L’obbiettivo di una Buona Politica per una Società futura migliore !

L’obbiettivo di una Buona Politica per una Società futura migliore !

di GIUSEPPINA PAPA (Ceccano/FR) * cell. 328-9447022 *

giuseppina.papa@dconline.info *

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

A fronte di  una crisi economica ormai decennale, motivo di chiusura di migliaia di fabbriche e di esercizi commerciali, di disoccupazione e povertà generalizzata, di disagi anche in ceti sociali prima considerati benestanti, così come nelle famiglie monoreddito (situazione, questa, aggravata dall’Euro che ha, di fatto, dimezzato il valore degli stipendi), molte sono state le conseguenze negative per la società italiana, in particolar modo per la fasce sociali più deboli.

Anche la Ciociaria, purtroppo, non è esente da questo tipo di pesanti problematiche!

Molte sono le famiglie in difficoltà nella provincia di Frosinone, con redditi insufficienti, problemi di disoccupazione o lavoro precario, che sono costrette a chiedere aiuto  ai centri di ascolto parrocchiali e diocesani.

I dati del Istat 2017 attestano, non a caso, la presenza nel nostro Paese di ben 5 milioni e 58 mila persone in povertà assoluta.

Tra questi un esercito di un milione e 292 mila minori.

Di queste “nuove povertà” caratteristica è la cosiddetta fame nascosta, causata dal minore potere di acquisto delle famiglie più povere, ridottosi sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo,  tanto da portare ad una riduzione del consumo di cibo che risulta essere, tra l’altro,  poco vario e con basso potere nutrizionale.

Ciò, confermano precisi dati medici, può arrecare danni sia nel medio che nel lungo termine rispetto ad un normale sviluppo psico-fisico del minore, ledendone la possibilità di una piena e sana realizzazione.

Ma salute non vuol dire soltanto sana e sufficiente alimentazione o assenza di malattia o disabilità ma anche, come indica l’OMS, “completo benessere fisico, mentale e sociale”.

Dunque essere in salute non può ridursi al solo dato biologico, ma deve considerarsi anche come una risultante di un certo stile di vita, di supporto familiare e sociale, di soddisfacenti condizioni economiche, abitative e ricreative, di disponibilità di abbigliamento adeguato, di possibilità di accesso a spazi verdi, all’arte, allo sport e così via.

Così come è ben espresso nella “Convenzione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza” nell’ottica di quella  “Ecologia integrale”, di cui parla Papa Francesco, comprensiva , oltre che della  dimensione ambientale  anche di quella umana e sociale.

Una buona politica non può prescindere dall’affrontare queste tematiche che attengono al  futuro della civiltà italiana, occidentale, umana.

Non è una caso che l’art. 3 della nostra Costituzione citi esplicitamente i principi di uguaglianza e pari dignità dei cittadini e la rimozione di tutti gli ostacoli che si frappongono ad un pieno sviluppo umano, come  valori ed obiettivi primari della Repubblica italiana.

Come disse  San Giovanni Paolo II, “una fanciullezza serena consentirà ai bambini di guardare con fiducia verso la vita e il domani”.

Questo l’obiettivo di una buona politica per una società futura migliore !

 

di GIUSEPPINA PAPA (Ceccano/FR) * giuseppina.papa@dconline.info

Segretario politico provinciale della Democrazia Cristiana di Frosinone

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Gabriella
Gabriella
3 anni fa

I miei complimenti per l’articolo dove vengono evidenziati i problemi cardine del malessere del Paese.
Sono assolutamente d’accordo con Lei.
Gabriella Fardella Segretario Nazionale Vicario del movimento femminile della Democrazia Cristiana.

Carmen Celetta
Carmen Celetta
3 anni fa

Bell articolo,complimenti al giornalista. Questi sono gli obiettivi di una società civile! La nostra buona politica che ci ha contraddistinto nel passato migliorerà il presente e il futuro.
Parola al popolo !