Valutare la possibilità di emettere al più presto una moneta complementare: la D.C.  propone (come sempre) lo SCUDO !  

Valutare la possibilità di emettere al più presto una moneta complementare: la D.C.  propone (come sempre) lo SCUDO !  

A cura di Geom. Gianfranco Melillo (Duino Aurisina /TS) * Segretario amministrativo nazionale della Democrazia Cristiana * Segretario regionale D.C. Friuli Venezia Giulia ° cell. 342-5242653 * gianfranco.melillo@dconline.info

Gianfranco Melillo (Trieste)

www.ilpopolo.news *

www.democraziacristianaonline.it *

< Valutare la possibilità di emettere al più presto una moneta complementare: la D.C.  propone (come sempre) lo SCUDO ! > 

Anche la Democrazia Cristiana da tempo chiede I’emissione di una moneta
complementare, avente corso libero, da poter affiancare all’euro, come da
circolari della Banca centrale Europea, anche per far fronte alle difficoltà
economiche di cui la nostra Nazione soffre.

L’adozione di questa nuova monete servirebbe per i vari usi come pagamento tributi, fornitori ed altro: sarebbe la cosiddetta ” moneta fiscale “

Così facendo si aumenterebbe la domanda privata e il cittadino vedrebbe
ridotto il pagamento dei tributi in valuta euro.

La B C E ha rilevato: i sistemi di moneta complementare consentono ad
una comunità Iocale o regionale di mobilitare le proprie risorse sottoutilizzate per soddisfare bisogni che altrimenti rimarrebbero insoddisfatti.

La liquidità aggiuntiva che essi forniscono è un modo per incrementare i servizi, sia commerciali che pubblici, senza ricorrere a mutui o ad incrementi di tassazione.

Le monete locali consentono I’adozione di soluzioni lavorative più eque ed efficienti, poiché i cittadini a basso reddito possono effettuare i pagamenti di
servizi mediante la moneta locale o che possono procurarsi lavorando a
progetti di pubblica utilità, piuttosto che nelle moneta corrente che a loro manca.

Le monete complementari sono legali, nonostante vi siano normative da considerare a livello nazionale e sovranazionale.

Le monete complementari possono incoraggiare il dibattito democratico
negli enti locali circa il livello dei servizi pubblici desiderato, in ambiti
che includono: I’educazione, la salute, i servizi sociali, la sicurezza
pubblica, la protezione ambientale.

La moneta complementare consentirebbe di evitare i rischi connessi ad un pesante indebitamento.

Sarebbe un modo per investire oltre 600 miliardi di moneta complementare
che si potrebbe chiamare ” SCUDO ” al cambio paritario con l’euro per
affrontare questa emergenza.

Lo scudo si potrebbe stampare in poche ore e distribuirlo in pochi giorni.

Un precedente ci fu quando gli Stai Uniti hanno consegnato alla Germania dopo la fine della seconda guerra mondiale i nuovi Marchi.

A cura di Geom. Gianfranco Melillo (Duino Aurisina /TS) * Segretario amministrativo nazionale della Democrazia Cristiana * Segretario regionale D.C. Friuli Venezia Giulia ° cell. 342-5242653 * gianfranco.melillo@dconline.info

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments