Il Segretario politico della Democrazia Cristiana in Puglia Vincenzo De Gregorio ha aperto davanti a più di 2.500 persone i lavori della presentazione di Pasquale Di Rella candidato Sindaco di Bari del centrodestra.

Il Segretario politico della Democrazia Cristiana in Puglia Vincenzo De Gregorio ha aperto davanti a più di 2.500 persone i lavori della presentazione di Pasquale Di Rella candidato Sindaco di Bari del centrodestra.

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

< Il Segretario politico della Democrazia Cristiana in Puglia Vincenzo De Gregorio ha aperto davanti a più di 2.500 persone i lavori della presentazione di Pasquale Di Rella candidato Sindaco di Bari del centrodestra. >

 Signore e signori buongiorno e benvenuti all’evento che segnerà la storia politica pugliese dei prossimi 11 anni. Prima il Comune di Bari e poi la Regione.

Caro candidato Sindaco, davanti ai tuoi occhi donne e uomini preparatissimi. Sono loro la nuova classe dirigente di una terra straordinaria, umiliata negli ultimi 15 anni da un centrosinistra arrogante e presuntuoso.

I nostri ragazzi ci aiuteranno a riportare il sorriso sui volti di chi vive nell’ex capitale del mediterraneo e su quello dei pugliesi ormai allo stremo delle forze tra ulivi in fiamme e città coperte da coltri pericolosissime.

Caro Pasquale, ti affidiamo temi sociali oggi di estrema rilevanza tanto cari a noi della Democrazia Cristiana, scudo crociato che hai degnamente rappresentato come consigliere comunale qui a Bari.

Angelo Sandri (Udine)

Ringrazio il mio Segretario nazionale D.C. Angelo Sandri, che Vi formula i suoi più sinceri auguri di buon lavoro, per avermi affidato il doppio delicatissimo incarico di segretario politico pugliese e di Responsabile nazionale della Comunicazione della Democrazia Cristiana.

Decaro, basta con le sceneggiate, come la visita dei prati con erba incolta con tanto di caschetto, l’approvazione in Comune del Piano Triennale delle Opere Pubbliche che comprende, udite udite, la ripulitura del fossato del Castello, promettendo ciò che non si è fatto in 5 anni.

Tutto ciò dimostra l’inconsistenza del centrosinistra che pensa ancora di carpire la buonafede degli elettori cambiando simboli ogni 5 minuti e provando a fare leva sul dramma di persone che hanno perso i propri cari per l’amianto. Una vergogna a cielo aperto.

E poi quale sblocca cantieri. San Girolamo e Sant’Anna fotografano il declino del centrosinistra che nessuno vuole più in Italia e presto anche a Bari: strade senza asfalto, cittadini abbandonati senza servizi, sicurezza all’anno zero con una scarsissima illuminazione.

E venerdì sui mass media, che ringrazio per l’opera meritoria che quotidianamente svolgono pur se tra mille difficoltà, abbiamo letto una notizia che potrebbe ridare dignità ad uno dei simboli della nostra BARI: la famiglia Matarrese.

“La campagna elettorale dell’allora sindaco di centrosinistra Michele Emiliano potrebbe costare alla casse del Comune quindi ai cittadini baresi 576 milioni di Euro”. E hanno ancora il coraggio di andare in giro a chiedere di essere votati.

Oggi è bene ricordarlo quell’area non ha ancora un porto turistico come prevedeva il progetto di Punta Perotti. Ha un parco buio, con annessa zona di prostituzione. L’unica cosa che hanno fatto è la riapertura di Torre Quetta che avevano chiuso per far dimenticare chi l’aveva realizzata, cioè noi.

Caro Pasquale il futuro dovrà passare dal coinvolgimento di uomini e donne delle municipalizzate che devono sentirsi orgogliosi della casacca che indossano. A Bari e in Puglia negli ultimi 15 anni abbiamo assistito solo a mancette elettorali.

Noi invece immaginiamo un PIANO CONCRETO DI SVILUPPO CON TURISTI che scendendo dalle navi potendo trovare finalmente Musei e Castello aperti per godere della nostra storia. Oggi invece il Comune spreca il danaro dei cittadini pagando lautamente un assessore inutile.

Il nostro è un progetto d’insieme.

La prima concreta rivoluzionaria proposta della Democrazia Cristiana, che affidiamo al tavolo del programma, è la seguente: per vincere le difficili sfide che ci attendono in termini occupazionali bisognerà puntare oltre che seriamente sul Turismo anche sull’EXPORT guardando allo sviluppo del PORTO, che, incredibile ma vero, nel 2019 viaggia a fari spenti non avendo un suo Piano Regolatore che se attuato favorirebbe uno sviluppo sociale ed economico adeguato al valore di tanti baresi e pugliesi, collegandolo direttamente alla zona industriale e all’Interporto della Puglia, utilizzando le aree dismesse da anni che si trovano proprio difronte al Porto e completando l’Ansa di Marisabella.

E’ già pronto il nostro piano del traffico, visto che gli automobilisti che arrivano dall’hinterland e che trovano una città sporca, inospitale, creano inquinamento con le loro auto perchè non sanno dove parcheggiare.

E non c’è traccia di un piano dello SPORT ganglo vitale di una società civile: una volta l’anno bisognerà convocare gli stati generali per sapere di cosa hanno bisogno società, atleti e famiglie e per capire quali strutture necessitano di intervento.

Faccio una battuta: dite a Decaro e soci che basterebbe andare qua vicino, spendendo qualche euro di metano, ad Orsara di Puglia, per capire come si realizzano in pochi mesi nuove strutture sportive con fondi comunitari.

Caro Pasquale con te sono convintissimo che avrà finalmente voce chi negli ultimi 15 anni è stato calpestato dalla sinistra nei suoi valori più intimi.

I medici ad esempio che giovedì sul Corriere del Mezzogiorno gridavano “Emiliano pagaci le borse di studio attraverso i fondi europei”.

Un azione semplice, che darebbe finalmente fiato ad un altro settore quello sanitario in profonda crisi d’identità e che il primo cittadino di Bari potendo contare su strutture di eccellenza non può non considerare nella sua agenda di governo visto che presiede anche l’area metropolitana.

La Democrazia Cristiana è prontissima a dare il suo contributo e chiede a chi se la sente di scendere in lista con noi al Comune e nei Municipi.

Conta su di noi. Conta su di me, caro futuro Sindaco di Bari Pasquale Di Rella e buona DC a tutti voi !

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

2 Responses to "Il Segretario politico della Democrazia Cristiana in Puglia Vincenzo De Gregorio ha aperto davanti a più di 2.500 persone i lavori della presentazione di Pasquale Di Rella candidato Sindaco di Bari del centrodestra."

  1. luca   1 Aprile 2019 il 12:03

    ottimo !!!

  2. vincenzo de gregorio   1 Aprile 2019 il 19:41

    Vi ringrazio di cuore per le attestazioni di stima che mi state inviando da tutt’Italia. E’ stato per me quella di ieri una grandissima emozione. Una mano dal cielo mi ha guidato in questa traversata politica negli ultimi anni. Non vedevo la luce, poi improvvisamente si è accesa grazie ad una telefonata con il nostro Segretario Nazionale Angelo Sandri che mi ha aiutato a rientrare nel mondo della politica in maniera attiva affidandomi sin da subito importanti responsabilità che ho accettato ben volentieri in Puglia con l’incarico di Segretario Politico e cittadino a Bari e a livello nazionale cominciando a seguire il Dipartimento della Comunicazione come Responsabile. Spero di rappresentare sempre i valori fondanti del nostro essere cristiani. Buona DC a tutti.