ON. PEPPINO MOLINARI (D.C.): “I TEMPI SONO MATURI PER RIDARE FIATO AD UN CENTRO DEMOCRATICO CRISTIANO !”

ON. PEPPINO MOLINARI (D.C.): “I TEMPI SONO MATURI PER RIDARE FIATO AD UN CENTRO DEMOCRATICO CRISTIANO !”
Dott. Fernando Ciarrocchi

A cura di Dott. Fernando Ciarrocchi (Ascoli Piceno)

fernando.ciarrocchi@dconline.info * Cell. 347-2577651 *

Coordinatore della Redazione giornalistica de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana

< ON. PEPPINO MOLINARI (D.C.): “I TEMPI SONO MATURI PER RIDARE FIATO AD UN CENTRO DEMOCRATICO CRISTIANO !” >.

A distanza di alcune settimane dalla presentazione dell’interessantissimo volume su “Emilio Colombo. L’ultimo dei costituenti”, curato dai professori Donato Verrastro e Elena Vigilante e promosso e realizzato dalla BCC di Gaudiano, presieduta dal Dott. Michele Abbattista, abbiamo avuto il piacere di scambiare alcune battute con l’On. Peppino Molinari, anch’egli presente all’iniziativa, già parlamentare democristiano espresso dalla regione Basilicata e stretto collaboratore del Presidente Emilio Colombo.

L’On. le Molinari ha accettato ben volentieri di colloquiare con noi.

L’ex Parlamentare della Democrazia Cristiana Peppino Molinari

D) Onorevole, Emilio Colombo che significato ha per la Basilicata?

R) Emilio Colombo per la Basilicata è stato il punto di riferimento principale per la nostra regione dal dopoguerra fino agli anni novanta.

Colombo amava la sua terra e la sua gente. Lo ha testimoniato concretamente durante la sua intensa attività parlamentare.

D) Come?

R) Da Ministro del tesoro grazie ad un suo intervento normativo riuscì a reperire le risorse necessarie e istituti l’Università della Basilicata.

Dal Presidente Alcide De Gasperi dopo la sua visita di Stato a Matera, ai Sassi, Colombo ricevette l’incarico di scrivere quella che poi è passata alla storia come Legge Matera che diede civili abitazioni ad ampie fasce di popolazione che purtroppo nell’immediato dopoguerra versavano in inaccettabili condizioni di indigenza.

Il giovane Ministro del Tesoro Emilio Colombo accompagna il Presidente del Consiglio dei Ministri, On.le Alcide De Gasperi nella sua visita di Stato a Matera.

D) Ad Emilio Colombo si deve anche il processo di industrializzazione della Basilicata?

R) Vede la nostra regione è la più piccola delle regioni italiane; ha piccoli numeri.

M ma davvero – grazie a Emilio Colombo – è diventata una grande regione del mezzogiorno.

Colombo è stato il democristiano del Mezzogiorno d’Italia. Lo ha amato, sostenuto e promosso.

Ha fatto si che i giovani restassero nel Mezzogiorno perché li dove sono nati hanno potuto trovare dignità, garantirsi un futuro e garantire nel contempo un futuro alla nostra regione.

D) Tra le molte cose il Presidente Colombo riuscì a dotare la Basilicata del polo di cardiochirurgia che è diventato un’eccellenza non solo del Sud ma dell’Italia intera.

R) Si  questa è stata un’altra conquista importante per tutti noi. Tutto è nato da un viaggio istituzionale che fece in America con il Presidente Aldo Moro.

Nacquero delle preziose collaborazioni tra i luminari della cardiologia americana che portarono a questo importantissimo risultato di ciò ancora oggi ne andiamo fieri.

D) Cosa ci può dire del rapporto tra l’On. Colombo e la Democrazia Cristiana ?

R) Colombo era la Democrazia Cristiana !

La D.C. era inscindibile da Colombo.

Colombo ha fatto della Democrazia Cristiana il grande partito interclassista che ha fatto grande l’Italia.

Aiutare i più poveri per far crescere e migliorare tutta la società. Il figlio del mezzadro è diventato magari un grande medico, industriale, professore, questo ha significato lo sviluppo integrale che ha fatto grande l’Italia.

D) Ritiene ipotizzabile un ritorno della Balena Bianca?

R) I tempi sono mutati. Ma la costituzione di un centro democratico cristiano portatore dei valori della mediazione, della cultura politica, del progresso socio economico, della democrazia e della libertà, è davvero urgente !

Un tanto per poter restituire dignità alla politica affinché torni ad essere mediazione e non scontro barbaro.

Mi riferisco a quella mediazione capace di dare risposte alle emergenti criticità sociali traendo ispirazione dai nostri valori cristiani non negoziabili che sono il nostro imprescindibile patrimonio valoriale.

 

************************************************************************************************

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianonline.it *

************************************************************************************************

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments