LIBERTA’ VA CERCANDO, CH’E’ SI CARA, COME SA CHI PER LEI VITA RIFIUTA !

LIBERTA’ VA CERCANDO, CH’E’ SI CARA, COME SA CHI PER LEI VITA RIFIUTA !

A cura di Dott. Angelo Sandri (Cervignano del Friuli / in provincia di Udine).

segreteria.nazionale@dconline.info * Cell. 342-1876463 *

Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana Italiana

Segretario Organizzativo nazionale “ad interim” della Democrazia Cristiana

Direttore Responsabile de IL POPOLO della Democrazia Cristiana

LIBERTA’ VA CERCANDO, CH’E’ SI CARA, COME SA CHI PER LEI VITA RIFIUTA !

< Libertà va cercando, ch’è sì cara, come sa chi per lei vita rifiuta > sono due celebri versi della Divina Commedia scritta dal sommo Poeta Dante Alighieri.

Per l’esattezza di tratta del versetto 71), del primo canto del Purgatorio , allorquando Virgilio  si rivolge con queste parole a Catone Uticense, che come forse ricordiamo era il custode dell’accesso al monte del Purgatorio. Virgilio doveva presentargli proprio in quanto “cercatore di libertà”.

A seguire le parole del secondo verso (come sa chi per lei vita rifiuta, v. 72), che sono invece riferite al suicidio di Catone.

Dante Alighieri vuol sottolineare lo scopo eroico della libertà “politica” che Catone perseguì fino alle estreme conseguenze.

Perchè mai siamo dunque a scomodare il < Sommo Poeta > mentre infuriano gli ultimi giorni della campagna elettorale per le prossime elezioni europee ?

On. Cateno De Luca
On. Laura Castelli

In effetti immaginiamo che se il Sommo Poeta ritornasse sui sui passi …. in questa valle di lacrime potrebbe ben dedicare il versetto 71 (del primo canto del Purgatorio) all’On. CATENO DE LUCA (coalizione LIBERTA’), tutto indaffarato a “salire il monte del Purgatorio”, salita che si dimostra ben ardua e lastricata di difficoltà.

A cominciare dalla < IN-PAR CONDICIO > a cui è sottoposto Lui e la sua lista di candidati, con un modo di procedere a dir poco vergognoso.

Basta infatti assistere ad un telegiornale delle < RETI RAI > o delle < RETI MEDIASET > per capire come l’informazione sia manipolata in modo a dir poco vergognoso ed il cittadino medio – anche se poco attratto dalla attuale politica- dovrebbe ben cogliere questo aspetto che la dice lunga su come i “soliti noti” vogliano volgarmente gabbare per l’ennesima volta gli elettori.

Dott. Antonino Galloni (Roma)

Non per nulla ai tempi in cui < MAMMA D.C. > sovraintendeva la situazione erano state fissate regole ben precise per assicurare a tutti una adeguata visibilità e quel diritto di tribuno che allora era tanto caro alle ben agguerrite opposizioni.

Ma una volta messa in disparte < MAMMA D.C. > si è fatto spallucce di qualsiasi norma di tutela della cosiddetta < PAR CONDICIO > ed assistiamo quindi a qualsiasi maldestra e stupida manipolazione, in dispregio di quella deontologia professionale che dovrebbe stare a cuore a tutti i giornalisti onesti.

Dott. Biagio Passaro (Modena)

Se ne fà interprete della critica a questo sciacallaggio elettoral/informativo anche il Segretario Elettorale nazionale della Democrazia Cristiana Dott. BIAGIO PASSARO (Modena) il quale critica severamente i partiti dell’area governativa per il non tutelare affatto questo fondamentale diritto dei cittadini ad assistere ad una campagna elettorale adeguata ed equilibrata.

Dott. Nicola Giampaolo (Bari)

<< E poi ci si riempie la bocca – sottolinea Biagio Passaro – che il popolo si è espresso, che il voto è stato chiaro e trasparente, e via dicendo…. !

Mi sembra proprio che si tratti di una colossale presa in giro a cui il cittadino onesto e cosciente dovrebbe proprio ribellarsi ed esprimere il proprio voto per difendere quei principi di Libertà e di Democrazia che tanti proclamano a parole ma disattendono clamorosamente nei fatti ! >>

D’altro canto con un Parlamento che si approccia all’agone elettorale in maniera meschina e truffaldina…che vogliamo pretendere?

Peggio di quanto è stato fatto nell’estate del 2022 in occasione delle elezioni politiche “anticipate” a settembre 2022, con decisione comunicato al popolo (Sovrano ?) con ben largo anticipo….(luglio)…. violando macroscopicamente qualsiasi principio di legalità e di democrazia …crediamo sia difficile arrivarci.

Ma forse ci sbagliamo in quando si dice che…”non c’è mai limite al peggio” e questi governanti sembrano molto preparati in materia….

 

     ********************************************************************************

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

     ********************************************************************************

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Fernando Ciarrocchi
6 giorni fa

Riflessione magistrale. Grazie Segretario
Fernando Ciarrocchi

Nicola
6 giorni fa

Riflessione sulle condanne e sulle leggi che la nostra nazione siamo succubi del c.p. Rocco del 1930 in vigore nel 1931, la legge non mai uguale per tutti.
Ma la cosa fondamentale che molti avvocati hanno poca attendibilità nelle camere di Tribunali, cioè vengono valutati simili ai segretari di cancelleria.
Buona D.C.
E Buona Libertà