Il Segretario politico regionale della Democrazia Cristiana pugliese Prof. Alessandro Calabrese ha scritto al Presidente della Giunta regionale Michele Emiliano a proposito della lotta al coronavirus.

Il Segretario politico regionale della Democrazia Cristiana pugliese Prof. Alessandro Calabrese ha scritto al Presidente della Giunta regionale Michele Emiliano a proposito della lotta al coronavirus.

A cura di Prof.ssa Gabriella Arcuri (Taranto) * gabriella.arcuri@dconline.info * Segretario reg,le Vicario Dip. Comunicazione Democrazia Cristiana della regione Puglia

Gabriella Arcuri (Taranto)

Pagina Facebook della Democrazia Cristiana

< DemocraziaCristianaOnline >

Pagina Facebook del Movimento Femminile della D.C.

< Donne-e-politica >

< Il Segretario politico regionale della Democrazia Cristiana pugliese Prof. Alessandro Calabrese ha scritto al Presidente della Giunta regionale Michele Emiliano a proposito della lotta al coronavirus >.

Il Segretario politico regionale della Democrazia Cristiana della Regione Puglia e Vice-Presidente nazionale della D.C. Prof. Alessandro Calabrese ha inviato al Presidente della Giunta Regionale della Puglia, nonchè Assessore ad interim alla Sanità – Dott. Michele Emiliano una lettera a nome di tutto il partito della Democrazia Cristiana pugliese.

Nella missiva – che ha per oggetto la lotta al coronavirus (rilievi e suggerimenti) – la Democrazia Cristiana pugliese, lungi dall’intraprendere speciose e sterili polemiche, rileva con moderata soddisfazione che nel contesto generale del Paese ltalia la regione Puglia conta dati alquanto confortanti.

Dott. Michele Emiliano

I dati che si registrano in Puglia infatti si discostano significativamente rispetto alle altre regioni italiane, ed alla base di questo non può esserci solo la casualità, ma sicuramente anche l’alta professionalità di medici e infermieri ed anche una strategia che l’Amministrazione regionale, con le varie articolazioni sanitarie territoriali, ha messo in campo per prevenire focolai che avrebbero incendiato i nosocomi e le case dei pugliesi.

<< Ad ogni modo, a nostro avviso – prosegue la lettera – è necessario sottoporre alla Sua attenzione alcune situazioni che, se trascurate, potrebbero determinare nuovi focolai di contagi, alterando significativamente i dati attuali.

ln primo luogo riteniamo che per i decessi che avvengono in strutture ospedaliere, case protette ed anche nelle abitazioni private, si debba procedere al “tamponamento” dei deceduti, al fine di scongiurare l’ipotesi che eventuali positivi asintomatici possano aver contagiato congiunti che, a loro volta, diventino portatori di virus e contaminino altri soggetti.

Desideriamo sottoporLe inoltre un’altra gravissima anomalia che sta caratterizzando alcuni laboratori
della nostra regione che eseguono i tamponi e le relative analisi. Accade infatti frequentemente che lo stesso soggetto sia sottoposto più volte al “tamponamento”. Siamo addirittura a conoscenza di persone “tamponate” per ben sette volte, con risultati alternati tra positivo, negativo o indeterminato.

Proprio su quest’ultimo aspetto fissiamo la nostra attenzione, poiché abbiamo contezza che il fenomeno è abbastanza diffuso. Non possiamo addebitare responsabilità specifica. Potrebbe essere una disfunzione dovuta alle macchine; potrebbe essere addebitata a disattenzione umana; potrebbe essere ricondotta a reagenti scarsi o addirittura scadenti. Comunque si tratta di una grave anomalia che La invitiamo a correggere con l’urgenza del caso.

Il Segretario reg.le del Dip. Sanità della D.C. della Puglia Dott. Giuseppe Bruno (Bari)

ln questo campo inoltre registriamo con preoccupazione e meraviglia che in dati forniti dai nostri laboratori chiamati ad analizzare i tamponi, rispetto al numero di analisi prodotti da altri laboratori del nord (ed in particolar modo del Veneto). Registriamo in proposito che gli esami effettuati in una giornata di lavoro quotidiano, a confronto, sono, in alcuni casi, addirittura dieci volte superiori.

Riteniamo si debbano chiarire ai cittadini pugliesi i perché dei ritardi che si sono verificati. Infatti con l’approssimarsi della cosiddetta fase 2 sarà determinante la qualità e la velocità dei tamponi eseguiti per individuare e isolare il soggetto asintomatico.

E’ superfluo chiarire che eventuali soggetti asintomatici, liberi di frequentare legittimamente panifici, supermercati, farmacie, fruttivendoli ed altro, rappresentano potenziali trasmettitori del virus.

Signor Presidente, le giornate tipo degli italiani – in seguito al DPCM del 9 marzo 2020 sono vissute
prevalentemente davanti alla TV anche per poter conoscere i dati forniti dalla Protezione Civile per quanto attiene ai contagi, ai ricoveri in reparti di rianimazione, purtroppo ai decessi, ed alle guarigioni.

Questa Segreteria politica regionale, orgogliosa di appartenere a questa straordinaria terra di Puglia, ha
valutato che in altre regioni italiane sono distribuite casa per casa e gratuitamente le mascherine,
laddove nella nostra regione si ha difficoltà addirittura a reperirle a pagamento.

Stante purtroppo una previsione del protrarsi e a non breve scadenza di questa situazione, piuttosto che acquistare dalla Cina materiale non idoneo, si potrebbero cercare aziende del territorio disponibili a una conversione della produzione di mascherine e quant’altro serva senza particolari certificazioni.

Siamo rimasti scandalizzati dall’apprendere da un servizio radiotelevisivo, di una fornitura di venti tonnellate di materiale di protezione personale destinato ai medici e al personale sanitario, non a norma.

Ribadiamo che in questo momento dobbiamo lavorare per preservare il bene supremo delle vite
umane: in primis medici, infermieri, personale sanitario, operatori del 118 e sacerdoti.

Quando ne usciremo (e bisognerà vedere quando questo avverrà), dovremmo capire chi ha convalidato
l’acquisto di questo materiale di protezione personale utilizzando malamente i soldi dei contribuenti.

Non siamo, né saremo mai un partito giustizialista. Però la chiarezza sarà un antidoto per ridare fiducia ai cittadini nei confronti della politica e dei politici. Questa è la base sulla quale dobbiamo misurarci. Poi in democrazia governerà chi avrà ottenuto maggiori consensi.

Nel salutarLa ed augurarLe bun lavoro, la Democrazia Cristiana si aspetta un riscontro alla presente per una proficua e duratura collaborazione nell’interesse del popolo sovrano >>.

A cura di Prof.ssa Gabriella Arcuri (Taranto) * gabriella.arcuri@dconline.info * Segretario reg,le Vicario Dip. Comunicazione Democrazia Cristiana della regione Puglia

Pagina Facebook della Democrazia Cristiana < DemocraziaCristianaOnline >

Pagina Facebook del Movimento Femminile della D.C. < Donne-e-politica >

****************************************

< IL POPOLO > della DEMOCRAZIA CRISTIANA * Direttore Resp. ANGELO SANDRI *

mail: segreteria.nazionale@dconline.info

* Cell. * 342-9581945 * 342-1876463 

Direzione e Redazione – Via Giovanni Giolitti num. 335 – cap. 00185 – ROMA

Periodico registrato presso il Tribunale di Bolzano al num. 13/2004 in data 22/11/2004

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Nicola Toajar
2 anni fa

Il problema amministrativo generale sanitario , logistico,ecc, come anche in altri settori in meridione é risaputo . La verità bisogna dirla chiara e non è da adesso che ci sono. Il fatto è che il male puzza sempre dalla testa di ogni Ente , dove c’è il comando centrale. Troppa mal gestione di tutto il sistema,i risaputi tagli disagi per gli stessi , ecc.

S.Savaglio
S.Savaglio
2 anni fa

I miei più sentiti Complimenti!Vivala Democrazia Cristiana,forza Sandriani!

mm
Admin

Ho letto l’articolo. Ok. Però devo precisare il discorso dati dove si evince che quelli della regione puglia “si discostano significativamente dalle altre regioni italiane” come scritto.
Beh, proprio non direi. Dati alla mano la regione Puglia in totale fino adesso ha avuto 3.184 contagiati, quando la Sicilia ne ha 2.535, la Basilicata 320, la Calabria 971, il Molise 263, l’Umbria 1.332, l’Abruzzo 2.274. Solo rispetto la Campania risulta seconda. Prendendo sempre regioni del sud centro Italia con dati di ieri (15-04-2020). Non mi riferisco al nord Italia che qui siamo oltre ogni stima. Certo, mi fa piacere che meno contagiati si abbia e meglio è ma almeno è auspicabile più attenzione a quello che si scrive. * Arch. Guido Festa (Milano) * guido.festa@dconline.info

Francesco Capacchione
Francesco Capacchione
2 anni fa

Da un po’ sto seguendo il partito ed il popolo online. Da cristiano amatore della politica credo che la DC sia la nostra casa.
L’intervento al Presidente Emiliano è fatto al momento giusto tenendo conto della forza crescente del partito. Vi continuerò a seguire!