (IL COSIDDETTO “SALVA STATI”) >.

Angelo Sandri (Udine)

La Segreteria politica nazionale della Democrazia Cristiana esprime un chiaro e netto < NO > all’infernale meccanismo del MES (il cosiddetto salva Stati) e soprattutto con un modo di procedere becero ed antidemocratico, tipico di chi ha troppe cose da nascondere e comunque non potrebbe reggere la dura contrapposizione da parte dell’opinione pubblica italiana.

Ci sarà ancora del tempo per discutere, vista la drammatica emergenza del <coronavirus> e tutte le gravi conseguenze che sta apportando alla situazione geo-politica ed economica non solo di tutta Europa ma di tutto il mondo.

Chi si è impegnato in termini estremamente chiari  e precisi su questo argomento è stato in ogni caso il Movimento Giovanile della Democrazia Cristiana che ha lanciato al proprio interno un ampio ed approfondito dibattito riguardante il MES.

Dal dibattito ed a seguito di attente valutazioni, ne è scaturito un chiaro ed unanime < NO >, considerato uno dei pilastri portanti della linea politica del Movimento Giovanile della Democrazia Cristiana.

I “tavoli di lavoro” al riguardo sono iniziati settimane fa, per arrivare alla stesura di un documento pertinente e che esplicita in maniera chiara cosa sia questo meccanismo < salva Stati >..

Vi è stata anche una votazione di gruppo online che ha decretato una maggioranza schiacciante per il NO al MES.

Successivamente, per rendere ancora di più l’opinione pubblica e continuare una battaglia di vitale importanza per il futuro del nostro Paese, è stata lanciata una petizione con una  “raccolta di firme per il NO al MES”.

Questa petizione è rintracciabile sulla piattaforma < change.org > e sarà poi debitamente indirizzata alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Italiano.

Vorrei personalmente auspicare che tutti i dirigenti, attivisti ed anche simpatizzanti della Democrazia Cristiana prendano parte a questa importante iniziativa politica, esprimendo in merito il loro assenso alla nostra protesta, garandendone quindi il miglior esito possibile per la buona riuscita della stessa.

Potrete dunque lasciare una firma cliccando sul link sotostante e firmando così in via telematica la nostra petizione:

 

< https://www.change.org/p/presidenza-del-consiglio-dei-ministri-governo-italiano-raccolta-firme-no-al-mes >

A cura di Andrea Turco (Roma) * andrea.turco@dconline.info * cell. 351-6401373 * Segretario nazionale Vicario del Movimento Giovanile della Democrazia Cristiana. 

Pagina facebook della Democrazia Cristiana < DemocraziaCristianaOnline >

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

#FACCIAMOGRANDELITALIA

Una risposta a "UN NETTO “NO” DAL MOVIMENTO GIOVANILE DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA NEI CONFRONTI DELL’INFERNALE MECCANISMO DEL MES (IL COSIDDETTO “SALVA STATI”)"

  1. Nicola Toajar   25 Marzo 2020 il 23:53

    Condivido pienamente

    Rispondi

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato