UN VIVACE DIBATTITO SOLLEVATO DALL’INTERVENTO DEL SEGRETARIO DELLA D.C. MILANESE DORA ALIQUO.

UN VIVACE DIBATTITO SOLLEVATO DALL’INTERVENTO DEL SEGRETARIO DELLA D.C. MILANESE DORA ALIQUO.

di ANGELO SANDRI – Segretario nazionale della D.C. * www.ilpopolo.news *

UN VIVACE DIBATTITO SOLLEVATO DALL’INTERVENTO DEL NUOVO SEGRETARIO DELLA D.C. MILANESE DORA ALIQUO.

Nell’atto del suo insediamento alla Segreteria della Democrazia Cristiana milanese la sig.ra DORA ALIQUO ha ritenuto opportuno – come giusto fare da parte di ciascuna persona impegnata in un’attività politica con un ruolo rilevante – di precisare alcuni dei punti programmatici su cui impegnarsi, in prima persona e come partito, con un taglio molto significativo verso le tematiche di carattere sociale che investono la realtà della città metropolitana di Milano (e non solo quella, purtroppo, NDR).

Un tanto è avvenuto con la pubblicazione di un suo intervento sul giornale “il Popolo” (cfr www.ilpopolo.news di data 31-10-2018) sollevando tutta una serei di critiche ed osservazioni poste a mio avviso in modo inopportuno e non appropriato.

Angelo Sandri

Si può anche dissentire da alcuni concetti esposti da DORA ALIQUO ma <est modus in rebus >, come dicevano i latini.

Si può intervenire esponendo i propri concetti in modo educato e circostanziato, a commento dell’articolo stesso. Oppure ci si può rivolgere al giornale che ha dedicato una specifica rubrica <DILLO AL POPOLO> sulla quale presentare le proprie opinioni non necessariamente collimanti con quelle del giornale ufficiale della DEMOCRAZIA CRISTIANA.

Scrivere in forma anonima, solo per criticare o addirittura insultare, non è attività di interesse da parte di questo nostro giornale.

In ogni caso, allo scopo di proseguire il dibattito, che a questo punto par di capire è soltanto agli inizi, la stessa Sig.ra DORA ALIQUO interviene in risposta di uno dei tanti ANONIMI che si è preso la briga di contestare abbastanza vivacemente i contenuti del summenzionato articolo intitolato

<< Gentilissimo ANONIMO (e già questa sua forma di presentarsi la dice lunga…) prima di buttare fango sui buoni propositi e sulle idee umanitarie che abbiamo presentato, ci tengo a precisare che i rom in riferimento sono a tutti gli effetti cittadini italiani autoctoni ed in quanto tali vanno trattati come tutti i connazionali, con un riguardo in più rispetto alla loro etnia e tradizioni che vanno salvate.

Il nuovo Segretario della D.C. di Milano Salvatora Antonina Aliquo detta Dora.

Quando parliamo di alloggio, si intende collocarli in strutture adeguate al loro modo di vivere naif, ma stanziale, in territori periferici serviti da servizi pubblici e sotto controllo delle forze dell’ordine, non fosse altro per salvaguardarli dagli attacchi razzisti.

Questo stesso trattamento di accoglienza lo dobbiamo esercitare anche per tutti quei bimbi extracomunitari senza riferimento familiare che sono approdati nella città e periferia di Milano e sono in attesa di riconoscimento.

Mettiamo in chiaro una cosa: qui non facciamo del buonismo tanto per… ! Qui cerchiamo di aiutare i bisognosi: che siano rom, africani o italiani, ma che abbiano una identità di tutto rispetto come suppongo ce l’abbia lei che si nasconde dietro un inopportuno anonimato.

I bimbi di colore hanno la pelle nera, ma dentro quei corpicini batte un cuore rosso come il suo, il mio e di tutti gli esseri viventi.

Allora suggerirei di buttare via la falsa ipocrisia ed iniziamo a rimboccarci le maniche ! >>

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Sergio Martuscelli
Sergio Martuscelli
4 anni fa

Difficile portare avanti così sensibili idee sopratutto quando anonimi si permettono di contestare il duro lavoro sociale atto a obbedire al Vangelo ama il tuo prossimo come te stesso! In questo senso voglio esprimere solidarietà alla Sig ra Dora Aliquo per aver avuto la sensibilità di pensarle esporle e cercare rimedio. In questi giorni la carità umana ha perso importanza e valore per dare spazio a razzismo e cattiveria. Mi auguro che quanto prima possiamo tornare al governo per riniziare a fare quelle politiche sociali che gli italiani hanno scordato da troppo tempo. Buon lavoro Dora Aliquo è tutto il mio sostegno
Sergio Martuscelli

Anonymous
Anonymous
4 anni fa

Grazie al segretario nazionale Angelo Sandri e al Sigr Martusciello per la solidarietà dimostratami colgo l’occasione per porgere i miei più cordiali saluti Aliquo Dora

mario de benedittis
mario de benedittis
4 anni fa

PORGO UN DOVEROSO SALUTO A DONNA ALIQUO DORA IL SOCIALE PURTROPPO E STATO ALLENTATO DAL GOVERNO ATTUALE CHE IN 12 ANNI IL P.D. HA CREATO MOLTI SCREZI TRALASCIANDO CHE INNANZI TUTTI I PROBLEMI ITALIANI CE? LA DISABILITA BENVENUTA NELLA D.C.ALIQUO DORA