La Democrazia Cristiana si schiera dalla parte della vita: senza se e senza ma !

La Democrazia Cristiana si schiera dalla parte della vita: senza se e senza ma !
Dott. Fernando Ciarrocchi

A cura del Dott. Fernando Ciarrocchi

di Monteprandone (in provincia di Ascoli Piceno)

fernando.ciarrocchi@dconline.info * Pers. 347/2577651

< La Democrazia Cristiana si schiera dalla parte della vita: senza se e senza ma ! > 

La Democrazia Cristiana italiana si schiera dalla parte della vita, senza se e senza ma !

Lo dichiara a chiare lettere l’attuale Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana italiana Dott. Angelo Sandri che sottolinea come sia questo un principio a cui il partito dello scudocrociato intende doverosamente attenersi, in piena sintonia con i principi basilari della Dottrina Sociale della Chiesa.

Segreterio Nazionale della Democrazia Cristiana ( Udine)
Dott. Angelo Sandri (Udine)

E’ una precisazione non secondaria visto che l’autunno, ormai alle porte, si annuncia davvero caldo, non certo dal punto di vista meteorologico, ma sul versante sociale e politico.

E tra i temi più spinosi c’è quello dell’eutanasia.

Sembra che i suoi sostenitori si stiano organizzando per la raccolta di 500 mila firme per la richiesta, appunto, di un referendum sull’eutanasia.

Il Presidente della Conferenza Episcopale Italiana Cardinal Gualtiero Bassetti

La Chiesa, ovviamente, non può e non deve tacere.

Ed è intervenuta in modo deciso con l’autorevole intervento di S. Em. Card. Gualtiero Bassetti, Arcivescovo di Perugia e Presidente della Conferenza Episcopale Italiana.

Il porporato senza mezzi termini ha bocciato il referendum dichiarando all’uopo:

<< Oggi domina una concezione della vita tutta incentrata sul successo, sul godimento dei beni materiali e sul presente.

Da questo il cristiano si deve distanziare, non solo opponendosi alle leggi, ma offrendo una proposta di senso all’uomo moderno.

I cattolici sonno bene che la vita è un dono di cui gli uomini non posso disporre a proprio piacimento. Oggi però siamo in un contesto dominato non solo dall’individualismo e dal nichilismo, ma anche dall’utilitarismo :tutto ciò che non è utile al processo produttivo o alla realizzazione dei nostri desideri può essere scartato, messo da parte o addirittura cancellato >>.

Mons. Vincenzo Paglia Presidente  Pontificia Accademia per la vita                          

Queste sono parole che esprimono la grave inquietudine di tutto l’Episcopato italiano manifestata dal Presidente dei Vescovi.

La proposta alternativa da indirizzare all’uomo contemporaneo per S.Em. Bassetti altro non può essere che quella che faccia dire a uomini e donne che la vita è un dono e va difesa sempre.

A tal proposito il Card. Gualtiero Bassetti ha aggiunto:

<< Si tratta dunque, prima di tutto di un problema esistenziale e  culturale.

La richiesta di certe leggi come quella pro eutanasia infatti nasce in un contesto sociale che da un lato non conosce l’importanza delle cure palliative per ridurre la sofferenza nei malati terminali e dall’altro orami da tempo ha smesso di chiedersi: cosa è l’uomo e perché te ne curi? >>.

Fermo e senza tentennamenti è dunque l’appello che l’intero Episcopato italiano rivolge al Governo tramite la persona del suo Presidente, Card. Bassetti che così si è espresso:

<< Non possiamo abbassare lo sguardo sul fine vita, sugli ammalati , sulle risorse da assegnare alle famiglie, sulla salvaguardia del Creato e sulle politiche lavorative.

La bussola di ogni azione politica ispirata dal cristianesimo deve essere sempre la difesa della dignità della persona umana in ogni momento dell’esistenza.

Il popolo italiano – ha concluso Sua Eminenza – ha grandi capacità di adattamento, anche nelle ristrettezze, ma è stanco di promesse vuote, ha bisogno di fatti concreti: ripartiamo dagli ultimi>>.

Ins. Anna Beneduce

Anche mons. Vincenzo Paglia, Presidente della Pontificia Accademia per la vita ha valuto far sentire la sua voce:

Non si può affrontare un tema così ampio e complesso con una firma. Occorre una riflessione che permetta un dialogo effettivo tra tutte le componenti della società“.

La Democrazia Cristiana non farà mancare il proprio apporto ad ogni iniziativa che sia a difesa della vita e della dignità umana e si mobiliterà anche in questa circostanza.

La Responsabile nazionale del Dipartimento per i rapporti con il Mondo Ecclesiale, Ins. Anna Beneduce, aggiunge in proposito:

La vita umana è tra i valori non negoziabili che sono parte sostanziale irrinunciabile del nostro patrimonio di cattolici impegnati nel sociale e la Democrazia Cristiana intende difendere questi valori con coerenza e determinazione“.

***************************************************************************************** 

Puoi seguire < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana dai nostri social:

< www.ilpopolo.news >

<www.democraziacristianaonline.it>  

******************************************************************************************* 

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato