Prof. FILIPPO MARINO (Reggio Calabria): il principio teo-teleologico alla base della imperitura presenza della DEMOCRAZIA CRISTIANA a livello mondiale !

Prof. FILIPPO MARINO (Reggio Calabria): il principio teo-teleologico alla base della imperitura presenza della DEMOCRAZIA CRISTIANA a livello mondiale !
Fernando Ciarrocchi *  Monteprandone (AP)

A cura di FERNANDO CIARROCCHI (Ascoli Piceno) *

fernando.ciarrocchi@dconline.info * Cell. 347/2577651

Coordinatore nazionale della Redazione giornalistica de “IL POPOLO” della Democrazia Cristiana

Segretario regionale del Dipartimento < Comunicazione > della Democrazia Cristiana della Regione Marche

Componente il Consiglio nazionale della Democrazia Cristiana.

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

 

< Prof. FILIPPO MARINO (Reggio Calabria): il principio teo-teleologico alla base della imperitura presenza della DEMOCRAZIA CRISTIANA a livello mondiale ! >

Prof. Filippo Marino (Reggio Calabria)

Il Prof. Filippo Marino, dopo lo scambio di idee che abbiamo precedentemente avuto con questa testata giornalistica – nella sua veste di insigne studioso e mariologo di fama internazionale – si è dimostrato nuovamente disponibile ad intrattenersi con noi per approfondire un principio da Egli coniato in ambito politico.

E di questo vogliamo ringraziarLa anticipatamente ed in maniera sentita.

Risponde dunque nuovamente alle nostre domande il Prof. Filippo Marino il quale è Presidente della Democrazia Cristiana Internazionale (lui preferisce chiamarla mondiale e poi vedremo perché) ed anche Presidente nazionale della Democrazia Cristiana italiana.

 

D) Professore iniziamo proprio da lì: perché preferisce definire mondiale la Democrazia Cristiana Internazionale?

R) Tutto nasce  da una profonda motivazione di natura politica-filosofica.

Sono l’estensore del principio teo-teleologico, di derivazione greca, certamente non noto ai più, se non ai attivi dirigenti apicali della Democrazia Cristiana, però  ha una valenza su scala che possiamo definire mondiale.

D) Perchè?

R) Fondamentalmente è la “conditio sine qua non ” della politica tutta ed a maggior ragione di quella di matrice democratica-cristiana.

La politica in quanto tale ha tra le priorità inderogabili quella di approfondire le cose con preparazione, oculatezza e lungimiranza, o meglio approfondire le scelte che responsabilmente devono essere assunte per il benessere, anzi direi, per la felicità di tutti.

D) Dunque in questo si sostanzia il principio teo-teleologico?

R) Si desume a questo punto che è un principio palesemente finalistico che orienta e guida l’agire politico – nella sua quotidianità – della comunità in cui si esplicita e nulla osta che possa esercitarsi anche su scala mondiale.

Questa è la ratio che supporta il mio definire mondiale  la Democrazia Cristiana Internazionale.

D)  Venne approvato all’unanimità?

R) Si, per la precisione nella data dello scorso  27/07/2003 e fu inserito concettualmente  nel programma politico nazionale della Democrazia Cristiana in cui è stato altresì determinante il mio contributo culturale e politico.

Professore grazie ancora e questa volta, oltre ad augurarLe buono studio, Le formuliamo anche l’augurio politico – mutuandolo dal motto del nostro Segretario politico nazionale Dott. Angelo Sandri  – di una  BUONA D.C. !

 

********************************************************************

A cura di Fernando Ciarrocchi(Ascoli Piceno)

fernando.ciarrocchi@dconline.info

Coordinatore Nazionale della redazione giornalistica “IL POPOLO” della Democrazia Cristiana.

Segretario regionale Dipartimento Comunicazione Democrazia Cristiana della Regione Marche.

 

 

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments