Sabatino Esposito (Caserta): ricostruiamo la Democrazia Cristiana !

Sabatino Esposito (Caserta): ricostruiamo la Democrazia Cristiana !

A cura di dott. Sabatino Esposito (Caserta) – sabatino. سعر اشتراك اليورو ٢٠٢١ esposito@dconline.info * cell. 338-3365599 * Vice-Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana e Segretario provinciale della D.C. provincia di Caserta.

SABATINO ESPOSITO

Sono stato dell’opinione che la Democrazia Cristiana, pur non condividendo le politiche intraprese dal governo bis di Giuseppe Conte, non dovesse partecipare alla grande manifestazione organizzata a Roma per sabato 19 ottobre 2019.

Ritengo infatti – opinione condivisa anche da altri autorevoli esponenti della Democrazia Cristiana – che i partiti presenti in Parlamento e che sono fortemente rappresentativi del popolo italiano, piuttosto che occupare le piazze debbano invece sfruttare gli strumenti istituzionali a loro disposizione.

Il saluto all’On. Ciriaco De Mita da parte di Sabatino Esposito e Antonio Storti.

E non debbano dunque privilegiare le manifestazioni di piazza, sostituendosi così ai Sindacati.

Giuseppe Conte

Per quanto riguarda l’attuale Premier Giuseppe Conte, riteniamo gli di debba riconoscere la propria storia personale e che riteniamo non vada ovviamente confusa con la storia della Democrazia Cristiana.

Vorrei però ritornare su una questione di cui si è molto parlato e di cui si è occupata diffusamente la cronaca a livello nazionale nei giorni che nelle settimane scorse. دانيال الفيس

La manifestata volontà di adesione alla Democrazia Cristiana da parte del premier Giuseppe Conte, ci rende orgogliosi e saremo fieri di poterlo nominare socio onorario del nostro partito.

Alle forze politiche di fede democristiana, va senz’altro riconosciuta la loro rappresentanza politica amministrativa, ma altra cosa è essere esponenti della Democrazia Cristiana.

La manifestazione politica sia della destra che della fronda populista, non incarna i valori pregnanti della Democrazia Cristiana.

Ai tanti democratici cristiani italiani, facciamo appello affinché si possa iniziare a ricostruire definitivamente la casa della Democrazia Cristiana e non le case dei democratici cristiani.

Il popolo ha bisogno della Democrazia Cristiana veramente unita e compatta. Basta con i partiti che incarnano la persona. ألعاب اون لاين لربح المال Ricostruiamo invece il partito del popolo. Ricostruiamo la Democrazia Cristiana !

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Anonymous
Anonymous
3 anni fa

Condivido totalmente il tuo pensiero… Ricostruire tutti insieme la casa della democrazia cristiana significa liberare la mente da tutte le pregiudiziali… Fare bagno di umiltà non dico riconoscere il proprio egos… Ma capire che è stato fatto un danno enirme… Forse ora lo spirito santo illumina qualcuno a cercare di riunificare…. Riappacificare…. Abbracciarsi…. Capire che il passato è passato… Dobbiamo costruire la vecchia famiglia…. Dc…. Unica… Con tutti i suoi difetti…. Ma era… È la Dc…. Non un partito dal nome personale…. Ma la Dc… di tutti…. Dove confronto… Scontro…. Si attua con il rispetto di ogni pensiero diverso…. Ma la Dc…. Espressione del popolo…. Garanzia x i vecchi… Futuro x i giovani…. Pace… Stabilità x tutti…. Forse chiedo troppo… Ma questa era… Rimane la mia Dc… Dove in ogni famiglia vi era un democristiano… Vero…
FZ

Alessandro Pinto
Alessandro Pinto
3 anni fa

Egregio dott. Sabatino Esposito. Condivido le sue osservazioni sia sul Pres. del Consiglio Conte sia sulla unificazione della D.C. Eppoi null’altro? Si dovrebbe creare un dibattito sulle eventuali manovre di un rilancio economico del Paese; sulla necessità di riformare la Sanità, perché al Nord funziona e al Centro Sud molto carente; c’è da parlare della Scuola:fermare l’emorragia di giovani laureati che vanno all’estero a lavorare e quant’altro. Ormai i soliti argonenti sono esauriti. Capiamo capitolo e voltiamo pagina, come ci ha insegnato Sant’Agostino.
Cordialmente.
A. Pinto

Alessandro Pinto
Alessandro Pinto
3 anni fa

Egregio dott. Sabatino Esposito. Condivido le sue osservazioni sia sul Pres. del Consiglio Conte sia sulla unificazione della D.C. Eppoi null’altro? Si dovrebbe creare un dibattito sulle eventuali manovre di un rilancio economico del Paese; sulla necessità di riformare la Sanità, perché al Nord funziona e al Centro Sud molto carente; c’è da parlare della Scuola:fermare l’emorragia di giovani laureati che vanno all’estero a lavorare e quant’altro. Ormai i soliti argonenti sono esauriti. Cambiamo capitolo e voltiamo pagina, ecome ci ha insegnato Sant’Agostino.
Cordialmente.
A. Pinto