Lettera aperta inviata ad amministratore azienda per un falso e ingiusto licenziamento: oggi essa ridotta a azienda modesta e chi scrive resuscitato dalla polvere

Lettera aperta inviata ad amministratore azienda per un falso e ingiusto licenziamento: oggi essa ridotta a azienda modesta e chi scrive resuscitato dalla polvere

< Lettera aperta inviata ad amministratore azienda per un falso e ingiusto licenziamento: oggi essa ridotta a azienda modesta e chi scrive resuscitato dalla polvere >.

* Mister Giuliano Di Paolo – amministratore azienda Wampum di Nereto (Teramo).

Non si pensi a contatto fraterno !
Non permetto  mai che fatti accaddero vadano nel dimenticatoio.
La grazia di diffondere per me nel mondo è unica, come come raro essere nominato Editorialista – redattore di un quotidiano ossia < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana.
Nonchè il privilegio di personaggio dell’anno in America per opere firmate nel sociale e la divulgazione della cultura nel mondo.
Nella consapevolezza circa l’importanza di azioni a tutela e conservazione della natura e diritti, della capacità di assumere ed attuare scelte consapevoli in grado di modificare comportamenti individuali e collettivi.
Un giorno tutti pesati dalla bilancia del bene e del male.
Per paradosso quelle vs carognate ricevute ,vedasi licenziamento a me scrivente, che dava a azienda ricchezza di produzione ma affidai tutto il male ricevuto nelle mani di Dio e pur attraversando una disastrosa tempesta mi rialzava.
Due volte e mezzo il salario maggiore del vostro ad altri lavori e nomine ricevute.
Da sindacalista opere firmate con successo e tutte vinte la più grande e importante visite specialistiche mediche a suore e claustrali povere che da 11 anni operative.
Ultima di poche settimane fa dove a ospedale Mazzini di Teramo i poveri ammalati avevano acqua insufficiente a pranzo e cena e costretti prendere nei cessi ma tale indegna condizione cambiata dopo mia istanza a direttori reparti che all’unisono concedevano acqua in abbondanza ai poveri ammalati.
Vedasi di Google’ al Mazzini ospedale acqua in più  grazie a azione di Franco Capanna.’
Non si pensi a un vanto ma cronaca.
Signor Di Paolo non parliamo del processo di lavoro a suo tempo xchè ampiamento chiarito come lo scandaloso verbalizzare i testimoni da vs avvocato e il tradimento di quel sindacato.e la complicità del pretore del lavoro.
Di fatto, pur lamentarmi  con il giudice del lavoro,i verbali a riguardo tutti rovesciati ovvero pochi esempi emblematici: ” a che distanza l’amministratore Di Paolo Mauro rimproverava Franco Capanna,il fu Attilio ” dalla finestra in alto a circa 40 metri”.
A parte non si capisce di cosa dovevo essere ripreso ma proibito riprendere un dipendente ad alta voce e da così lontano ma dai verbali ,ovvio, si cambiava a poco distante .
Una testimone:” Franco Capanna con Mauro Di Paolo è stato calmo ed educato” ma lessi che questa donna diceva nei verbali ” non ho visto né sentito nulla”.
Che grave deriva mister vero!
Un giorno ti mostravo le difficoltà di lavoro dopo assenza mia per indisposizione ovvero: le donne vs dipendenti che mi sostituivano e ammirate da Mauro Di Paolo,tuo padre, trovavo : taglia,esempio, 42 e via altre ma dentro non rispondevano e vi era di tutto in tagli miste e addirittura con buchi !
Perché così quello al ritorno spedisce e lo licenziano ma ero costretto a un faticoso lavoro come riaprire il tutto per una spedizione a norma.
Ma tu indifferente!
Grave altro fatto Mauro di Paolo mi rimproverava ” a certi clienti mancano ‘ li chizz( jeans)”! .
Vado a reparto deposito in partenza pacchi e pescai un vostro prediletto contadino che si vantava avere cara bianca in tutto (!?) che più adatto lavorare la terra, aprire le mie scatole lavorare e togliere capi ,poi severamente punito da me scrivente perché impossibile subire abusi.
Davvero insopportabile questo modo di lavorare e poi l’assurdo ” non puoi parlare” ma che cavolo significa?
Licenziato senza giusta causa né giustificato motivo venti e più anni fa da azienda miliardaria e complice un sindacato e l’aiuto di un vs giornale amico .
In momento drammatico per la perdita della giovane moglie ma un giorno per voi sarà terribile quando pesati dalla bilancia del bene e del male 
Tanta forza contro un solo uomo che oggi resuscitato dalle ceneri e voi azienda modesta ridimensionata.
Uno spedizioniere come può essere muto se deve fare disposizione dei capi in partenza?
Quel Vs parente in tribunale “Franco Capanna è una dipendente avevano costruito una sorta di riparo alla vista con dei scatoloni ” in tribunale come teste (????!!!!!).
Che porcata inverosimile!
Da che pulpito la predica e proprio costui che pomiciava con dipendente in ufficio ed un giorno non feci in tempo trarmi alla vista e passai guai infiniti per ritorsione.
Mi piaceva quel lavoro ma sempre con male allo stomaco per via di comportamenti altrui così carogne.
Un bravo amministratore deve essere presente e valutare i soggetti a dipendenza ma nulla di tutto questo.
Che altro dire se non che la vita non è un afflatto ma una idea di Dio. Il mondo è depravato e oggi viviamo tempi gravi per colpa dei senza Dio.
Oggi vivo dignitoso e superato l’inferno quando gli altri sono inferno.
La Fegi- Wampum mi ha sottratto denaro mantenendomi a livello 1 per dieci anni che proibito e sottratto 200 mila lire, del tempo, al mese e scrissi siano dati oggi a istituti bisognosi ma non intendi.
Non importa ma tale scritto rimane prova attendibile e monito severo. Stai sereno mister.
FRANCO CAPANNA – SINDACALISTA TERAMO.
4.7 3 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Franco Capanna
Franco Capanna
1 mese fa

Nota .
Ricevo tantissimi elogi personali ma così non li legge nessuno e prego di mettere qui vs commenti e la garanzia di vs mail non pubblicata.
Grazie