Un Governicchio di burattini: incapaci o semplicemente legati mani e piedi per i loro interessi ?

Un Governicchio di burattini: incapaci o semplicemente legati mani e piedi per i loro interessi ?

A cura di Maria Leone (Ingazo /MI) * maria.leone@dconline.info * 392-1981237 * Segretario nazionale per lo Sviluppo e l’Organizzazione della Democrazia Cristiana.

Maria Leone (Milano)

Pagina facebook della Democrazia Cristiana

< DemocraziaCristianaOnline>

www.ilpopolo.news *www.democraziacristianaonline.it *

< Un Governicchio di burattini: incapaci o semplicemente legati mani e piedi per i loro interessi ? >

Se fossi al Governo farei riaprire la zecca, per poter stampare moneta circolante (rendendedola legale)  e farei accreditare una cifra sui c/c di tutti i cittadini al fine di lasciarli vivere tranquilli, per un mese, a casa e risparmiare loro così il più possibile la vita !

Ogni giorno che passa c’è la preoccupazione del dopo < Corona Virus> ed oltre a contarci quanti siamo rimasti, dobbiamo fare i conti di quanti debiti abbiamo.

La classe media già da tempo è stata decimata da una politica neo-liberista che ha fatto solo danni per un paese ricco di imprese artigiane costrette a fare la guerra ogni giorno per combattere la concorrenza e il continuo incremento delle tasse.

Questo ha portato alla chiusura di tantissime attività e ad altrettanti licenziamenti. Oltretutto anche la conseguente crisi dello Stato ed altre congetture, hanno portato gli Istituti di credito a stringere inopinatamente  i cordoni della borsa e tanto che questi Istituti <di Credito> … ne danno ben poco….

Una volta il popolo italiano era considerato la “formica del mondo”.

Quando gli altri popoli già per l’acquisto di beni accorrevano al credito, la nostra mentalità è sempre stata quella di: prima accumulo la cifra necessaria, poi acquisito.

I finanziamenti e i mutui in ogni caso venivano regolarmente pagati perché, essendo questi generalmente a tasso fisso e il continuo adattamento dello stipendio al costo della vita, a conti fatti la rata con il trascorrere del tempo andava ad incidere sempre meno sul soggetto debitore.

In conclusione, un po’ di buon senso, coraggio e competenza sarebbero graditi da parte di chi paghiamo per gestire “l’azienda Stato” .

Mi viene alla mente il buon Matteo Renzi, che dopo essere stato clamorosamente sconfitto nel referendum “pigliatutto” su cui aveva stupidamente e scommesso (alla Mussolini maniera…) aveva promesso di lasciare la politica….

Ed invece eccolo ancora qui (assieme a Giuseppe Conte, il presidente del Consiglio ipoteticamente valido per tutte le stagioni …. ) a dirci cob la sua flemma: < Stai sereno….>.

E’ che proprio detto da lui …la serenità non usberga proprio nei nostri cuori !

 

A cura di Maria Leone (Ingazo /MI) * maria.leone@dconline.info * 392-1981237 * Segretario nazionale per lo Sviluppo e l’Organizzazione della Democrazia Cristiana.

Pagina facebook della Democrazia Cristiana < DemocraziaCristianaOnline>

www.ilpopolo.news *www.democraziacristianaonline.it *

< IL POPOLO > della DEMOCRAZIA CRISTIANA * Direttore Resp. ANGELO SANDRI *

mail: segreteria.nazionale@dconline.info

* Cell. 342-9581945 * 342-1876463 

Direzione e Redazione – Via Giovanni Giolitti num. 335 – cap. 00185 – ROMA

Periodico registrato presso il Tribunale di Bolzano al num. 13/2004 in data 22/11/2004

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
NIcola
2 anni fa

Purtroppo sono Politici “NON ELETTI ” dal Popolo, quindi generalmente nel contesto incapaci . Speriamo che la nostra DC sviluppi a livello Nazionale per …seminare…. i nostri valori storici in una Società che oggi non ha rispetto delle Istituzioni. Non c’è tutela della famiglia, del lavoro,sviluppo, ecc.per la Democrazia e la Libertà .-

Franco Capanna sindacalista
Franco Capanna sindacalista
2 anni fa

L’analisi scritta della dott.ssa.Maria Leone è di realtà tragica viviamo dove sulla bilancia è in gioco la vita di noi tutti.
Urge,in questa allarmante emergenza ,tra le più gravi della storia dell’umanità. di gran lunga più micidiale della peste nera ,fermare lo scardimento dell’uomo con a guida della nazione Italia di gente con proposte concrete e credibili.
Non possiamo arrenderci allo spirito volgare del tempo dove le buone maniere sono la grammatica della civiltà.
Se i soldi fanno i ricchi,le buone cose fanno i signori,fanno “umani”.
Il governo in carica ha preso provvedimenti risibili con il misurino per poi spargere parole di seta.
Viviamo una grande tribolazione ma si chiede pagare le tasse in scadenza; su giuste direttive di scienziati di restare a casa questi ometti al timone aprono i porti e frontiere a clandestini in cerca di fortuna ,a individui sospetti e oggi portatori magari asintomatici di corona virus nel mentre i nostri medici muoiono e privi delle elementari difese come organici precari.
Chi scrive ama Gesù e Maria SS. ma trova indecifrabile le lodi ad un ometto di avanspettacolo Fabio Fazio da Papa Francesco che ha fatto tanto rumore negativo perché non cambia la faccia del momento anzi evidenzia l’attaccamento morboso al Dio ” mammone” per dire come possibile elogiare un imbecille nel mare magnum di una apocalisse di sofferenza in atto che invita pagare le tasse!
Questo elemento ha guadagni da nababbo senza fare un tubo a fronte di gente che non riesce procurarsi il cibo per campare.L’elogio appare uno scarabocchio e una frustata al povero.
Dobbiamo tutti fermarci un attimo per consolare il pianto nel dolore in atto per un mondo ferito che cerca non morire mai e abbiamo necessità di competenze per il nostro benessere interiore e di stabilità che fondamentali per non avvertire imbarazzo e dare sicurezza alla nostra esistenza..
Franco Capanna sindacalista.