Prosegue in questo mese di maggio la “maratona mondiale di preghiera” proposta da Papa Francesco con la recita del S. Rosario ed il coinvolgimento dei Santuari mariani di tutto il mondo

Prosegue in questo mese di maggio la “maratona mondiale di preghiera” proposta da Papa Francesco con la recita del S. Rosario ed il coinvolgimento dei Santuari mariani di tutto il mondo
Anna Beneduce (Salerno)

A cura di Anna Beneduce (Salerno)

anna.beneduce@dconline.info *

Segretario regionale del Dipartimento per le Relazioni con il Mondo Ecclesiale e del Volontariato della Democrazia Cristiana della regione Campania.

< Prosegue in questo mese di maggio la “maratona mondiale di preghiera” proposta da Papa Francesco con la recita del S. Rosario ed il coinvolgimento dei Santuari mariani di tutto il mondo >.

Prosegue in questo mese di maggio la < maratona mondiale di preghiera > proposta da Papa Francesco con la recita del Santo Rosario, alle ore 18.00, da uno dei trenta Santuari mariani sparsi in tutto il mondo e prescelti per questa importante iniziativa a suffragio del mondo intero.

Ogni Santuario del mondo – secondo un piano di intervento stabilito dalla Santa Sede – è stato dunque invitato a pregare nel modo e nella lingua in cui consuetamente la tradizione locale si esprime, per invocare la fine della pandemia e la ripresa della vita sociale, del lavoro e delle tante attività umane rimaste sospese durante questo terribile periodo pandemico.

Questa chiamata comunitaria vuole cercare di realizzare una preghiera continua, distribuita su tutti i meridiani del mondo, che sale incessantemente da tutta la Chiesa al Padre per intercessione della Vergine Maria.

Per questo tutti i Santuari del mondo – come abbiamo già avuto modo di sottolineare – sono chiamati a promuovere e sollecitare quanto più possibile la partecipazione del popolo, affinchè tutti possano dedicare un momento alla preghiera quotidiana (in macchina, per la strada, con lo smartphone e grazie alle tecnologie della comunicazione), per la fine della pandemia e la ripresa delle attività sociali e lavorative.

La preghiera in ognuno di questi Santuari verrà trasmessa attraverso i canali ufficiali della Santa Sede, secondo l’orario di Roma, alle ore 18:00.

È stato anche pensato un breve sussidio liturgico per fornire alcune indicazioni utili a condividere questo momento partecipando con la propria comunità.

Il Sussidio in lingua italiana può essere scaricato dal sito del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, dove è disponibile anche in lingua inglese e spagnola.

L’iniziativa è partita con il Santo Rosario recitato sabato 1 maggio 2021, alle ore 18,00, nella Basilica di San Pietro (a Roma) e presieduto dallo stesso Papa Francesco e di cui abbiamo già dato conto dalle colonne del nostro giornale < IL POPOLO >.

Domenica 2 maggio 2021 il S. Rosario è stato recitato presso il Santuario di Nostra Signora di Walsingham – Inghilterra

Lunedì 3 maggio è stata la volta del Santuario della Madonna di Czestochowa –  Polonia.

La grotta delle apparizioni a Lourdes (Francia).

Martedì 4 maggio dalla Basilica dell’Annunciazione – Israele

Oggi mercoledì 5 maggio sarà la volta del Santuario della Beata Vergine del Rosario – Corea del Sud.

Ogni giorno viene – accanto alla recita del S. Rosario – viene espressa una intenzione di preghiera particolare.
Al Santuario della Madonna di Czestochowa (Polonia) – si è pregato espressamente per i contagiati ed i malati

Alla Basilica dell’Annunciazione (Israele) l’intenzione di preghiera è stata dedicata alle donne in attesa e per i nascituri.

Ogni giorno TV 2000 – alle ore 18.00 – prosegue il suo collegamento in diretta con il Santuario mariano di Lourdes, collegato spiritualmente agli altri Santuari del mondo da cui sale incessante questa preghiera universale.

Siamo chiamati anche noi, nelle forme e nei modi che ci sono consentiti, a collegarci spiritualmente a questa importante iniziativa di preghera che è stata denominata: <Rosario mondiale del mese di maggio: testimonianza d’amore >.

 

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato