INTERESSANTE INIZIATIVA A MELFI (PZ): LA “PIZZA SOLIDALE” VEICOLO DI SOLIDARIETA’, VALORI, CONDIVISIONI  ALLA BASE DELL’INCONTRO TRA SCUOLA E CARABINIERI

INTERESSANTE INIZIATIVA A MELFI (PZ): LA “PIZZA SOLIDALE” VEICOLO DI SOLIDARIETA’, VALORI, CONDIVISIONI  ALLA BASE DELL’INCONTRO TRA SCUOLA E CARABINIERI

A cura di Antonio Mariano Baldinetti (Melfi/Potenza)

antonio.mariano.baldinetti@dconline.info * cell. 330-449765 *

Segretario regionale del Dipartimento < Sviluppo – Comunicazione – Marketing > della Democrazia Cristiana della regione Basilicata

Editorialista de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana

< INTERESSANTE INIZIATIVA A MELFI (PZ): LA “PIZZA SOLIDALE” VEICOLO DI SOLIDARIETA’, VALORI, CONDIVISIONI  ALLA BASE DELL’INCONTRO TRA SCUOLA E CARABINIERI >.

Solidarietà, valori, condivisione: momenti forti in cui, grazie ad “una pizza solidale”, si sono ritrovati allo stesso tavolo due istituzioni così importanti sul territorio come Scuola e Carabinieri.

E ad unire queste due importanti istituzioni, in una bella serata di metà settimana, è stato un corso attuato presso l’Istituto Alberghiero di Melfi (in provincia di Potenza) che ha permesso a una decina di ragazzi di imparare le tecniche per far una buona pizza e, tra loro, importante, la presenza di ben sei di loro affetti da autismo.

La si può definire “una importante missione solidale sul territorio”.

Ed a Melfi, su invito del Dirigente Scolastico Carlo Massaro, al tavolo con sua moglie, un docente, tre ospiti, tra cui un disabile di Montemilone.

In primo piano la “pizza solidale”

Il tutto si è trasformato in un evento in cui poter celebrare la forza ed il valore di coloro che, pur se affetti da disabilità ma con grande impegno, diventano artefici di qualcosa di meraviglioso e mostrano la loro voglia di garantirsi un futuro e un possibile lavoro.

Ed a questi ragazzi, va fatto un plauso per il loro impegno, ricevendo visita in cucina del Maggiore Dott. Susanna Bisegna, Comandante della Compagnia Carabinieri della città, che ha accettato l’invito insieme a coloro che operano nel suo Nucleo Operativo, prima di servire loro la pizza a tavola, fermandosi per le foto che saranno manifesto per ricordare tale evento.

Il tutto nel salone dell’istituto melfitano intitolato alla memoria del Brigadiere Antonio Cezza, in un clima conviviale, trascorrendo la serata per sottolineare dei valori fondamentali, come solidarietà ed interazione, oltre ogni tipo di indifferenza e discriminazione, gustando la pizza.

<< Quello di questa sera è un messaggio molto importante – ha commentato il Maggiore Susanna Bisegnae ringraziamo il Dirigente Massaro e la sua sensibilità per tale corso, in cui poter mostrare il valore di questi sei che sono ragazzi molto speciali, inseriti in qualcosa in cui possono mettere a frutto ciò che hanno appreso.

Ed io, coi miei uomini siamo stati felici di poter essere qui, unendo le nostre istituzioni presenti sul territorio di questa città e la “pizza solidale”, davvero molto buona, si è rivelata veramente unica e speciale, al pari di questi ragazzi che la realizzano e la servono con tanto amore >>.

Per loro dunque la possibilità di potersi garantire un lavoro, come avvenuto a Milano in virtù del progetto < PizzAut > attuato con ragazzi autistici da parte Nico Acampora.

Nico Acampora che a fine serata è stato contattato da Giuseppe Laccertosa (di Montemilone/PZ), Segretario regionale del Dipartimento per le <Problematiche del Terzo Settore > della Democrazia Cristiana della regione Basilicata, presente alla serata, e che lo aveva conosciuto durante una sua recente trasferta nel capoluogo regionale lombardo.

E lo stesso ha scambiato due parole col preside dell’Alberghiero, lodando il corso di “pizza solidale”, l’incontro con la gente, le famiglie, le istituzioni come in questo caso con la Compagnia Carabinieri, sperando “in una visita lì da voi, in un prossimo futuro”.

Passaggi a cui dare seguito per continuare la lotta contro ogni indifferenza e discriminazione nei confronti di persone con disabilità. Sempre!!!

 

  **************************************************************************************

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

  **************************************************************************************

1 1 vote
Article Rating
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Nicola
26 giorni fa

Bellissimo percorso, bisogna unire sempre più forze, le persone speciali devono essere tutelati, come tutti i lavoratori, e auguro una vera stretta nel nostro cerchio unito per essere utili e dimostrare che la Politica lavora per la tutela del cittadino, non è una dittatura forza, noi siamo la differenza.