LE CRITICHE DI DANIELA BUSATO (RESP. MOV. FEMMINILE E PARI OPPORTUNITA’ D.C. DI TORINO) AD UN SISTEMA SANITARIO IMPOSTATO IN MANIERA INACCETTABILE !

LE CRITICHE DI DANIELA BUSATO (RESP. MOV. FEMMINILE E PARI OPPORTUNITA’ D.C. DI TORINO) AD UN SISTEMA SANITARIO IMPOSTATO IN MANIERA INACCETTABILE !
Dott. Antonio Aquilino

A cura di Dott. ANTONIO AQUILINO (Milano)

antonio.aquilino@dconline.info * cell. 333-6306234 *

Vice-Presidente nazionale della Democrazia Cristiana

Presidente nazionale del Dipartimento Sanitàed Assistenza sociale della Democrazia Cristiana

< LE CRITICHE DI DANIELA BUSATO (RESP. MOV. FEMMINILE E PARI OPPORTUNITA’ D.C. DI TORINO) AD UN SISTEMA SANITARIO IMPOSTATO IN MANIERA INACCETTABILE ! >

Daniela Busato (Torino)

Il Segretario provinciale del Movimento Femminile e per le Pari Opportunità della Democrazia Cristiana della provincia di Torino DANIELA BUSATO (Settimo Torinese/TO), interviene sui problemi della Sanità in Piemonte con considerazioni che però possono ben essere estese anche a livello nazionale.

L’esponente del Movimento femminile della D.C. torinese punta il dito sulle inaccettabili difficoltà che vengono imposte alla popolazione anche solo per poter prenotare esami diagnostici di cui si ha estrema ed urgente necessità !

Innanzittutto vi è l’obbligo di rivolgersi al CUP regionale, con difficoltà e farraginosità che davvero ci hanno riportato insietro nel tempo a situazioni pre-risorgimentali …

Esami non sono prenotabili, chiuse le prenotazione a tempo non definito con servizio nazionale sanitario… .si suggerisce invece di richiedere esami o visite a pagamento nelle strutture ospedaliere pubbliche ed allora si ha la prenotazione entro tre giorni ad un costo di “soli” 234 euro !!

Poi dipende da che esami specialistici si devono fare ed in questo caso il costo può anche variare (all’insù ovviamente…)

Riterrei in tutta sincerità che gli attuali governanti italiani si dovrebbero proprio vergognare!

Oggi un cittadino italiano che non ha risorse economiche (o per meglio dire adeguate risorse economiche) non può più curarsi, la qual cosa è davvero inaccettabile.

Sono state cancellate le conquiste che in tema di assistenza sanitaria aveva ottenuto la Democrazia Cristiana con oltremezzo secolodi Buon governo.

Il Segretario politico nazionale della Democrazia cristiana Dott. Angelo Sandri

A Daniela Busato fà sponda il Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana Dott. Angelo Sandri (Udine) il quale afferma che questa classe politico/parlamentare nazionale continua vergognosamente a tradire i più basilari principi della Carta Costituzionale italiana la quale – anche in materia sanitaria – ha previsto ben altro in questa materia.

Vi sono modi diversi per essere degli assassini (e non è un termine scelto a caso): negare ad un cittadino non abbiente o non sufficientemente abbiente la posssibilità di curarsi è una vergogna di cui chi governa se ne assume piena responsabilità di fronte agli uomini ed a Dio Padre onnipotente.

Piuttosto che ricercare facili prebende e comode situazioni di potere i governanti farebbero bene a fare un esame di coscienza ed a provvedere a sistemare le loro malefatte, senza sottrarsi al giudizio del popolo come invece preferiscono fare grazie alle mafefiche scelte berlusconiane del 2005.

Ma prima o poi i nodi verranno al pettine: speriamo prima che sia troppo tardi !

 

       ********************************************************************************************

    www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

       ********************************************************************************************

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments