Laura Allevi (D.C. Ascoli Piceno): “Chi dice donna, dice dono” è il nuovo proverbio della politica italiana.

Laura Allevi (D.C. Ascoli Piceno): “Chi dice donna, dice dono” è il nuovo proverbio della politica italiana.
Fernando Ciarrocchi (Ascoli Piceno)

A cura di Fernando Ciarrocchi (Ascoli Piceno)

fernando.ciarrocchi@dconline.info

Coordinatore nazionale della redazione giornalistica de “Il Popolo” della Democrazia Cristiana

Segretario regionale Dipartimento Comunicazione della Democrazia Cristiana della Regione Marche

www.ilpopolo.news

www.democraziacristianaonline.it 

< Laura Allevi (D.C. Ascoli Piceno): “Chi dice donna, dice dono” è il nuovo proverbio della politica italiana >.

Laura Allevi (Ascoli Piceno)

Abbiamo avvicinato il nuovo Segretario politico regionale della Democrazia Cristiana della regione Marche Dott.ssa Laura Allevi (Ascoli Piceno) per rivolgerle alcune domane all’inizio di questa Sua nuova esperienza politica che si preannuncia alquanto impegnativa, ma altresì anche molto interessante.

D) Quali sono gli obiettivi politici che la nuova Segreteria regionale della Democrazia Cristiana delle Regione Marche si propone di raggiungere nei prossimi mesi ? pierre kory ivermectin

R) Le Marche nell’era d’oro della Democrazia Cristiana è stata una delle regioni fondamentali per il partito dello scudocrociato. Vedasi in proposito alcuni volti storici del partito, dall’ascolano Ferdinando Tambroni (tra i fondatori della DC) al pesarese Arnaldo Forlani.

Ferdinando Tambroni

Il mio obiettivo è quello di ricostruire la presenza della Democrazia Cristiana regione nominando persone valide al fine di creare una squadra forte e allo stesso tempo capace di tornare a far risplendere la Democrazia Cristiana nelle Marche.

Già ad oggi sono state fatte delle valide nomine come ad esempio il Segretario politico provinciale di Pesaro-Urbino Roberto Dell’ Olio (in passato nella segreteria di Andreotti), la Segretaria politica di Grottammare Maria Grazia De Maria e la Segretaria regionale giovani  del Movimento Femminile e per le Pari Opportunità Francesca Celentano.

D) Si è notato che la Democrazia Cristiana ha appoggiato apertamente la candidatura dell’On. Francesco Acquaroli a Governatore della regione Marche prendendo dunque parte al successo conseguito alle ultime regionali. Cosa si attende ora per la sua Regione?

Arnaldo Forlani

R) La vittoria di Acquaroli e del centrodestra è sicuramente di grande soddisfazione per tutti, visto che siamo riusciti a scardinare l’impero del centro-sinistra che da anni predominava in regione.

La giunta regionale è già all’opera, Mi aspetto come Democrazia Cristiana de auspico che a breve si possa ulteriormente dialogare, confrontarsi per una collaborazione positiva e propositiva con le altre forze politiche di centro destra

D) Riteniamo che la provincia di Ascoli Piceno conservi uno spazio particolare “nel suo cuore” di Segretario regionale della D.C., anche perché essa è sempre stata una zona molto democristiana. Partirà da qui la riscossa della Democrazia Cristiana nelle Marche?

Arnaldo Forlani e Giulio Andreotti

R) Assolutamente sì!

Ascoli Piceno è l’unica provincia nelle Marche che è sempre stata di orientamento centro-destra.

Negli anni magici della Democrazia Cristiana e del grande Giulio Andreotti l’ottanta per cento degli ascolani era di impronta D. ivermectin headache C.

Naturalmente con la caduta del mio partito gran parte di essi è stata dirottata in Forza Italia e ad oggi la rinascita della Democrazia  Cristiana nelle Marche non può che ripartire da qui.

Prossimamente inaugureremo la sede provinciale della Democrazia Cristiana ad Ascoli che sarà in via Benedetto Croce num. 11, di fronte alla Stazione ferroviaria e che temporaneamente si presterà ad essere anche la sede regionale del partito.

D) Possiamo constatare come sia la prima volta che la guida politica della Democrazia Cristiana della regione Marche venga affidata ad una esponente del Movimento Femminile della D.C. – E’ un importante segnale di svolta per il partito che fu di Don Sturno, De Gasperi e Aldo Moro, nonchè di Arnaldo Forlani ? 

A mio avviso è un segnale davvero molto importante ! Per una femminista come me questo è il momento fondamentale del cambiamento anche per la Democrazia Cristiana !

Oltre ad essere Segretario politico regionale della D.C. delle Marche e Vicesegretario Nazionale del Dipartimento Comunicazione della D.C., da qualche settimana sono anche il Segretario nazionale del Movimento Femminile e per le Pari Opportunità della Democrazia Cristiana italiana.

Grazie a questo ruolo – che intendo assolvere con onore e massimo onere – ho potuto conoscere tante mie colleghe molto brillanti, con una grande capacità politica e che, come me, mettono grande passione nel loro operato politico.

In questo momento la Democrazia Cristiana è in fase di grande restyling e sono orgogliosa che il partito finalmente riconosca il merito e conceda il giusto spazio alle nostre donne democristiane.

 D) Concludiamo duque alla “Marzullo”: si faccia una domanda e si dia una risposta.

Allora è questa la domanda che mi faccio: recentemente il “Popolo”, giornale storico della D.C. le ha dedicato un articolo dal titolo “La Democrazia Cristiana italiana scommette sul Laura Allevi”. Perché mai un titolo simile ?

R) Personalmente credo che le motivazioni siano molteplici: in primis pensando al mio percorso politico che vanta anche una candidatura alla Camera dei Deputati.

In secondo luogo incide notevolmente anche la mia carriera  professionale che mi ha portato ad avere rapporti con quasi tutte le regioni italiane e fondamentalmente penso che la motivazione più forte sia dovuta al mio attuale progetto per quanto attiene la Democrazia Cristiana.

Ho sempre ritenuto la D.C. e la figura di Giulio Andreotti il segno particolare che contraddistingue la carta d’identità dell’Italia politica( e non solo politica).

Purtroppo oggi il nostro partito è in un momento transitorio, ma il mio progetto (condiviso da tutto il Movimento femminile della D. ivermectina dosis en nios C.) è quello di creare la Democrazia Cristiana < versione 3.0 > !

Una Democrazia Cristiana Nuova, con forze giovani e preparate ed attenta all’era di cambiamento politico che la nostra nazione sta vivendo, pur mantenendo idee chiare e forte raficamento ai nostri principi e valori di sempre.

                          ***************************************************

A cura di Fernando Ciarrocchi (Ascoli Piceno)

fernando.ciarrocchi@dconline.info

Coordinatore nazionale della redazione giornalistica de “Il Popolo” della Democrazia Cristiana

Segretario regionale Dipartimento Comunicazione della Democrazia Cristiana della Regione Marche

www.ilpopolo.news    *   www.democraziacristianaonline.it 

 

 

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments