OCCHI PUNTATI SULLA CATEGORIA DEGLI “OVER 50” !

OCCHI PUNTATI SULLA CATEGORIA DEGLI “OVER 50” !
Giovanni Paolo Deidda

A cura di Giovanni Paolo Deidda (Roma)

giovannipaolo.deidda@dconline.info * cell. 345-2440791 *

Vice-Segretario nazionale Dip. < Sviluppo – Comunicazione – Marketing della Democrazia Cristiana >

Segretario nazionale Dipartimento Economia e Lavoro della Democrazia Cristiana

Segretario politico municipale della Democrazia Cristiana del I° Municipio di Roma Capitale 

Editorialista de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana

e di Angelo Sandri (Cervignano del Friuli/UD)

Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana

Direttore Responsabile de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana

< OCCHI PUNTATI SULLA CATEGORIA DEGLI “OVER 50” !

Con la prossima riunione della Direzione nazionale/Consiglio nazionale della Democrazia Cristiana in programma a Roma sabato 21 gennaio 2023 entreremo nel vivo della preparazione congressuale relativa al < XXIV Congresso nazionale della Democrazia Cristiana > italiana. 

La riunione – come già preannunciato – si svolgerà presso il Centro Congressi < Casa Tra Noi >, a Roma (in Via Monte del Gallo 113 – quartiere Prati – nei pressi di Città del Vaticano.

Il Dipartimento < Sviluppo – Comunicazione – Marketing > del nostro partito scudocrociato deve a tal fine assumere un ruolo sem pre più propositivo ed importante data la fondamentale rilevanza che la comunicazione ha assunto da tempo (ma lo è sempre stata molto rilevante) nella odierna società.

Da qui una serie di – chiamiamole provocazioni – o forse per meglio dire focalizzazioni sul come e a chi la Democrazia Cristiana intende rivolgersi con le sue proposte politico/operative.

Cominciamo quest’oggi dalla categoria degli <Over 50 >, una categoria particolarmente balzata alla ribalta proprio in tempo di COVID visto che detta categoria era stata sottoposta in maniera anche un po’ vessatoria all’obbligo vaccinale senza posssibilità di discussione.

Certo il riferimento vaccinale era giusto per introdurre un richiamo ma potremmo dilungarci ben di più sulla categoria stessa.

Bei tempi – quando eravamo ragazzi – quelli che abbiamo vissuto, cresciuti con valori di famiglia, con una vera democrazia a disposizione.

Ci chiamavano i “ragazzi del muretto” !

Si usciva di casa e si sapeva gia a che ora ci si incontrava e dove, al solito posto. Non avevamo cellulare, compiuter, ed altro, ma avevamo tanta voglia di stare insieme e di progettare idee e cosa volevamo fare da grandi.

Ci era permesso perchè avevamo alle spalle famiglie solide con cui interloquire in maniera assai costruttiva.

Al Governo c’erano persone di spessore, politici con la P maiuscola, scelti direttamente dal popolo e non dalla “casta” oggi imperante e preoccupata solo di garantirsi le rendite di posizione a tutti ben note.

“Vexata quaetio”: capelli lunghi per le over 50 ?

Politici che pensavano alle generazioni future e non derto solo a se stessi.

Molti dei miei amici, compreso il sottoscritto. abbiamo avuto opportunita di sviluppare il lavoro che ci piaceva e poter fare anche carriera. 

Le famiglie avevano tranquillita di lavori sicuri.

La Democrazia Cristiana è sempre stata presente al fianco dei lavoratori ed aanche lle imprese, piccole e grandi che fossero.

Noi < over 50 >, quand’eravamo giovani, avevamo l’opportunità di trovare il lavoretto estivo, per le nostre spese personali. Si trattava in fin dei conti di una educazione al lavoro ed anche a saper gestire il denaro e dargli il valore giusto.

Ma ci ha anche insegnato che valore aveva avere delle responsabilita.

U’immagine della squadra di calciatori nazionale over 50 !

Vuol dire tanto sapere che lo Stato ti protegge, sia Te che la tua famiglia e sicura di un lavoro per onorare i propri impegni. Non certo lo Stato di oggi in mano a politicanti truffaldini e maneggioni, i veri sicari della < libertà > e della < democrazia > che essi nominano spesso e volentieri solo per prenderci in giro, mentre di fatto questi valori fondamentali li sbeffeggiano e li umiliano.

Gli over 50 oggi purtroppo assai precari nel mondo del lavoro !

Viviamo purtroppo nell’era dall’incertezza e questa non è democrazia.

Mi dispiace per i giovani di oggi, ma non rimpiango i miei giorni da giovane.

E dico grazie Alla Democrazia Cristiana ed i suoi politici per quanto ci hanno saputo dare, menzionando il mitico Giulio Andreotti e tutti gli altri che con lui hanno garantito anni di pace, di democrazia e di progresso.

Bentornata dunque alla Democrazia Cristiana ed a tutti volonterosi che collaborano in questo virtuoso progetto !

 

***********************************************************************************************

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

***********************************************************************************************

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Rodolfo Concordia
Rodolfo Concordia
20 giorni fa

Rodolfo Concordia Ottimo articolo da condividere totalmente. Il targhet di età menzionato, è figlio di un’era democristiana di crescita umana, culturale, economica, frutto dei valori del nostro patrimonio e figlio di una Società che promoveva la libertà dell’essere umano ed aiutava le scelte dell’individuo verso la sua realizzazione umana e sociale. Allora era la POLITICA ad indicare gli obiettivi di crescita economica e di sviluppo strettamente connessi alla crescita umana. Ed era la POLITICA a non permetteva ai Gruppi Forti, di incidere sulle scelte dei Governi Democristiani impegnati a realizzare il Bene Comune e l’innalzamento del livello Sociali e Civili del Paese. Il rancore presente ancora oggi sui Mass Media contro la nostra Storia ed il volgare tentativo di disconoscere l’immenso contributo dato dalla Democrazia Cristiana al Paese, è frutto ancora del “dispiacere” nei confronti di Alcide De Gasperi, che non aveva mai permesso a costoro, di incidere nelle scelte governative tese a fare emergere il profitto di pochi rispetto ai bisogni reali della Nazione. I cinquantenni hanno vissuto questo tempo e non possono non rimpiangerlo.