LA CORAGGIOSA DENUNCIA DI DANIEL PROSPERI (TIVOLI/RM) CONTRO I POTERI FORTI DELLA REPUBBLICA ITALIANA !

LA CORAGGIOSA DENUNCIA DI DANIEL PROSPERI (TIVOLI/RM) CONTRO I POTERI FORTI DELLA REPUBBLICA ITALIANA !
Angelo Sandri (Udine)

A cura di Angelo Sandri (Cervignano del Friuli/UD)

segreteria.nazionale@dconline.info * cell. 342-9581946 *

Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana

Direttore Responsabile de <IL POPOLO> della Democrazia Cristiana.

< LA CORAGGIOSA DENUNCIA DI DANIEL PROSPERI (TIVOLI/RM) CONTRO I POTERI FORTI DELLA REPUBBLICA ITALIANA ! >

Prosegue la battaglia giuridca e legale intrapresa da Daniel Prosperi (nato a Tivoli nel 1992) e residente in San Polo dei Cavalieri (in provincia di Roma) che il 30 luglio del 2020 ha presentato un esposto alla Procura Generale della Repubblica, a Roma, nei confronti dell’allora Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, del Ministro della Salute Roberto Speranza e del Presidente della Regione Lazio (Partito Democratico) Nicola Zingaretti.

Daniel Prosperi (Tivoli/RM)

Ci si chiede quali siano i limiti di un cittadino quando chi rappresenta le istituzioni, non fa l’interesse nazionale, non rispetta la Costituzione italiana, ma cura il proprio “particulare” parafrasando Guicciardini. Ebbene, non esiste limite se non la legge !

E se la stessa venisse violata non dal cittadino, ma dal legislatore stesso? La legge è uguale per tutti.

E questo ragazzo di Tivoli lo ha dimostrato, senza remore, né paura, frutto del suo spirito di giustizia non giustizialista.

Hainfatti  elencato in un esposto, risalente al 30 luglio dello scorso anno, divenuto denuncia, tutte le violazioni evidenziabili nella gestione dell’epidemia di Sars Cov-2: dalla mancata applicazione del Piano Pandemico (obsoleto) vigente; all’obbligo imposto con ordinanza di un Presidente di Regione (si veda la sentenza del TAR Lazio del 1^ottobre 2020, che ha annullato l’ordinanza n. 30 del 17/04/2020), passando per il terrorismo mediatico al posto della corretta informazione; la violazione dei Patti Lateranensi, come revisionati nel marzo 1985; alle mancata autopsie, frutto di un incongruente silenzio durato 34 giorni da quando i medici legali chiedevano le modalità di svolgimento; non tralasciando infine uno sguardo agli appalti irregolari proceduralmente.

< Ricorre tra qualche giorno l’anniversario di tale esposto denuncia – dichiara Daniel Prosperi – e crediamo fermamente nella giustizia italiana, pur avendo rilevato delle attività poco chiare nel corso degli ultimi decenni in merito all’applicazione delle normative >.

Daniel Prosperi si è schierato a fianco della Scienza e del personale sanitario.

Possiamo rintracciare sul suo profilo Facebook, che è molto seguito, delle riflessioni toccanti alternate a inviti alla cittadinanza di rispetto dell’educazione e di un innalzamento del livello socio-culturale.

Un qualcosa di cui tutti abbiamo bisogno.

Grazie Daniel per il tuo esempio, con la speranza che si possa far luce sulla vicenda che tutti abbiamo subito sulla nostra pelle.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments