La reprimenda di “Nonna Maura” sul 71° Festival di San Remo offensivo e blasfemo. Angelo Sandri propone di rivolgersi al Tribunale dei minori.

La reprimenda di “Nonna Maura” sul 71° Festival di San Remo offensivo e blasfemo. Angelo Sandri propone di rivolgersi al Tribunale dei minori.
Loredana Di Lorenzo

A cura di Loredana Di Lorenzo (Roma) * loredana.dilorenzo@dconline.info 

Segretario provinciale Dip. “Legalità e Giustizia” della Democrazia Cristiana della provincia di Roma

< La reprimenda di “Nonna Maura” sul 71° Festival di San Remo offensivo e blasfemo. Angelo Sandri propone di rivolgersi al Tribunale dei minori. >

Anche il Segretario nazionale del Dipartimento per le Problematiche della Famiglia e del Diritto alla vita della Democrazia Cristiana italiana Maura Granelli (Genova) interviene pubblicamente per biasimare l’indegno spettavolo che ha avuto luogo al Teatro Ariston in occasione del presunto 71 Festival della canzone italiana.

“Nonna Maura” (Maura Granelli)

“Presunto” in quanto lo spettacolo che è stato offerto non ha certo onorato la augusta tradizione della canzone italiana ma ha evocato invece scenari di bassa lega e di bassa macelleria.

<< Intendo promuovere – dichiara Nonna Maura – una iniziativa di protesta nei confronti della RAI, che è stata il “mandante” dell’indecoroso spettacolo, coinvolgendo i cittadini in una forma di “dimissioni volontarie” che possano far pervenire ai dirigenti di “Mamma RAI” il senso del nostro disgusto e della nostra protesta !

Anche la reazione del Vescovo di Ventimiglia-Sanremo sul Festival 2021 Mons. Antonio Suetta ha lasciato il segno.

Mons. Antonio Suetta

<< A seguito di tante segnalazioni di giusto sdegno e di proteste riguardo alle ricorrenti occasioni di mancanza di rispetto, di derisione e di manifestazioni blasfeme nei confronti della fede cristiana, della Chiesa cattolica e dei credenti, esibite in forme volgari e offensive nel corso della 71 edizione del Festival della Canzone Italiana a Sanremo, sento il dovere di condividere pubblicamente una parola di riprovazione e di dispiacere per quanto accaduto.

Il mio doveroso intervento è per confortare la fede “dei piccoli”; per dare voce a tutte le persone credenti e non credenti offese da simili insulsaggini e volgarità; per sostenere il coraggio di chi con dignità non si accoda alla deriva dilagante, per esortare al dovere di giusta riparazione per le offese rivolte a Nostro Signore, alla Beata Vergine Maria ed ai santi, ripetutamente perpetrate mediante un servizio pubblico e nel sacro tempo di Quaresima >>.

Angelo Sandri (Udine)

Interviene in proposito anche il Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana Dott. Angelo Sandri (Udine) il quale ricorda che di questa vicenda si è occupato anche il Comitato tecnico-giuridico della D.C. per intraprendere opportune iniziative di denuncia nei confronti degli organizzatori del Festival e dei loro “mandanti”.

<< Ne abbiamo già discusso in sede di Comitato tecnico giuridico e per quanto riguarda le modalità per intraprendere questa azione giudiziaria ne discuteremo nella riunione di venerdì prossimo 12 marzo (ore 18.30) in video conferenza (modalità MEET).

Ho solo un dubbio concernente la sede giurisdizionale competente a giudicare l’accaduto.

A mio avviso – conclude Angelo Sandri– dobbiamo rivolgerci al Tribunale dei minori, in quanto i protagonisti della vicenda del 71° Festival di San Remo non hanno ancora sviluppato una sufficiente maturità psichica. >>

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it * 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Franco Capanna sindacalista
Franco Capanna sindacalista
1 anno fa

Davvero blasfemo il festival.
La RAI è la mandante di questa vergognosa apologia delle offese a Gesù.

affedia
1 anno fa

[url=https://fcialisj.com/]buy cialis professional[/url]