Il “Rodolfo Concordia pensiero” (Vice-Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana): “In politica il Centro è espressione di valori e non certo un punto geometrico !” * seconda parte

Il “Rodolfo Concordia pensiero” (Vice-Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana): “In politica il Centro è espressione di valori e non certo un punto geometrico !” * seconda parte

A cura di Dott. FERNANDO CIARROCCHI (Ascoli Piceno)

Fernando Ciarrocchi (Ascoli)

fernando.ciarrocchi@dconline.info * cell. 347-2577651 *

Coordinatore della redazione giornalistica de “Il Popolo” della Democrazia Cristiana.

Editorialista de “Il Popolo” della Democrazia Cristiana 

< Il “Rodolfo Concordia pensiero” (Vice-Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana): “In politica il Centro è espressione di valori e non certo un punto geometrico !” * seconda parte>

Rodolfo Concordia (Roma)

Proseguiamo e concludiamo la nostra intervista al Comm. Rodolfo Concordia (di Roma), Coordinatore della Segreteria politica nazionale della Democrazia Cristiana e Segretario politico regionale della D.C. della regione Lazio, sviluppata a margine del recente Consiglio nazionale della Democrazia Cristiana svoltosi in quel di Roma (Centro Congressi “Casa Tra Noi”, nei giorni 8 e 9 luglio 2022.

E’ stato un Consiglio nazionale del partito dello scudo crociato contrassegnato da un dibattito vivace e proficuo.

Finiamo dunque di approfondire il “Rodolfo Concordia pensiero, a completamento della prima parte dell’intervista già pubblicata su il nostro giornale democristiano < IL POPOLO > la scorsa domenica 17 luglio 2022.

D) Tutti al centro appassionatamente, ma forse dimenticano che il Centro esiste da sempre, come da sempre esiste la Democrazia Cristiana e che da sempre è pronta per una nuova legge elettorale proporzionale con sbarramento al 3%.

In vista delle politiche sarà varata questa nuova legge?

R) Mi hanno insegnato da giovane …. che in politica il Centro non è un punto geometrico, ma espressione di Valori.

E nel Centro si incontrano le proprie ragioni. le quali motivano il personale impegno politico e quelle altrui, alla ricerca di una sintesi politica che non esalta il contingente ma percepisce il domani e lo progetta !

Il Comm. Rodolfo Concordia insieme ai due nuovi Consiglieri Comunali della Democrazia Cristiana eletti ad Ardea (RM)

Molti aspiranti politici “centristi” di cui non è chiaro il bagaglio di Valori di cui sono portatori e quale è il loro progetto di riferimento rispetto ad una Società di cui sono latori e per il quale progetto operano, tentando di ritrovarsi nel “Centro”.

Taluni sono schierati su un rapporto preferenziale con la sinistra ed altri sono uomini di Destra/Centro che li imitano, in un percorso davvero in salita che non traguarda il cielo ma ripropone il buio del silenzio e l’assenza completa di un Comune Progetto che si dovrebbe condividere.

C’è – a mio avviso – anche per la premessa di come io vedo il centro, un solo grande Partito che ha rappresentato da sempre il vero Centro Politico parlante (e non quello silente) rispetto al Progetto di Società che si vuole costruire.

È un < Centro > capace di ridare Dignità alla Politica e che riacquisisce moralità, eticità.

Questo < Centro > si mette al servizio dell’uomo e condivide un progetto di Società che ha come obiettivo la sua dignità e la sua realizzazione umana !

Questo progetto è presente SOLO nella Democrazia Cristiana (con attualmente Segretario Politico nazionale Angelo Sandri) ed è frutto di una trentennale battaglia al fine di dimostrare che la Democrazia Cristiana non solo non era MAI morta, ma che essa continua ad esistere ben viva e vegeta.

Questa DEMOCRAZIA CRISTIANA apparteneva ed appartiene agli iscritti (cfr definitiva sentenza 25.999/2010 del Dicembre 2010 della Corte di Cassazione a Sezioni unite)

Rodolfo Concordia ad un comizio svoltosi alle ultime elezioni ad Ardea (RM)

Una sentenza davvero storica, scaturita da una decennale battaglia portata avanti da con forte determinazione da Flaminio Piccoli, Clelio Darida, Carlo Senaldi, Angelo Sandri).

Al giorno d’oggi molti vorrebbero accaparrarsi questa grande storico merito.

Ma purtroppo per loro sono “senza titulo” come direbbe (per gli appassionati del gioco del calcio) l’attuale Allenatore della Roma Josè Mourinho.

Il Presidente D.C. Flaminio Piccoli

Mentre infatti Piccoli, Darida, Senaldi, Sandri lottavano strenuamente, contro tutto e conto tutti, per ribadire la loro fede nella Democrazia Cristiana e tenere accesa questa “fiammella” di libertà, di democrazia e di progresso, vi erano altri pseudo democristiani in “tutt’altre faccende affacendati”, per dirla questa volta con il Manzoni.

Essi infatti vestivano altre casacche, presi non dalla necessità di difendere i Valori della Democrazia Cristiana ma interessati piuttosto alle proprie ambizioni personali.

Ebbene, il nostro credo e la nostra Fede, che sempre nei momenti importanti deve essere Luce e Sale, ci esorta a riproporre un nuovo invito a tutti coloro che sono interessati ad un vero Centro di Valori ed alla condivisione di un Progetto che sia per l’uomo.

Ed in questo senso un invito a partecipare al nostro XXIV Congresso Nazionale che si terrà nel prossimo mese di Ottobre 2022.

In quella sede si potranno conoscere i contenuti di una Proposta Programmatica che vede un vero Centro di Valori.

Un Centro di Valori che vogliamo costruire assieme a tutti coloro che aspirano a rilanciare una entità politica che vuole rigovernare la Storia e dare al Paese la Certezza del proprio futuro !

 

 ******************************************************************************************* 

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

 ******************************************************************************************* 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments