L’Avv. Antonella Russo (Sant’Agata di Puglia/FG) interviene a difesa della cerealicoltura italiana, per delle prospettive “umane” dei produttori di grano ed a tutela dei consumatori. > * (seconda parte) 

L’Avv. Antonella Russo (Sant’Agata di Puglia/FG) interviene a difesa della cerealicoltura italiana, per delle prospettive “umane” dei produttori di grano ed a tutela dei consumatori. > * (seconda parte) 
Angelo Sandri (Udine)

A cura del Dott. Angelo Sandri (Udine) * 342- 342-9581946 *

342-1876463 *segreteria.nazionale@dconline.info * 

Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana *

Direttore Responsabile de <IL POPOLO> della Democrazia Cristiana.

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

< L’Avv. Antonella Russo (Sant’Agata di Puglia/FG) interviene a difesa della cerealicoltura italiana, per delle prospettive “umane” dei produttori di grano ed a tutela dei consumatori. > * (seconda parte) 

Alcuni giorni or sono avevamo iniziato a riferire di una nuova importante iniziativa intrapresa  dall’Avvocato pugliese Antonella Russo (di Santagata di Puglia/in provincia di Foggia) a tutela del settore concernente la cerealicoltura italiana e le prospettive per i produttori di grano, nonchè a tutela dei consumatori.

L’Avvocato Antonella Russo ha infatti scritto una lettera indirizzata al Presidente della Repubblica Prof. Sergio Mattarella; al Presidente del Consiglio Avv. Giuseppe Conte; al Ministro dell’Agricoltura On. Teresa Bellanova; Al Sottosegretario delle Politiche Agricole On. Giuseppe L’Abbate; al Presidente della Regione Puglia Dott. Michele Emiliano;  al Presidente della Regione Sicilia Dott. Sebastiano Musumeci; alla Senatrice Gisella Naturale.

L’iniziativa è stata intrapresa dall’Avvocato Antonella Russo – attuale Segretario nazionale del Dipartimento “Agricoltura” della Democrazia Cristiana italiana –  anche  a nome dell’Associazione “Masserie Santagatesi”, alla quale si sono inoltre uniti anche le Associazioni dei “Liberi agricoltori di Terra e Vita”, l’Associazione “Liberi Agricoltori di Sicilia”; l’Associazione dei consumatori “Adiconsum”

<< Assistiamo ripetutamente al fatto che troppo spesso – stigmatizza l’Avvocato Antonella Russo – nei porti italiani si continuano a scaricare navi di grano provenienti dall’estero che viene pagato di meno rispetto a quello italiano e finisce negli stabilimenti molitori quale grano estero che viene poi “nazionalizzato”e quindi pronto a diventare pasta “Made in Italy”.

Dicitura davvero ingannevole per gli ignari consumatori , nonchè chiaro esempio di concorrenza sleale tra produttori italiani e produttori esteri di cereali.

Ogni confezione di pasta dovrebbe riportare la dicitura “pasta prodotta con grano coltivato al cento per cento in Italia” oppure “pasta prodotta con grano di importazione dall’estero”, consentendo al consumatore di scegliere consapevolmente che cosa acquistare ed in al modo promuovendo la vendita di grano nazionale prodotto in Italia o grano estero importato e quindi “nazionalizzato”.

Il valore dei cerali non ha peso nelle filiere e ciò comporta una forte crisi nel settore.

Ne risentono in modo più grave quelle aziende che non hanno la possibilità di diversificare le produzioni primarie.

Il grado italiano, quindi, non può competere con i grani esteri. Per l’effetto ci si chiede se ha senso parlare di quotazione del grano a livello globale.

Questa è la domanda che si rivolge precipuamente alle Istituzioni in indirizzo.

Sarebbe utile una aggregazione tra produttori e la realizzazione di accordi di filiera tra produttori ed industrie di trasformazione al fine di garantire una qualità elevata del grano italiano ed una adeguata remunerazione per gli agricoltori, tutelando in tal modo i consumatori.

Questo metterebbe i produttori di grano nelle condizioni di arrivare alla trattazione diretta del prezzo con le industrie molitorie e della trasformazione in prodotti finiti.

L’Avvocato Antonella Russo relaziona ad un importante convegno promosso da Associaz. “Masserie Santagatesi”

Si chiede pertanto – conclude la lettera dell’Avvocato Antonella Russo alle eminenti Autorità in indirizzo – un intervento concreto ed immediato affinchè l’agricoltura italiana – ed in particolare soprattutto quella cerealicola – possa sopravvivere a queste dinamiche di mercato globale veramente distruttive dell’intero comparto agricolo italiano.

E nel contempo si possano introdurre forme di tutela che intendano proteggere i consumatori da acquisti ingannevoli >>.

              **************************************************************

A cura di Dott. Angelo Sandri (Udine) * 342- 342-9581946 *

342-1876463 *segreteria.nazionale@dconline.info * 

Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana *

Direttore Responsabile de <IL POPOLO> della Democrazia Cristiana.

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments