La solidarietà del Segretario politico regionale della Democrazia Cristiana della Calabria Franco Zoleo all’imprenditore vibonese Luigi Caccamo

La solidarietà del Segretario politico regionale della Democrazia Cristiana della Calabria Franco Zoleo all’imprenditore vibonese Luigi Caccamo

A cura di Dora Cirulli (Roma) * dora.cirulli@ilpopolo.news * cell. 334-3614005 * Capo Ufficio stampa nazionale della Democrazia Cristiana.

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

< La solidarietà del Segretario politico regionale della Democrazia Cristiana della Calabria Franco Zoleo all’imprenditore vibonese Luigi Caccamo >. 

Non si è ancora spenta l’eco del terribile incendio che a Spilinga (in provincia di Vibo Valentia) ha completamente raso al suolo lo stabilimento produttivo adibito a salumificio, di proprietà di Luigi Caccamo, famoso come “l’artigiano della ‘nduja”.

Lo stabilimento è situato lungo la strada provinciale vibonese alle porte di Spilinga (Comune in provincia di Vibo Valentia), in contrada San Francesco. Le fiamme sono divampate intorno alle ore 17,00 di lunedì scorso (11 maggio 2020), allorquando all’interno dello stabilimento per fortuna non si trovava nessuno.

Sul posto sono intervenute tre squadre di Vigili del fuoco del comando provinciale di Vibo Valentia, con autoscala e autobotte, al fine di per domare il rogo che ha sprigionato un fumo intensissimo.

Dalle prime risultanze è stato possibile apprendere come l’incendio si sia sviluppato all’interno della sala lavorazioni, forse – si dice – per un cortocircuito, anche se le cause verranno stabilite a seguito degli accertamenti tecnici e investigativi che si renderanno ovviamente necessari.

Di certo si è trattato di uno dei più grossi incendi degli ultimi anni in provincia di Vibo Valentia, che ha praticamente distrutto una delle più importanti realtà produttive dell’intero territorio calabrese.

Anni di lavoro infatti letteralmente andati in fumo,  ha divorando praticamente tutto e mettendo in ginocchio una delle aziende più conosciute del Vibonese, che era stata capace di valorizzare la < ‘nduja >, famosa in tutto il mondo, e valorizzata non solo sul mercato italiano ma anche in quello  internazionale.

Il Segretario politico regionale della Democrazia Cristiana dott. Franco Zoleo ha espresso parole di rammarico per l’accaduto e di solidarietà verso azienda di Luigi Caccamo.

<< C’è in tutti noi calabrese. ha dichiarato Franco Zoleo – non solo solo costernazione e smarrimento, ma anche tanta amarezza. 

Un duro colpo è stato inferto per l’economia dell’intero paese e della zona. Una vera sciagura che arriva inaspettata in un momento già estremamente difficile per l’intera Italia a seguito della terribile pandemia che ci ha colpito.

Si è trattao di un gesto vile – ha proseguito il Segretario regionale della D.C. – che ha colpito l’imprenditore vibonese della Nduja, Giovanni Caccamo, attraverso un incendio che ha devastato completamente la sua azienda.

Ma la politica e la società civile devono esprimere sdegno ma anche solidarietà >>.

Questo il pensiero del Segretario regionale della Democrazia Cristiana Franco Zoleo, che dopo aver appreso la notizia, ha condiviso la sua nota al Presidente della Giunta Regionale della Calabria Jole Santelli che unisce con il suo pensiero anche la vicinanza di tutto il popolo calabrese.

 

“Ora più che mai bisogna essere uniti- ha post- l’accento il Segretario Zoleo perche come esponenti di partito devono dare un segnale che simili gesti macchiano la nostra regione di onesti imprenditori e cittadini.

I nostri valori di rispetto solidarietà – ha concluso – Zoleo devono essere i fari che illuminano il nostro percorso quotidiano di una buona politica il servizio degli ultimi dei deboli”.

 

A cura di Dora Cirulli (Roma) * dora.cirulli@ilpopolo.news * cell. 334-3614005 * Capo Ufficio stampa nazionale della Democrazia Cristiana.

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

Una risposta a "La solidarietà del Segretario politico regionale della Democrazia Cristiana della Calabria Franco Zoleo all’imprenditore vibonese Luigi Caccamo"

  1. Salvatore Astro   14 Maggio 2020 il 22:02

    Quanta amarezza!..