Anche l’ascolano Padre Raniero Cantalamessa tra i tredici nuovi cardinali nominati da Papa Bergoglio

Anche l’ascolano Padre Raniero Cantalamessa tra i tredici nuovi cardinali nominati da Papa Bergoglio
Fernando Ciarrocchi (Ascoli Piceno)

A cura di Fernando Ciarrocchi (Ascoli Piceno)

fernando.ciarrocchi@dconline.info

Cell.347/2577651

Coordinatore nazionale della Redazione giornalistica “Il Popolo” della Democrazia Cristiana

Segretario regionale Dipartimento “Comunicazione “Democrazia Cristiana della Regione Marche

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

< Anche l’ascolano Padre Raniero Cantalamessa tra i tredici nuovi cardinali nominati da Papa Bergoglio >.

Il Santo Padre Papa Francesco ha annunciato al mondo la creazione di tredici nuovi cardinali, tra cui sei italiani e tra costoro tre saranno nuovi elettori nel prossimo conclave che eleggerà il successore dell’attuale Pontefice.

Padre Raniero Cantalamessa

Tra  i 13 cardinali c’è anche il francescano Padre Raniero Cantalamessa, nativo di Colli del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno.

Padre Raniero Cantalamessa è un eminente autorità morale della Chiesa tanto che attualmente è il predicatore ufficiale della Casa Pontificia. Un incarico di grande prestigio.

Ogni anno è il predicatore degli esercizi spirituali, sia nel periodo di Avvento, sia nel periodo pasquale.

Laura Allevi (Ascoli Piceno)

Autore di numerose pubblicazioni di teologia che sono moltissimo apprezzate in tutto il mondo.

Per tutto il comprensorio del Piceno è questo un ulteriore motivo di vanto, visto che esso ha avuto nella Chiesa vari esponenti di Curia romana: l’ultimo in ordine temporale è stato l’emerito Cardinale Sebastiani, proprio di Ascoli Piceno.

La Segretaria della Democrazia Cristiana della regione Marche, l’ascolana Laura Allevi, ha voluto esprimere le più sincere felicitazioni alla neo Eminenza, il francescano P. Raniero Cantalamessa, che riceverà la Porpora cardinalizia il prossimo 28 novembre 2020.

Papa Francesco con il francescano Padre Mauro Gambetti, Custode del Sacro Convento di Assisi.

Coincidenza vuole che sia il giorno in cui, nel lontano 1473, sia mancato un importante frate francescano, San Giacomo della Marca, nato proprio a Monteprandone, in provincia di Ascoli Piceno.

Nella terza domenica di settembre del 1393.

San Giacomo della Marca insieme a San Bernardino da Siena e San Giovanni da Capestrano è stato il cofondatore dell”Osservanza francescana.

Paolo Pizziconi (Assisi/in provincia di Perugia)

Anche la vicina Umbria è stata premiata da Papa Francesco per essere il centro italiano del francescanesimo, destinando la Porpora cardinalizio ad un altro francescano, Padre Maurizio Gambetti  attuale Custode del Sacro Convento di Assisi.

Il Segretario regionale della Democrazia Cristiana della Regione Umbria Paolo Pizziconi (Assisi/in provincia di Perugia) ha espresso sincera e profonda soddisfazione per questa scelta del Santo Padre, formulando vive congratulazioni al neo cardinale,

Anche Padre Maurizio Gambetti – ovviamente – riceverà la Porpora cardinalizia insieme a Padre Raniero Cantalamessa e agli altri undici futuri cardinali il prossimo 28 novembre.

Da sottolineare che Padre Gambetti sarà anche tra i nuovi elettori nel prossimo conclave che sceglierà il successore di Papa Bergoglio.

***************************************************

A cura di Fernando Ciarrocchi (Ascoli Piceno)

fernando.ciarrocchi@dconline.info

Coordinatore nazionale della Redazione giornalistica de “Il Popolo” della Democrazia Cristiana.

Segretario regionale Dipartimento Comunicazione Democrazia Cristiana della Regione Marche.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments