L’EVOLUZIONE DELLA FIGURA FEMMINILE NELLA SOCIETA’ ITALIANA. VITTORIE E SCONFITTE.

L’EVOLUZIONE DELLA FIGURA FEMMINILE NELLA SOCIETA’ ITALIANA. VITTORIE E SCONFITTE.

di SERGIO MARTUSCELLI – Segretario della Democrazia Cristiana di Roma Capitale e Provincia di Roma – Organizzazione e Sviluppo della D.C. di Roma Capitale e della Provincia di Roma.

L’EVOLUZIONE DELLA FIGURA FEMMINILE NELLA SOCIETA’ ITALIANA. VITTORIE E SCONFITTE.

Questo dunque il tema che la Democrazia Cristiana di Roma Capitale e della Provincia di Roma intende approfondire nel corso di un dibattito pubblico che prossimamente verrà organizzato nella Capitale: < L’evoluzione della figura femminile nella società. Vittorie e sconfitte >.

L’importanza della figura della donna nella famiglia italiana e come si è andato a modificare l’immagine della donna nella nostra società.

Quali strategie sociali e quali progetti possiamo elaborare per ridare rilievo alla figura della donna e di tutta la famiglia ?

La donna in questi anni è passata da essere madre e casalinga a manager ed imprenditrice. Cosa ha perso e cosa ha guadagnato in questo passaggio?

La donna per anni è stata madre e vestale del focolare familiare. In seguito si è trovata a dover lavorare prima e curare la casa dopo,

Possiamo parlare quindi di uno sfruttamento della donna e della relativa perdita di valori che ne scaturisce da una simile situazione ?

Tra questi il valore della maternità perché la donna è sempre più lontana dalla famiglia e della procreazione. Anche perché in quanto sempre stressata ed impegnata, alla donna viene a mancare la voglia di fare figli perché consapevole dei propri limiti.

La diminuzione del valore demografico comporta anche la perdita del valore Cristiano cattolico perché mancano palesemente i figli che sono i portatori di tali valori.

Che strategie possiamo intraprendere per poter ridare maggiore dignità alla donna?

Bisognerebbe elaborare politiche sociali che aiutino la donna a lavorare in termini maggiormente favorevoli. Quindi non levandole la soddisfazione, ove desiderata, di contribuire ma considerando orari e impegni diversi, perché possa accudire i figli creando in loro il seme Cristiano, educandoli ed seguendoli nello studio.

Il ruolo della donna quindi ancora oggi appare prioritario ed importante, quindi da tutelare e valorizzare di più

di SERGIO MARTUSCELLI – Segretario della Democrazia Cristiana – Organizzazione e Sviluppo della D.C. di Roma Capitale e della Provincia di Roma.

www.ilpopolo.news

www.democraziacristianaonline.it

3 Responses to "L’EVOLUZIONE DELLA FIGURA FEMMINILE NELLA SOCIETA’ ITALIANA. VITTORIE E SCONFITTE."

  1. Alessandro   4 Ottobre 2018 il 14:58

    Egregio Direttore, ho preso visione dell’articolo, sopra riportato. Per la complessità dell’argomento trattato, ritengo che in futuro gli apicali della D.C. Unificata abbiano l’umiltà di contattare rispettivamente:
    Dott.ssa Graziella Duca Arcuri, Presidente del Movimento Femminile della Federazione D.C. Unificata.
    Dott. Alessandro Pinto
    Politiche della famiglia, Diritto alla Vita, Servizi Sociali. Federazione D.C. Unificata
    Grazie.
    Cordialmente.
    A. Pinto
    Politiche della Famiglia, Diritto alla Vita, Servizi sociali

  2. Sergio Martuscelli   5 Ottobre 2018 il 01:37

    Personalmente ritengo che ognuno sia libero di improntare un dibattito libero partendo dalle proprie esperienze, cultura, sensibilità. Iniziative come queste andrebbero apprezzate perché favoriscono la presa di coscienza di un problema a volte scordato. Non trovo quindi nessuna carenza di umiltà anzi una gran voglia di valorizzare L importante ruolo della donna nel tessuto sociale. Ritengo quindi che tale iniziativa possa essere L inizio di altri tavoli di lavoro, che riflessione e confronto
    Sergio Martuscelli
    Segretario per l organizzazione e lo sviluppo Roma Capitale e provincia

  3. Gabriella Fardella   5 Ottobre 2018 il 13:58

    Mi permetto di intervenire sull’argomento convegno “l’evoluzione della figura femminile nella società Italiana vittorie e sconfitte “.
    È assolutamente vero che il tema in questione è vasto e complicato da affrontare e aggiungo che non può di certo risolvere il problema ormai radicato spesso sottovalutato dalla politica e non solo ma, è altrettanto vero che bisogna sensibilizzare chi ancora pensa che non sia un disagio sociale che si ripercuote in molteplici sfaccettature della vita sociale di tutti.
    Questo convegno a mio avviso è importante e sono onorata di dare il mio personale contributo.
    Ringrazio coloro che lo hanno promosso e in particolare il dott. Sergio Martuscelli perché dimostra la sensibilità di alcuni uomini verso una tematica considerata erroneamente solo femminile.
    È fondamentale ricordare che urge un’attenzione maggiore da parte degli uomini perché tali tematiche ricadono sulla vita quotidiana di tutti.
    Ringrazio inoltre la Dirigenza della D.C
    L’unione fa la forza!
    Credo che insieme possiamo contribuire a costruire una squadra coesa e vincente pronta a dare risposte e soluzioni a problematiche da molti sottovalutate e ancora peggio spesso ignorate.
    Mi sento di far parte di un gruppo solidale che “combatte” per i medesimi obbiettivi.
    Buon lavoro a tutti e ricordate che insieme si vince!
    Con il cuore
    Gabriella Fardella