Usa, Monowi: alla scoperta del paesino di una sola abitante.

A tenerlo in vita una signora ultra-ottantenne: è sindaco, barista e ogni anno paga le tasse... a se stessa!

Usa, Monowi: alla scoperta del paesino di una sola abitante.

Il Nebraska è uno degli Stati più scarsamente popolati degli Usa: situato praticamente al centro geometrico della Nazione, vanta una superficie di oltre 200mila km, ma una popolazione che non raggiunge i due milioni. Per farci un’idea, è come se in tutta la Gran Bretagna abitassero i soli cittadini di Milano e Genova messi insieme.

Uno Stato, insomma, in cui vivono ben poche persone: la media supera di poco le 9 unità per km². Colpa del clima, gelido d’inverno e torrido d’estate, e dei frequenti tornado che colpiscono la zona. Ma se la città più popolosa, Omaha, supera di poco i 400mila abitanti e la capitale Lincoln sfonda di poco il muro dei 250mila, esiste un paesino che addirittura ha un unico abitante registrato all’anagrafe.

Si tratta di Monowi, un villaggio al confine con il South Dakota, dal nome che richiama i Pellerossa (significa “fiore” in una lingua nativa), dall’estensione di circa mezzo km e in cui vive una sola donna. Si chiama Elsie Eiler, ha superato gli 84 anni ed è l’unica cittadina del luogo dal 2004, anno in cui rimase vedova dopo la morte del marito.

La sua dedizione al paese in cui ha sempre vissuto è encomiabile: la signora Elsie ricopre infatti le funzioni di sindaco, barista (è proprietaria della taverna locale), responsabile della biblioteca comunale che ospita ben 5mila volumi e… tesoriera: ogni anno infatti versa a se stessa le tasse, senza sgarrare di un centesimo. Non è tutto: ogni anno infatti presenta (ancora a se stessa) un piano urbanistico per racimolare i fondi necessari alla manutenzione della strada e dei quattro lampioni che la illuminano.

Ovviamente Monowi non è sempre stata così: sorta nel 1902 come snodo in mezzo alle Grandi Pianure posto tra il fiume Niobara e il più grande Missouri, iniziò a spopolarsi all’epoca della grande crisi del 1929, quando era arrivato a 150 abitanti. Divenuti meno di ventinegli anni ’80, quando i giovani si trasferirono tutti in blocco in città più grandi, la popolazione si ridusse ai soli coniugi Eiler già nel 2000.

E’ la sindaca, la bibliotecaria, la barista. Paga le tasse a sé stessa e si attribuisce le licenze. No, non è una dittatrice, ma l’unica abitante di un paesino altrimenti disabitato. Si chiama Elsa Eiler, e vive a Monowi, in Nebraska. Il villaggio pressoché sconosciuto sta avendo un moto di ‘successo’ grazie ai curiosi che passano per vedere il paese abitato da una sola persona. E’ dal 2010 che Elsa Eiler è rimasta l’unica abitante di Monowi (fino al 2004, erano lei e il marito i soli 2 abitanti). E per forza di cose è lei ad amministrare la località. Fino a qualche decade fa, Monowi era un paesino popolato da circa 150 persone, impegnate principalmente in attività agricole. Ma dagli anni ’60 in poi cominciò un lento ed inesorabile esodo verso località più grandi, con maggiori possibilità di lavoro e di vita. E un po’ alla volta, gli Eiler rimasero gli unici.

Paesino fantasma?….Nemmeno un po’: la signora Elsie è infatti divenuta una celebrità nel Nebraska, tanto da ricevere ogni anno centinaia di turisti e curiosi, disposti a viaggiare per ore pur di scoprire il  segreto di un paese che sfugge ostinatamente all’oblio grazie all’amore di un’anziana ma coriacea cittadina. Nonostante l’eloquente numero “1” posto nel cartello stradale di benvenuto in questo incredibile villaggio.

di Antonio Gentile

 

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments