Sintesi delle novità in vigore dal 1° gennaio con la Legge di Bilancio 2023 * TERZA PARTE

Sintesi delle novità in vigore dal 1° gennaio con la Legge di Bilancio 2023 * TERZA PARTE
Nicola Zuin (Venezia)

A cura di Dott. NICOLA ZUIN (Venezia)

nicola.zuin@dconline.info * cell. 335-7198871 *

Angelo Sandri (Udine)

Vice-Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana

Direttore Editoriale de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana

Editorialista de < IL POPOLO > 

e di Dott. ANGELO SANDRI (Udine)

segreteria.nazionale@dconline.info * cell. 342-1876463 *

Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana

Direttore Responsabile de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana

< Sintesi delle novità in vigore dal 1° gennaio con la Legge di Bilancio 2023 * TERZA PARTE >

Proseguiamo con la nostra analisi delle principali novità contenute nella Legge di Bilancio 2023, che è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale numero 303 di data 29.12 (legge numero 197).

3) Legge di bilancio 2023: Misure fiscali per ridurre la pressione fiscale

Regime forfettario

si innalza a 85 mila euro (da 65.000) la soglia di ricavi e compensi che consente di applicare un’imposta forfettaria del 15%.

Leggi anche:

Forfettari 2023: la Legge di Bilancio sposta la soglia di accesso a 85.000 euro in merito lo studio con un foglio di calcolo evidenzierà  per chi lo volesse la convenienza

Tassa piatta incrementale

si introduce, a determinate condizioni e limitatamente all’anno 2023, per le persone fisiche titolari di reddito d’impresa e/o di lavoro autonomo che non applicano il regime forfettario, una tassa piatta al 15 per cento da applicare alla parte degli aumenti di reddito calcolata rispetto ai redditi registrati nei tre anni precedenti.

 Flat tax incrementale partite Iva: calcolo convenienza

in merito lo studio con un foglio di calcolo evidenzierà – per chi lo volesse – la convenienza

Legge di Bilancio 2023 – Flat tax incrementale imprese e autonomi : esempio di calcolo

Regime fiscale delle mance

sono qualificati come redditi da lavoro dipendente le cosiddette mance, nei settori della ristorazione e dell’attività ricettive, sottoponendole a un’imposta sostituiva dell’Irpef e delle relative addizionali territoriali con aliquota del 5%.

Tassazione delle mance:  imposta sostitutiva al 5% 

Tassazione premi risultato

si dispone la riduzione dal 10% al 5% dell’aliquota dell’imposta sostitutiva sulle somme erogate sotto forma di premi di risultato o di partecipazione agli utili d’impresa ai lavoratori dipendenti del settore privato

Teleriscaldamento

si applica un’aliquota IVA ridotta al 5% ai servizi di teleriscaldamento, contabilizzati nelle fatture emesse per i consumi stimati o effettivi dei mesi di gennaio, febbraio e marzo dell’anno 2023 (comma 13-bis);

Plastic tax e sugar tax

si posticipa al 1° gennaio 2024 la decorrenza dell’efficacia della c.d. plastic tax e della c.d. sugar tax (comma 54);

Commercio al dettaglio deducibilità ammortamento beni strumentali

si prevede che le imprese che esercitano l’attività del commercio di beni al dettaglio deducano le quote di ammortamento del costo dei fabbricati strumentali 

Iva ridotta su prodotti igienici e per l’infanzia 

sono assoggettati all’aliquota IVA ridotta al 5% i prodotti per la protezione dell’igiene intima femminile, i tamponi e gli assorbenti (precedentemente soggetti all’aliquota IVA al 10%), nonché alcuni prodotti per l’infanzia (comma 55);

Pellet

si assoggetta ad aliquota IVA ridotta al 10% la cessione dei IVA sui pellet, in luogo dell’aliquota ordinaria al 22% (comma 55-bis);

Fondo per la prima casa

rifinanziando con ulteriori 430 milioni di euro il Fondo di garanzia per la prima casa per l’anno 2023, con proroga al 31 dicembre 2023 della speciale disciplina emergenziale del Fondo di solidarietà per la sospensione dei mutui relativi all’acquisto della prima casa (cd. Fondo Gasparrini); proroga inoltre al 31 marzo 2023 la disciplina emergenziale del Fondo di garanzia per la prima casa;  proroga al 31 dicembre 2023 le agevolazioni in materia di imposte indirette per l’acquisto della prima casa da parte degli under 36 (commi 56 e 57)

Agevolazione acquisto prima casa giovani e soggetti fragili: novità 2023 
Acquisto immobili

si consente di detrarre dall’Irpef il 50 per cento dell’IVA versata per l’acquisto, entro il 31 dicembre 2023, di Iva immobili residenziali di classe energetica A o B ceduti dalle imprese costruttrici. La detrazione è pari al 50 per cento dell’imposta dovuta sul corrispettivo ed è ripartita in dieci quote costanti nell’anno in cui sono state sostenute le spese e nei nove periodi d’imposta successivi ed è consentita anche con riferimento agli acquisti da OICR (comma 57-bis);

Tassazione pensioni Svizzera

si estende il regime della ritenuta a titolo di imposta sostitutiva del 5 per cento, operata dagli intermediari residenti che intervengono nella riscossione sulle somme corrisposte in Italia da parte della assicurazione invalidità, vecchiaia e superstiti Svizzera (commi 58 e 59);

Pensioni Principato di Monaco

si assoggettano a imposta sostitutiva con aliquota del 5% le somme corrisposte da enti di previdenza e assistenza del Principato di Monaco, ove siano percepite da soggetti residenti senza l’intervento di intermediari italiani (comma 59-bis);

Redditi agrari

si estende all’anno 2023 l’esenzione ai fini IRPEF – già prevista per gli anni dal 2017 al 2022 – dei redditi dominicali e agrari relativi ai terreni dichiarati da coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola (comma 60);

Esenzione IMU immobili

sono esentati dal pagamento dell’imposta municipale propria (IMU) i proprietari di occupati immobili occupati che abbiano presentato regolare denuncia (comma 61).

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
mm
Admin

Ottime ed interessanti spiegazioni !