Un pensiero di mezza estate: una mini riforma della giustizia forse per una mini Europa.

Un pensiero di mezza estate: una mini riforma  della giustizia forse per una mini Europa.
 Dott. Fernando Ciarrocchi * Monteprandone (Ascoli Piceno) * Pers.347/2577651

< Un pensiero di mezza estate: una mini riforma della giustizia forse per una mini Europa >.

Nel torrido pomeriggio della prima domenica d’agosto, dopo essere stati deliziati dai due stupendi ori olimpici del marchigiano  Giammarco Tamberi per il salto in alto e di Jacobs Lamont Marcel nei 100 metri corsa, diventando così l’uomo più veloce mondo, mossi dal sano orgoglio italiano, è sorta spontanea una riflessione: questi ragazzi insieme a tanti altri impegnati nelle olimpiadi di Tokyo stanno dando più del loro massimo e i politici fanno a gara a chi scrive il post più ad effetto su FB, dicono loro, per far sentire ai nostri bravissimi atleti la vicinanza della nazione di appartenenza.

Tutto questo mentre il magmatico  sistema politico italiano, sempre più distante dai cittadini, purtroppo, ci propina l’ennesimo squallido teatrino della politica, di quella politica con la “p” proprio minuscola.

Il Ministro Guardasigilli Marta Cartabbia assieme all’attuale Premier Mario Draghi

Viene sbandierata ai quattro eventi la miniriforma della giustizia, quale tocca sana delle disfunzioni del sistema giudiziario italiano, tanto richiesta dall’Europa quale “conditio sine qua non” per vedere arrivare i fondi europei del “recovery fund”.

La riforma tanto declamata dal guardasigilli, prof.ssa Marta Cartabbia e dal Governo Draghi, senza alcun intento di non voler sminuire alcunché, ci mancherebbe, può essere considerata una mini riforma in quanto attiene soltanto ad alcuni aspetti procedurali del diritto penale per quanto concerne  la durata dei processi e le possibili deroghe annesse.

La mini Europa ha chiesto all’Italia un pari mini riforma di un  sistema giudiziario che spesso abdica alla sua mission primaria che è scritta a caratteri cubitali nelle aule dei tribunali nota a tuti “La legge è uguale è per tutti”.

E’ triste scrivere mini Europa!

San Giovanni Paolo II

E’ triste perché se volgiamo lo sguardo indietro e facciamo memoria  appunto, di quell’Europa voluta e creata  dai nobili padri fondatori, tra cui  il nostro Presidente del Consiglio dei ministri per antonomasia e fondatore della Democrazia Cristiana, On.le Alcide De Gasperi, ci accorgiamo che quell’Europa inizialmente dei popoli ha smarrito le proprie radici cristiane.

E’ ben vero che nonostante tutto ha garantito e comunque sta garantendo la pace, ma purtroppo, come spesso sottolineava San Giovanni Paolo II, ha smarrito le proprie radici cristiane diventando l’Europa plutocratica e tecnocratica  distante  grandezze siderali dai bisogni reali dei milioni e milioni di cittadini europei.

L’ex Pres. del Consiglio dei Ministri, On.le Alcide De Gasperi

 

L’Europa è una realtà geopolitica priva di una politica estera  comunitaria; manca di unità in molti ambiti, a fatica riesce a sostenere i diversi Stati europei quando si trovano ad affrontare emergenze distruttive : disastri  ambientali , socio sanitari ed economici.

A volte si ha davvero l’impressione di trovarsi dinanzi ad un Europa in formato mini che fa fatica a ritrovare la sua vera identità di un continente in cui tra i popoli esiste solidarietà e sussidiarietà: quindi l’antico brocardo latino ” do ut des” spesso sembra essere l’unico parametro di riferimento.

Mini riforma della giustizia italiana per attrarre parte dei fondi del “recovery fund” sperando che siano ben spesi per il rilascio e la rinascita del nostro Paese tanto che sono spesso paragonati a quello che fu lo storico ed indimenticabile Piano Marshall dopo il secondo conflitto mondiale.

La Democrazia Cristiana non mancherà indubbiamente di far sentire la sua voce affinché l’Europa possa tornare ad essere la famiglia dei popoli europei.

Una famiglia in cui il comune bagaglio valoriale sia ispirato ai principi cristiani non negoziabili dimodochè essi tornino ad essere il faro di un’azione politica democratica cristiana in cui le persone siano al centro per un effettivo sviluppo integrale e sostanziale.

 

 

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments