Prosegue intensa la campagna elettorale della Democrazia Cristiana abruzzese in vista delle elezioni regionali di domenica 10 febbraio 2019.

Prosegue intensa la campagna elettorale della Democrazia Cristiana abruzzese in vista delle elezioni regionali di domenica 10 febbraio 2019.

di ANGELO SANDRI * segreteria.nazionale@dconline.info

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

***************************************************************

Il Segretario provinciale della Democrazia Cristiana di Teramo NATALIA DI GIANBATTISTA, candidata alle prossime elezioni regionali abruzzesi del 10-02-2019

Prosegue con notevole intensità la campagna elettorale della Democrazia Cristiana abruzzese, in vista delle elezioni regionali di domenica 10 febbraio 2019, indette per l’elezione del nuovo Governatore della Regione Abruzzo e per il rinnovo del Consiglio regionale abruzzese.

La Democrazia Cristiana è scesa in campo per queste importanti elezioni regionali e lo ha fatto componendo una lista di evidente orientamento democratico cristiano in cui tutte le componente di area centrista e democratico cristiana si sono unite per dare il loro determinante contributo <viribus unitis> alla elezione del Sen. Marco Marsilio (Fratelli d’Italia) quale nuovo Governatore della Regione Abruzzo.

Anche gli ultimi sondaggi sono in questo senso più che positivi e si prospetta dunque una chiara vittoria della coalizione della quale è entrata a far parte anche la Democrazia Cristiana (unitamente alle altre forze politiche che compongono la lista Democrazia Cristiana/UDC/Idea(Noi per l’Italia).

Va sottolineato con forza che questa lista è inequivocabilmente caratterizzata dallo < SCUDOCROCIATO con scritta LIBERTAS sulla banda orizzontale della croce >, così come la scritta DEMOCRAZIA CRISTIANA campeggia in alto nel simbolo elettorale che viene dunque riproposto agli elettori abruzzesi nel cui cuore – siamo convinti – usbergano tuttora forti sentimenti democratico cristiani.

E’ dunque un’occasione storica per rilanciare in Abruzzo, terra democristiana, la presenza e l’azione politica del partito che fu di don Sturzo, De Gasperi e Aldo Moro.

Tutti i dirigenti nazionali e territoriali della Democrazia Cristiana devono dunque sentirsi impegnati, così come anche deciso a chiare lettere anche dagli organismi direttivi nazionali del partito, a sostenere lo sforzo che gli amici della D.C. dell’Abruzzo stanno sostenendo in queste settimane.

Marianna Scoccia, Sindaco di Prezza, candidata alle elezioni regionali abruzzesi

Una presenza ed una attività -va sottolineato – davvero encomiabili e che andrà a vantaggio “in primis” delle popolazioni abruzzesi, che sono state “flagellate” in questi anni da una politica del centro sinistra sbagliata ed ottusa e che ha creato gravissimi danni (come del resto è avvenuto anche a livello nazionale).

Ma il risultato delle elezioni abruzzesi avrà per la Democrazia Cristiana un risvolto politico fondamentale, posto che le scelte fatte a livello regionale della D.C. abruzzese sono state, va ribadito, giuste e lungimiranti.

< Un programma politico non si inventa, si vive ! >.

L’insegnamento di don Luigi Sturzo (di cui quest’anno si è ricordato in data 18 gennaio 2019 il centenario dello storico “Appelli ai Liberi e Forti”) è stato assunto senza ombra di dubbio quale principio fondamentale della campagna elettorale della Democrazia Cristiana che è in pieno svolgimento nella regione Abruzzo e che si compirà domenica 10 febbraio 2019 con l’elezione del nuovo Governatore regionale dell’Abruzzo. nonchè del nuovo Consiglio regionale abruzzese.

Non si contano più le iniziative elettorali che quotidianamente La Democrazia Cristiana abruzzese  sta organizzando in questi giorni.

Così come sono molteplici gli incontri che danno modo ai candidati ed ai dirigenti della Democrazia Cristiana abruzzese di incontrare gli elettori e di far conoscere loro gli intendimenti e le proposte di una BUONA POLITICA di cui la DEMOCRAZIA CRISTIANA è senz’altro portatrice.

Si vuole così dare motivi seri di SPERANZA in una situazione in cui finora (sia a livello abruzzese, che a livello nazionale) non c’e’ davvero motivo di essere troppo allegri…

Per questo l’invito pressante è quello di votare il 10 febbraio 2019 in Abruzzo, così come sempre e comunque per la DEMOCRAZIA CRISTIANA e fare in cabina elettorale come ai vecchi tempi < CROCE SU CROCE > !

***************************************************************

di ANGELO SANDRI * segreteria.nazionale@dconline.info

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments