L’INTERVENTO SU “IL POPOLO” DEL SEGRETARIO REGIONALE PER I DIRITTI CIVILI DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA DELLA REGIONE SICILIA ELEONORA SACCO.

L’INTERVENTO SU “IL POPOLO” DEL SEGRETARIO REGIONALE PER I DIRITTI CIVILI DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA DELLA REGIONE SICILIA ELEONORA SACCO.

A cura di Dott. Fernando Ciarrocchi (Ascoli Piceno)

fernando.ciarrocchi@dconline.info * cell. 342-1876463 *

Coordinatore della Redazione giornalistica della Democrazia Cristiana

Editorialista de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana

< L’INTERVENTO SU “IL POPOLO” DEL SEGRETARIO REGIONALE PER I DIRITTI CIVILI DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA DELLA REGIONE SICILIA ELEONORA SACCO >.

Ha suscitato grande interesse in tutti gli ambienti politici regionali della Sicilia (ed anche al di fuori dei confini regionali) la notizia concernente la recente nomina della Giornalista Eleonora Sacco a Responsabile regionale del Dipartimento “Tutela dei Diritti Civili” della Democrazia Cristiana della Regione Sicilia.

Originaria di Siracusa, ora Eleonora Sacco è cittadina del Comune di Modica (in provincia di Ragusa).

Abbiamo avuto il piacere di scambiare con Lei alcune considerazioni sull’attuale situazione politica in generale e su quanto oggetto specifico del Dipartimento della D.C. della Sicilia che è stato affidato alle sue cure.

<< Ho deciso di accettare la nomina di Segretaria regionale del Dipartimento per la !Tutela dei Diritti Civili” della Democrazia Cristiana – ha esordito Eleonora Sacco – perché ritengo che sia dovere di ciascuno di noi impegnarsi per la tutela di tutti i diritti costituzionalmente garantiti.

I quali – va sottolineato – ancora oggi fanno fatica ad affermarsi, anche a causa di resistenze di carattere ideologico, provocate il più delle volte da stereotipi e pregiudizi.

Pur tuttavia ritengo che anche in Italia si stia avviando un processo di modernizzazione del pensiero, in parte già consolidato nella popolazione, a cui dovrebbe seguire una legittimazione legislativa che riconosca e tuteli il sentire ormai comune in materia di diritti civili.

Ancora oggi le donne, anche se le leggi le pongono su un piano di parità rispetto agli uomini, vengono notevolmente discriminate.

La giornalista Eleonora Sacco mentre intervista il Governatore della Sicilia Nello Musumeci

Sono infatti loro che si sentono chiamate in causa quando si parla di “genere” e sono ancora loro che aspirano ad essere incluse e riconosciute per il loro valore.

Sentimenti e valutazioni a cui gli uomini non pensano ed in cui non si riconoscono perché, comunque, continuano a sentirsi fulcro della società.

E pensiamo anche al fatto che sono le donne, così come i diversamente abili, a subire i maggiori insulti, soprattutto in rete !

Rispetto a queste considerazioni, la strada che dobbiamo percorrere è ancora lunga, per potersi affrancare da questo stato di cose.

Oltre ad intervenire con la prevenzione, intesa come educazione al rispetto dei generi e delle diversità, occorre necessariamente incidere sui diritti sociali, perché solo grazie a delle politiche sociali mirate che prevedano la destinazione di fondi sufficienti a sostenere il raggiungimento di questi obiettivi si potrà raggiungere l’effettivo riconoscimento dei diritti civili così come essi vanno concepiti e difesi. >>

 

*******************************************************************************************************

   www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

*******************************************************************************************************

5 1 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Giordana
Giordana
22 giorni fa

Congratulazioni