Una riflessione all’inizio del periodo quaresimale: Gesù non è venuto ad abolire la Legge ma a perfezionarla !

Una riflessione all’inizio del periodo quaresimale: Gesù non è venuto ad abolire la Legge ma a perfezionarla !
Anna Beneduce (Salerno)

A cura di Anna Beneduce (Salerno) * anna.beneduce@dconline.info *

Segretario provinciale Dip. Relazioni con il Mondo Ecclesiale e del Volontariato della Democrazia Cristiana della provincia di Salerno.

< Una riflessione all’inizio del periodo quaresimale: Gesù non è venuto ad abolire la Legge ma a perfezionarla ! > 

 

Gesù con i Suoi Insegnamenti non era venuto ad abolire la Legge ma a perfezionarla. Questo i dottori del Tempio non sarebbero mai riusciti a capirlo. Ciechi, sordi, muti ed altre menomazioni da cui il loro spirito era affetto.

I loro padri facevano sacrifici di animali al Dio di Abramo, di Isacco e di Giacobbe (il nostro Dio) uccidendoli su di un altare di pietra e facendo scorrere il loro sangue fino a terra. Questo per avere grazie, messi abbondanti, fertilità alle loro greggi, protezione e vittoria contro i nemici che venivano tutti passati a fil di spada. Uomini duri per la maggior parte aridi come il deserto in cui vivevano.

Gesù parlava invece di Amore, Misericordia, Perdono, Fratellanza. Ma che significato avevano queste parole ?

Niente di tutto questo era nel loro cuore. Cuori duri come quelli dei Padri.

Ed a proferirle era Gesù il Nazareno il Figlio di Dio fatto uomo. Non immaginavano lontanamente che di lì a poco le loro mani di sarebbero macchiate del Suo Preziosissimo Sangue. Sangue Innocente di tutte le colpe che Gli vevivano imputate.

Da lì a poco avrebbe dato la Sua Vita quale olocausto, offerta a Dio Padre Onnipotente per il perdono dei peccati del mondo e la Salvezza di tutti gli uomini.

Con il Suo Preziosissimo Sangue sulla Croce e non su di un altare di pietra avrebbe lavato, riscattato gli uomini dal peccato e riacquistare loro la vita eterna.

La legge era stata osservata Dio è legge il Sacrificio era avvenuto secondo la Legge.

Gesù si è immolato quale Agnello Sacrificale. Quella Croce su cui Gesù ha dato la Sua Vita ed ha versato tutto il Suo Preziosissimo Sangue fino all’ultima goccia per la nostra salvezza.

E’ diventata il simbolo della vittoria sulla tenebra e su tutto ciò che non è Verità. È diventato il Segno che ci distingue quali Cristiani nel mondo. Quali figli di un solo Padre Dio Onnipotente Amore.

Riscattati dal peccato dal Figlio Gesù Cristo Nostro Signore e fortificati nella nostra Grazia, nella nostra Fede, dallo Spirito Santo negli insegnamenti del Santo Vangelo di Gesu’.

Questa è la nostra Fede. Questo è il nostro Credo.

SIGNORE ACCRESCI SEMPRE PIÙ IN NOI LA FEDE. Amen.

Pace e Amore. Anna Beneduce (Salerno). 

 

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments