P. Stanislao Loffreda – autorevolissimo archeologo – ha compiuto 90 anni !

P. Stanislao Loffreda – autorevolissimo archeologo – ha compiuto 90 anni !
Fernando Ciarrocchi

< P. Stanislao Loffreda – autorevolissimo archeologo – ha compiuto 90 anni ! >

Monteprandone caratteristico paese di origine medioevale è terra francescana per eccellenza per aver dato i natali al suo concittadino più illustre, San Giacomo della Marca, ivi nato in una domenica del mese di settembre del 1393 e deceduto in quel di Napoli nel 1476.

Questa presenza storica ha dato il proprio imprimatur all’intera comunità monteprandonese nel corso dei secoli fino ai nostri giorni.

Più di uno sono i concittadini di San Giacomo che nel corso degli anni ha deciso di vestire il saio che fu di San Francesco consacrando la propria vita a Dio.

Ne sono davvero tanti tra cui: mons. Eugenio Massi O.f.m defunto in Cina, dove edificò scuole e orfanotrofi, sotto i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, P. Claudio Romandini   O.f.m attento studioso e fine biblista, tornato alla Casa del Padre alcuni anni or sono, poi, da ultimo Padre Stanislao Loffreda O.f.m , nato a Monteprandone il 15 gennaio 1932, che in questi giorni   ha raggiunto la veneranda età di 90 anni.

P. Stanislao Loffreda O.f.m.

Nonostante il difficile periodo che stiamo vivendo, contrassegnato da mille limitazioni, a causa dell’orrenda pandemia COVID-19, i parenti di Padre Stanislao hanno voluto condividere un pensiero per festeggiare il bel traguardo raggiunto e fare sentire a Padre Stanislao il loro affetto: “Sembra ieri quando nel 1980, all’avvicinarsi del tuo compleanno, leggevamo nelle tue lettere, conservate con cura, che avresti fatto “un quarantotto”!

Ebbene sì, ha combinato un 48, ma un 48 davvero straordinariamente positivo.

Perché?  Padre Stanislao è uno dei più autorevoli esponenti mondiali dell’archeologia cristiana.

P. Stanislao con l’allora Vescovo, mons. Giuseppe Chiaretti

Un grandissimo uomo di fede e di sconfinata cultura grazie alla sia vivissima e vivacissima intelligenza. Ha vissuto in Terra Santa quale insigne archeologo. Si deve a P. Stanislao Loffreda e a P. Virginio Corbo, quando nell’aprile del 1968, portarono alla luce la casa di S. Pietro a Cafarnao in Galilea.

P. Stanislao con San Giovanni Paolo II

L’illustre archeologo francescano monteprandonese durante la sua intensa attività di ricerca, di studioso, è stato docente presso lo Studium Biblicum Franciscanun, instancabile conferenziere, autore di numerose pubblicazioni in materia di archeologia apprezzate nel mondo scientifico e accademico.

Non ha mai perso la passione per i suoi “cocci” , così simpaticamente ama definire i reperti che di anno in anno ha riportato alla luce studiandoli nella sua amata Terra Santa il tutto sempre con la perfetta letizia francescana.

Nei periodi di meritato riposo, spesso, durante l’estate   ritornava nel suo amato paesello, Monteprandone che  immortalava con la sua inseparabile macchina fotografica.

Qui oltre a trascorrere del tempo con i suoi amati familiari hai scritto delle bellissime poesie in diletto monteprandonese pubblicate in due edizioni che gran parte dei monteprandonesi custodiscono gelosamente nelle librerie delle loro abitazioni.

Grazie e “Buon compleanno, padre Stanislao”

Dopo una vita trascorsa in Terra Santa attualmente è in Italia e vive tra le sue amate colline picene.

 

**********************************************************************************************

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

**********************************************************************************************

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments